Spalletti in conferenza: "Ho fatto i complimenti ai miei, Torino forte. Kvara imprendibile! Vorrei quattro Anguissa, con Simeone-Lozano avrei vinto uguale"

Diretta  
Spalletti conferenza Napoli TorinoSpalletti conferenza Napoli Torino

Luciano Spalletti parla in conferenza al termine di Napoli-Torino direttamente dallo stadio Maradona. Arrivano le parole di Spalletti in diretta in conferenza su CalcioNapoli24

Conferenza stampa di Luciano Spalletti post Napoli Torino. Al termine dell'ottava giornata di Serie A Napoli Torino, parla in conferenza Luciano Spalletti dopo la partita del calendario di Serie A. Su CalcioNapoli24 la conferenza in diretta di Spalletti.

Napoli Torino: conferenza Spalletti

Napoli TorinoSpalletti in conferenza stampa dopo la partita di Serie A.  Ecco quanto riportato da CalcioNapoli24:

"Segnale da grande squadra? Sì, è un segnale che siamo riusciti a direzionare noi all'inizio la gara e portarla dove abbiamo più qualità noi. Loro ci han tentato, a fine primo tempo e inizio secondo. Dove noi non siamo riusciti più a creare scambio sulla metà campo che ti desse la possibilità di andare oltre la linea difensiva, come successo ad Anguissa sul secondo gol suo. Possiamo però far ancora meglio, anche se all'inizio di gara siamo stati bravi: in alcuni palloni persi c'è un po' la pigrizia nostra in determinati momenti. Non siamo calati a fine primo tempo ma son stati loro bravi e forti a venire coi quinti. Ce li avevamo a dieci centimetri dal culo e ti pigiano. Dovevamo esser bravi nello stretto e poi andare a fargli male con l'attacco allo spazio e al verticale. Il valore di questa vittoria assume un'importanza maggiore proprio per la valutazione dell'avversario forte che avevamo davanti.

Squadra fisica? Se lo fa Anguissa si sa che lui è fisico. Lo deve fare Kvara o Politano quel gol lì e quel duello lì! Se lo vincono loro di testa, allora son contento. Uguale Ndombele, come Anguissa: è diverso da sbattere su Lobotka, Demme o Zielinski. Gol di Kvara di forza: quando ha la possibilità di puntare ha questa variabilità di fintare e attaccare l'uomo che è una roba incredibile. Lui ti va sul destro o sul sinistro, ti controfinta, poi quando se l'è preparata per tirare e tutti si buttano in scivolata perché tira in porta, poi la appoggia all'uomo libero. Perché nel dribblare riesce a restare lucido. Come stasera con Zielinski due volte. Poi Zielo una volta ha preso in faccia uno, ma era una bella palla. Di Anguissa ce ne vogliono 2-3-4. Gli altri devono metterci qualcosa in più. Kvara è un giocatore fantastico, ma se noi non riusciamo a fare 3 passaggi al limite dell'area, che si fa? Se loro sono in pressing, come usciamo? Va buttata addosso alla prima linea laggiù. Anche Kim ha qualità fisiche, hai voglia di sfidarlo in fisicità e a lanciare. Poi è chiaro che a fine partita gli ho fatto grandissimi complimenti: l'hanno vinta in maniera corretta, era difficilissima. Una partita in equilibrio sempre, anche sul 3-1. Meret ha fatto due interventi importanti. Abbiamo vinto una gara meritata.

Segnale importante questa partita qui, anche se con 100 difficoltà ma vinta meritatamente. Quindi è segno che abbiam fatto qualcosa di diverso. Per cui siamo felici di questo, però possiamo fare anche qualcosa di più.

