Pagelle Barcellona-Napoli, i voti: Insigne l'ultimo a mollare, Zielinski fantasma! Koulibaly in bambola, pochi palloni per Mertens

Le Pagelle  
Pagelle Barcellona-Napoli, i voti: Insigne l'ultimo a mollare, Zielinski fantasma! Koulibaly in bambola, pochi palloni per Mertens

Pagelle Barcellona Napoli Champions League. I voti a CalcioNapoli24 dei calciatori del Napoli. Termina con una vittoria dei catalani la partita di Champions

Pagelle Barcellona-Napoli - Termina il match al Camp Nou per gli ottavi di finale di Champions League tra Barcellona e Napoli. Voti Barcellona-Napoli su CalcioNapoli24, con tutte le e la spiegazione dettagliata per ogni singolo calciatore azzurro.

Barcellona Napoli

Pagelle Barcellona-Napoli, i voti

Ospina 5,5 - Volo plastico, bello per i fotografi, ma non per parare la testata di Lenglet. Messi sul 2-0 gliela mette lì dove non può mai arrivarci, salva su Suarez il 3-0 ma lo subisce nel finale di primo tempo - spiazzato. Inoperoso nella ripresa.

Di Lorenzo 5,5 - Accompagna l’azione al fianco di Zielinski, anche se Jordi Alba dal suo lato spinge e non gli permette di avere chissà quante libertà. Meglio nella ripresa, quando trova molti più spazi ed arriva anche al tiro respinto da Ter Stegen.

Koulibaly 4,5 - Un paio di chiusure importanti nei primi dieci minuti, poi Messi lo supera pur cadendo per terra in occasione del raddoppio. Naufraga anche lui nel finale di primo tempo, non accorgendosi di Messi e dandogli un calcione tremendo. Totalmente in bambola.

Manolas 5 - Lui e tanti altri compagni non riescono a limitare Messi in occasione del raddoppio, avere i blaugrana come avversari non gli regala quella dote extra di grinta. Al 56’ chiude in scivolata un traversone basso in area, regala un pallone a Jordi Alba al 66’ con un’idea di tacco senza senso.

Mário Rui 5 - Tenta di sorprendere Ter Stegen da lontanissimo, sul 2-0 Messi lo punta e lo supera agilmente. Al netto della fiducia tramite rinnovo, dal suo lato vive una serata difficile tra Messi e Semedo.

Fabian 5 - Contro una delle squadre che vorrebbe acquistarlo, una prova decisamente incolore: non riesce a trovare spazi e spunti, e come filtro difensivo vince il primo contrasto direttamente nella ripresa. Quando ha la palla buona in profondità, invece di calciare in porta si ferma ed aspetta un compagno: capiamo l’incapacità di usare il destro, ma è inaudito. Meglio di Zielinski, almeno lui si fa vedere. (Dal 79’ Elmas SV)

Demme 5,5 - Lenglet lo spinge via a dieci metri e può saltare da solo, i centrocampisti del Barcellona divorano gli spazi e quando viene preso alle spalle poco può fare. (Dal 46’ Lobotka 6 - Messo per velocizzare la manovra, effettivamente lo fa nei limiti in cui il Barcellona gli permette di muoversi)

Zielinski 4,5 - Conclusione altissima dopo 9’, poi viene preso in mezzo dalla mediana blaugrana e scompare. (Dal 70’ Lozano 6 - Colpo di testa complicato poco dopo il suo ingresso in campo, un palo nel finale)

Callejon 5 - Anticipato da Jordi Alba sotto porta dopo pochi minuti, poi deve aiutare maggiormente in fase difensiva. Dispiace che chiuda la carriera in azzurro con una prova incolore. (Dal 70’ Politano 5,5 - Da un suo cross arriva il palo di Lozano)

Mertens 5,5 - Trova il pallone giusto dopo cento secondi, e prende il palo colpendola male. Coinvolto anche lui nel crollo generale della squadra, si riprende trovando astutamente il rigore del 3-1. Pochi palloni giocabili, prova a sfruttarli.

Insigne 6,5 - Il suo recupero in extremis è tecnicamente una salvezza, i suoi piedi sono importantissimi e dopo nemmeno due minuti mette Mertens davanti alla porta e quasi ci mette pure Callejon. Semedo dal suo lato è in serata, perciò deve rinculare molto. Freddo nello spiazzare Ter Stegen, é il primo italiano della storia a segnare nella moderna Champions League in trasferta sia contro il Real Madrid sia contro il Barcellona. Ci prova anche di testa nella ripresa, è l’unico che davvero non molla mai. (Dal 79’ Milik 6 - Entra, segna in fuorigioco. L’ingresso in campo è buono, in quella che potrebbe essere l’ultima in azzurro)

Gattuso 5 - Umiltà, ma anche coraggio perchè per l’impresa è necessario: servirebbe pure la fortuna, visto il palo dopo due minuti. L’approccio però è ottimo, la squadra fa ciò che deve. Tuttavia è ingiusto il gol subito da Lenglet, viziato da una spinta su Demme che non viene ritenuta fallosa: è chiaro che il contraccolpo si avverta, e che il Barcellona ne guadagni in fiducia - ed in spazi oltre la linea dei centrocampisti. Il Napoli prova a reagire, Messi inventa il 2-0 che affossa le speranze ed il 3-0 le butta sul baratro: il rigore di Insigne regala una chance, ma sui gol subiti e più in generale c’è una sensazione di morbidità che lascia interdetti, nonostante un interessante pressing alto in avvio. Nella ripresa tenta di rendere il match più rapido, ma offensivamente manca il veleno necessario. Negli ultimi venti minuti cambia modulo col 4-2-3-1, Insigne trova i compagni in profondità ed il Barcellona - in difficoltà - offensivamente non trova mai la porta. Visti gli ultimi venti minuti, chissà come sarebbe andata a finire se avesse anticipato i cambi. Resta l’amarezza per il gol di Lenglet, che caratterizza in negativo il resto del primo tempo ed il risultato finale. La prossima stagione, partendo dal giorno uno, potrà sviluppare le sue idee.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo GenoaGenoaCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • logo JuventusJuventusCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentinaCL

    3

    1
    1
    0
    0
  • logo CagliariCagliariEL

    1

    1
    0
    1
    0
  • logo SassuoloSassuoloEL

    1

    1
    0
    1
    0
  • logo VeronaVerona

    1

    1
    0
    1
    0
  • logo RomaRoma

    1

    1
    0
    1
    0
  • logo AtalantaAtalanta

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo BeneventoBenevento

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo BolognaBologna

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo InterInter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo MilanMilan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo SpeziaSpezia

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    1
    0
    0
    1
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    0

    1
    0
    0
    1
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    0

    1
    0
    0
    1
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    0

    1
    0
    0
    1
Back To Top