Fiorentina-Napoli, le pagelle: Mertens inconcepibile, Allan sradicatore! Fabián dà il suo, Meret pronto quando serve

Le Pagelle  
Fiorentina-Napoli, le pagelle: Mertens inconcepibile, Allan sradicatore! Fabián dà il suo, Meret pronto quando serve

  • Meret 6 - Respinge con i pugni su Biraghi, è clamoroso su Veretout. Pronto quando serve.
  • Hysaj 6 - Gerson e Biraghi non spingono più di tanto, perciò nella sua zona di competenza non ha troppi problemi. Ferma Chiesa in area di rigore al 56’ senza commettere fallo, in una delle sue rare incursioni offensive viene steso da Gerson.
  • Koulibaly 6 - Lo scorso anno la sua espulsione fu il primo passo per il crollo, stavolta al 30’ respinge male un pallone e permettere alla Fiorentina di alimentare un’altra azione.
  • Maksimovic 6 - Il ko di Albiol gli regalerà diverse maglie da titolare, al 10’ Chiesa lo aggira con facilità ma ci mette il piedone. Ammonito anche lui.
  • Mario Rui SV - Pronti, via, problema alla coscia destra. (Dal 6’ Ghoulam 5,5 - Al 12’ mette un bel pallone per Mertens, Chiesa dalle sue parti si aggira con fare sospetto. Dabo al 59’ invoca un rigore che non c’è, l’ammonizione su Muriel è sacrosanta. Tanti cross che servono a poco)
  • Callejon 5,5 - A sinistra Biraghi gli lascia diversi spazi, e lui li sfrutta eccome: al 22’ Hancko gli rovina il tocco che sarebbe potuto valere lo 0-1. Ammonito stupidamente per fermare Muriel, all’83’ perde l’attimo giusto. Troppo lunga la palla per Milik nel finale.
  • Allan 6,5 - Sradica palloni dai piedi di chi passa dalle sue parti, salvataggio importante al 40’ perché toglie la palla dai piedi di Muriel. Nella ripresa la Fiorentina si presenta al 77’ in area di rigore, lui si oppone.
  • Fabián 6,5 - Qualità spostata al centro, d’ora in poi: ottima palla per Mertens al 22’, quando ha spazio davanti a sé può distribuirla come meglio preferisce. Vuole anticipare Veretout, liscia l’intervento. Non è Hamsik, e si vede, ma il suo contributo lo dà.
  • Zielinski 6 - Ceccherini non è Laurini, al 6’ infatti può calciare da sotto. Ceccherini al 26’ lo stende a metà campo con tanto di piede alzato: meritava il giallo. Ad un passo dall’assist di testa, se Mertens l’avesse scaricata di potenza in rete. Lafont gli nega la rete al 53’, poi viene ammonito.
  • Insigne 6 - La prima da capitano ‘vero’, senza Hamsik. Si divora una palla-gol clamorosa al 6’ (il che influisce), molto bene al 29’ l’apertura per Callejon. Quando può, arretra e così facendo trova maggiori spazi: ad esempio l’occasione al 48’, peccato per la deviazione. (Dal 77’ Verdi 5,5 - Al 79’ avrebbe potuto tirare, )
  • Mertens 4,5 - Sostituisce Milik e fisicamente non può apportare la sua fisicità, ma con rapidità all’11’ la spara solo soletto tra le mani di Lafont. Alla mezz’ora spreca un’occasione in area, calcia alto, così come al 36’ è inconcepibile l’errore ad un metro di distanza. (Dal 62’ Milik 5,5 - Dentro per aumentare il tonnellaggio in attacco, e per fare meglio di un Dries sprecone: non combina granché, però. Il pallone di Callejon nel recupero è lunga, lui fa il possibile e colpisce l’esterno della rete)
  • Ancelotti 6 - Scelte di formazione, bene o male, condizionate da infortuni e mercato: e nemmeno aiuta l’infortunio di Mario Rui dopo tre minuti. Però la Fiorentina lascia giocare - e va anche vicino al gol - e permette agli azzurri di trovare occasioni, non appena viene superato il primo pressing. Manca cinismo sotto porta, le occasioni fallite da Mertens sono al limite dell’incredibile. Lafont ad inizio ripresa nega ancora una volta il gol, e Pioli con Vitor Hugo preferisce chiudere gli spazi e barricarsi per ripartire in contropiede. Quando Insigne fa il trequartista l squadra riesce a giocare con maggiore facilità, peccato sia stata un’opzione sfruttata poco. I cambi non riescono a dare una enorme impronta alla gara, alla fine resta il rammarico perché la partita si sarebbe potuta vincere: bastava un minimo di cinismo in più.

di Claudio Russo (@claudioruss)

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo BolognaBologna

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo VeronaVerona

    9

    8
    2
    3
    3
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Salisburgo-Napoli, i convocati: out Mario Rui, Ghoulam, Maksimovic e Hysaj! C'è Lozano