Cosa urlavo a Kvaratskhelia? Gli chiedevo di non rimanere aperto: quando si riportava palla dal portiere, Politano era sulla linea di metà campo, Kvara sulla linea di metà campo sull'incrocio della linea del fallo laterale. Raspadori al centro del campo. Voglio capire come si vince in questo 3 uno contro uno. Bisogna fare un 3 contro 3. Per furbizia, provare a vincere un duello. La seconda parte del primo tempo è stata spesso così. Poi quando si incomincia a palleggiare è diverso. Dove lasciano gli spazi, bisogna andar lì.

Mossa Raspadori decisiva? Ragazzi, io è 23 anni che faccio l'allenatore. Per 20 anni ho fatto questa roba qui. Per me son buoni tutti e due: chiunque scelga, mi porta alla vittoria. Io non partecipo più, fate voi! Per me vincevo lo stesso con Simeone o Raspadori dal primo minuto. Ma chi è la riserva fra Politano e Lozano? Ditemelo voi! Per me è uguale. Lozano mi dà delle soluzioni, se gioca Politano mi dà delle soluzioni. Chi gioca mezz'ora non è riserva, siccome son tutti un po' permalosi, devono dare tutto in quel periodo di gioco. Elmas in 10' ci ha tolto dalle difficoltà, perché è entrato bene e ha fatto contrasti importanti. Non partecipo al giochino riserva-titolare, per me si vince uguale con tutti e due.

Tournée? Se si va in tournée o a Castel di Sangro, o dove sarà, si chiede di fare tre tempi di quarantacinque. Per allenarli tutti. Un modo vecchio di ragionare sulle riserve, è per compere i co***oni all'allenatore! Non si danno alibi e limiti a chi gioca a 30 minuti.

Classifica? Importante, si è giocato con squadre importanti e si è vinto partite di valore, se riusciamo a dar seguito con altre vittorie. Se non ci riusciamo, restano vittorie che non pesano perché non si dà continuità a queste vittorie.

De Laurentiis negli spogliatoi? Non lo so, l'ho salutato nel mio spogliatoio. La fine della partita, eran tutti dentro molto contenti. Abbiamo partecipato alla gioia dei calciatori e poi sono andato nel mio stanzino e son rimasto lì, non so cos'è successo.

Nazionali? L'essenziale è che non si faccian male. Ma nella testa non gli dobbiamo rimbombare che son stanchi. State tranquilli che son stanchi! Ieri il Bayern gioca e vince 4-0 senza aver mai fatto allenare i nazionali".

18.00 - Termina la conferenza stampa di Spalletti.

Spalletti Napoli Torino
Spalletti conferenza Napoli Torino
CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo NapoliNapoliCL

    41

    15
    13
    2
    0
  • logo MilanMilanCL

    33

    15
    10
    3
    2
  • logo JuventusJuventusCL

    31

    15
    9
    4
    2
  • logo LazioLazioCL

    30

    15
    9
    3
    3
  • logo InterInterEL

    30

    15
    10
    0
    5
  • logo AtalantaAtalantaECL

    27

    15
    8
    3
    4
  • logo RomaRoma

    27

    15
    8
    3
    4
  • logo UdineseUdinese

    24

    15
    6
    6
    3
  • logo TorinoTorino

    21

    15
    6
    3
    6
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    19

    15
    5
    4
    6
  • 11º

    logo BolognaBologna

    19

    15
    5
    4
    6
  • 12º

    logo SalernitanaSalernitana

    17

    15
    4
    5
    6
  • 13º

    logo EmpoliEmpoli

    17

    15
    4
    5
    6
  • 14º

    logo MonzaMonza

    16

    15
    5
    1
    9
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    16

    15
    4
    4
    7
  • 16º

    logo LecceLecce

    15

    15
    3
    6
    6
  • 17º

    logo SpeziaSpezia

    13

    15
    3
    4
    8
  • 18º

    logo CremoneseCremoneseR

    7

    15
    0
    7
    8
  • 19º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    6

    15
    1
    3
    11
  • 20º

    logo VeronaVeronaR

    5

    15
    1
    2
    12
Back To Top