Pagelle Napoli-Roma, i voti: Insigne onora Maradona, Demme argina tutti! Manolas diga, chi lo ferma Zielinski?

Le Pagelle  
Pagelle Napoli-Roma, i voti: Insigne onora Maradona, Demme argina tutti! Manolas diga, chi lo ferma Zielinski?

Pagelle Napoli Roma Serie A. Voti Napoli Roma della 9 giornata di Serie A, queste le spiegazioni dei voti della partita Napoli-Roma su CalcioNapoli24

Pagelle Napoli-Roma - Termina il match allo stadio San Paolo di Napoli della 9a giornata di Serie A con Napoli-Roma. Le pagelle di Napoli-Roma su CalcioNapoli24, con i voti e la spiegazione dettagliata per ogni singolo calciatore azzurro. Voti Napoli Roma.

Gattuso

Pagelle Napoli-Roma, i voti

Meret 6 - La Roma è inoperosa nel primo tempo, nella ripresa un blando tentativo di Dzeko.

Di Lorenzo 6,5 - Poco coinvolto nella prima mezz’ora, il gioco si svolge dall’altro lato. Mkhitaryan non è semplice da affrontare, entra in ritardo per il giallo ma non traballa. Anzi, rilancia e nel finale entra nell’azione del 3-0.

Manolas 7 - Non ha particolari compiti di costruzione, ma tocca una marea di palloni e difensivamente è attentissimo.

Koulibaly 6,5 - Ritrova Dzeko con il quale spesso ha battagliato e sofferto, ma stavolta lo domina. In fase di possesso spesso e volentieri è suo il primo lancio, difensivamente fa ottima guardia col compagno di reparto.

Mario Rui 6,5 - Spinge contro Karsdorp sulla fascia, arrivando anche al cross inserendosi con caparbietà. Non ha paura di giocarla anche di fino, col tacco. Devia una conclusone di Carles Perez.

Demme 7 - Si ritrova un nugolo di maglie giallorosse davanti, ma aiuta a fare da frangiflutti davanti ai centrali. Risolve al 50’ un contropiede avversario, mettendoci la schiena. Ottima prestazione. (Dall’83’ Lobotka SV - Si fa vedere nell’azione del poker)

Fabian 6,5 - Deve velocizzare sin da subito il tocco, altrimenti rischia di essere pressato: ne sbaglia uno comodo al 4’ nel corridoio per Insigne. Meno in luce di Zielinski, ma concreto altroché. Intelligente il suggerimento per Mertens ad inizio ripresa, quando si rende conto di essere troppo avanti rispetto al pallone. Chirurgico il sinistro nell’angolino per il raddoppio.

Lozano 6,5 - Può spingere sulla profondità e sui tagli nei confronti di Spinazzola, ci prova quando ne ha la possibilità e l’efficacia c’è eccome. Però si divora il 2-0 al 49’, tira in porta e non si accorge di Zielinski solo a porta vuota. (Dal 67’ Politano 6,5 - Ex del match, ficcante quando c’è da pressare gli avversari. Strepitoso il gol del 4-0)

Zielinski 6,5 - Confermato alle spalle della punta come col Rijeka, i giallorossi gli lasciano meno spazi dei croati ma il cambio di passo si avverte. Debole al tiro quando ne ha l’opportunità al 20’, ma ottimo il filtrante per Mertens. Quando ha lo spazio davanti, e chi lo ferma più? (Dal 78’ Elmas SV)

Insigne 7 - Per un napoletano non è facile giocare dopo la scomparsa di Maradona, farlo da capitano comporta una pressione in più: risponde presente con una punizione pazzesca che Diego Armando Maradona sicuramente avrà gradito. Poi tanti tocchi di classe, a partire dall’assist per il 2-0.

Mertens 6,5 - Il bottino precedente con la Roma parla di cinque gol in sette partite, Cristante non è un centrale difensivo ma ci mette il fisico. Quando ha spazio, accelera e costringe Ibanez al giallo. Mirante gli nega il 2-0, e gli regala il 3-0. (Dall’83’ Petagna SV)

Gattuso 7 - La Roma non è il Rijeka, perciò la prestazione mira ad essere più efficiente: i giallorossi si addensano per bloccare le vie centrali, gli azzurri provano a sfondare in diagonale e sfruttando gli inserimenti tra le linee. La Roma col passare dei minuti concede spazi, è da uno di questi che arriva la punizione del vantaggio e nel finale di primo tempo ci sarebbe anche la chance del raddoppio. Al netto dello schema, che sia 4-3-3 o 4-2-3-1, si avverte la compattezza della squadra dal punto di vista difensivo ed uno dei segreti è avere un centrocampista in più. La Roma si rende pericolosa quando supera la prima pressione azzurra, ma poi si scopre e soffre terribilmente le accelerazioni palla al piede degli azzurri: da una di queste arriva il 2-0. Poi i suoi dilagano, Fonseca non ci capisce niente.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    43

    18
    13
    4
    1
  • logo InterInterCL

    40

    18
    12
    4
    2
  • logo RomaRomaCL

    37

    19
    11
    4
    4
  • logo NapoliNapoliCL

    34

    17
    11
    1
    5
  • logo JuventusJuventusEL

    33

    17
    9
    6
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    33

    18
    9
    6
    3
  • logo LazioLazio

    31

    18
    9
    4
    5
  • logo SassuoloSassuolo

    30

    18
    8
    6
    4
  • logo VeronaVerona

    27

    18
    7
    6
    5
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    23

    18
    7
    2
    9
  • 11º

    logo BeneventoBenevento

    22

    19
    6
    4
    9
  • 12º

    logo BolognaBologna

    20

    18
    5
    5
    8
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    18

    18
    4
    6
    8
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    18

    19
    4
    6
    9
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    17

    18
    4
    5
    9
  • 16º

    logo GenoaGenoa

    15

    18
    3
    6
    9
  • 17º

    logo CagliariCagliari

    14

    18
    3
    5
    10
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    14

    19
    2
    8
    9
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    13

    18
    2
    7
    9
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    12

    18
    3
    3
    12
Back To Top