Chiariello si chiede: "Gattuso, perchè non giochi col 4-3-2-1? Fabian stucchevole nel primo tempo di Parma" [VIDEO]

Le Interviste  
Chiariello si chiede: Gattuso, perchè non giochi col 4-3-2-1? Fabian stucchevole nel primo tempo di Parma [VIDEO]

Durante l’anteprima del programma Campania Sport su Canale 21 il cronista napoletano Umberto Chiariello ha detto la sua sulla possibile griglia di partenza di stagione, di seguito riportata l’analisi di Chiariello:

“Juve e Inter hanno un minimo di vantaggio, le griglie andrebbero fatte al sei ottobre con il mercato chiuso, ma vedo i bianconeri favoriti rispetto alla milanese. Per il terzo posto ho molta fiducia che il Napoli si ripeta poiché l’intelaiatura è la stessa ed il Napoli non ha cambiato niente, solo l’attacco, fuori Milik e Llorente dentro Petagna e Osimhen. Il Napoli è più forte. Quindi io ritengo che il Napoli possa ripetere il terzo posto di Gattuso’’.

Lo stesso giornalista ha poi esordito in trasmissione col solito editoriale: 

"Si riparte con una vittoria contro un Parma che non ha cambiato uomini ma allenatore e sistema di gioco. Liverani è considerato un avanguardista con il suo calcio palleggiato. L'allenatore del Parma è stato premiato nonostante la retrocessione col Lecce con una panchina di Serie A, mentre il suo predecessore in Emilia, D'Aversa è stato cacciato; sono le stranezze del calcio. Oggi di calcio palleggiato il Parma non ha fatto vedere nulla, è stata una squadra pessima che non ha mai tirato in porta. Contro il pullman parmigiano Gattuso ha opposto il 4-3-3 classico col la sola novità di Lozano titolare come ala destra. Il messicano ha finalmente dimostrato che impiegato in modo giusto può essere un uomo importante. Per un'ora abbiamo visto un Napoli stucchevole, immagine del suo uomo di miglior talento, Fabian Ruiz. Palla avanti, palla  indietro, a destra a sinistra, ma il Napoli non riusciva minimamente a trovare il bandolo della matassa ed era anche noioso. Poi Gattuso ha cambiato lo scenario, col 4-2-3-1 e con Osimhen davanti ai folletto azzurri: Mertens, Insigne e Lozano. Il nigeriano con la sua prepotenza fisica ha stappato la partita dando un riferimento ai compagni e dimostrando di avere anche qualità ed intelligenza di gioco. Tutti quelli che prima l'avevano esaltato contro i boscaioli a Castel di Sangro e dopo l'avevano criticato dopo l'amichevole col Pescara hanno visto che può dare tanto al Napoli, così come anche Petagna può fare. A quel punto il Napoli ha vinto bene con i soliti Mertens e Insigne con quest'ultimo re dei pali anche oggi come da tradizione. Arriviamo all'enigma: il Napoli deve osare con i suoi 4 uomini d'attacco rischiando di scoprirsi o provare col palleggio e l'organizzazione di gioco? Gattuso nel post-partita ha detto che nel calcio bisogna correre ed  che ora non sono ancora in condizione. E' una giustificazione, il Napoli deve capire che sul mercato bisogna comprare un centrocampista adatto ad un centrocampo a due. Fabian e Zielinski non vanno bene per quel sistema di gioco, così come Manolas e Koulibaly non sono fatti per giocare insieme. Quindi giudizio ancora sospeso per questo Napoli che sembra una squadra da enormi potenzialità ma ancora dalla coperta corta. Non capisco perché Gattuso abbia fatto una scelta  così netta o 4-3-3 o 4-2-3-1, non affidandosi al 4-3-2-1. Credo che questa squadra sia adatta a giocare con l'albero di Natale, sistema che tra l'altro Gattuso conosce a memoria avendo giocato nel Milan di Ancelotti. Il Napoli non potrebbe permettersi questo sistema di gioco?"

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    13

    5
    4
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    11

    5
    4
    0
    1
  • logo SassuoloSassuoloCL

    11

    5
    3
    2
    0
  • logo InterInterCL

    10

    5
    3
    1
    1
  • logo JuventusJuventusEL

    9

    5
    2
    3
    0
  • logo AtalantaAtalantaEL

    9

    5
    3
    0
    2
  • logo SampdoriaSampdoria

    9

    5
    3
    0
    2
  • logo VeronaVerona

    8

    5
    2
    2
    1
  • logo RomaRoma

    8

    5
    2
    2
    1
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    7

    5
    2
    1
    2
  • 11º

    logo CagliariCagliari

    7

    5
    2
    1
    2
  • 12º

    logo LazioLazio

    7

    5
    2
    1
    2
  • 13º

    logo BeneventoBenevento

    6

    5
    2
    0
    3
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    5

    5
    1
    2
    2
  • 15º

    logo GenoaGenoa

    4

    4
    1
    1
    2
  • 16º

    logo ParmaParma

    4

    5
    1
    1
    3
  • 17º

    logo BolognaBologna

    3

    5
    1
    0
    4
  • 18º

    logo UdineseUdineseR

    3

    5
    1
    0
    4
  • 19º

    logo TorinoTorinoR

    1

    4
    0
    1
    3
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    1

    5
    0
    1
    4
Back To Top