Pelillo... nell'uovo - Napoli, prove di maturità

Notizie  
Pelillo... nell'uovo -  Napoli, prove di maturità

Il Napoli ha vinto contro l'Udinese ed è in testa alla classifica di serie A, l'analisi

Napoli Calcio - Una prova di forza, di consapevolezza quella del Napoli a Udine. Una vittoria netta, ottenuta senza fronzoli o eccessivi isterismi. Gli azzurri hanno con naturalezza messo in campo la propria superiorità tecnica contro dei padroni di casa niente affatto remissivi. La squadra di Gotti ha fatto la sua gara, ha avuto un approccio positivo. È stato il Napoli più forte. Poche squadre andranno in Friuli a farne quattro ai padroni di casa senza esitazioni. E Napoli si gode il primato, dopo quattro giornate. Presto per fare pensieri "strani". Tuttavia, avere la Juventus già sotto di dieci punti fa una certa impressione. Quest'anno il campionato non ha padroni e può succedere di tutto ed è tanto presto quanto inevitabile sognare. La squadra, rispetto al passato anche più recente, mostra segnali di consapevolezza e maturità. Alcuni singoli hanno fatto il salto di qualità sotto questo aspetto, come Insigne e Koulibaly che sembrano ormai dei veri veterani, non solo sotto l'aspetto anagrafico. Altri sembrano cresciuti sotto tutti i punti di vista come Rrahmani e Fabian. Lo spagnolo, come sottolineato dallo stesso Spalletti nel post gara, si sta calando rapidamente nel gioco che chiede il mister. L'allenatore toscano vuole verticalizzazioni rapide dai suoi, l'opposto di quanto nel recente passato ha fatto Fabian, ossia il possesso palla. Due tocchi e palla in verticale è il verbo di Spalletti. Per ora Fabian c'è, bisogna verificarne la costanza sul lungo periodo. Il Napoli sembra più consapevole e maturo ma è anche più ordinato in campo rispetto alla precedente esperienza tecnica. Non si vedono più quegli spazi enormi che tagliavano la squadra in due esponendo la difesa al contropiede. Gli azzurri hanno conservato il gioco propositivo, i fraseggi, ma il tutto avviene in un contesto tattico più compatto, coordinato. Adesso inizia il compito più difficile per Spalletti e la squadra. Si tratta di conservare lo stesso stato d'animo, senza seguire la spinta di una parte della stampa che spinge e va oltre quella che è il reale racconto da fare. La prova di maturità è restare concentrati senza assorbire gli umori esterni o farsi prendere dalle vertigini della vetta. Genova è già qui, a due passi... Vedremo...

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo NapoliNapoliCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • logo MilanMilanCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo RomaRomaCL

    15

    8
    5
    0
    3
  • logo LazioLazioEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo AtalantaAtalantaECL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo JuventusJuventus

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo BolognaBologna

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    12

    7
    4
    0
    3
  • 10º

    logo UdineseUdinese

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo EmpoliEmpoli

    9

    8
    3
    0
    5
  • 12º

    logo TorinoTorino

    8

    8
    2
    2
    4
  • 13º

    logo VeronaVerona

    8

    8
    2
    2
    4
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    8

    8
    2
    2
    4
  • 15º

    logo VeneziaVenezia

    8

    8
    2
    2
    4
  • 16º

    logo SpeziaSpezia

    7

    8
    2
    1
    5
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    6

    8
    1
    3
    4
  • 18º

    logo GenoaGenoaR

    6

    8
    1
    3
    4
  • 19º

    logo CagliariCagliariR

    6

    8
    1
    3
    4
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    4

    8
    1
    1
    6
Back To Top