Olive: "Naldi ci raccontava ogni giorno una balla diversa, noi calciatori facemmo causa al Napoli! Anno bruttissimo in azzurro, dispiace perché a pagarne furono i napoletani" [ESCLUSIVA]

Le Interviste  
Olive: Naldi ci raccontava ogni giorno una balla diversa, noi calciatori facemmo causa al Napoli! Anno bruttissimo in azzurro, dispiace perché a pagarne furono i napoletani [ESCLUSIVA]

Renato Olive, doppio ex di Napoli e Perugia, è intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24 Live. Ecco quanto dichiarato: 

"Gattuso sbroglierà la matassa e metterà il Napoli sulla giusta carreggiata, farà sì che il Napoli torni nelle posizioni di classifiche che merita. I miei ricordi in azzurro? Ho vissuto l'anno più brutto, l'anno del fallimento. Un anno cominciato male con la Serie B che non si capiva se si fosse giocata o meno. Poi ci fu l'episodio del tifoso del Napoli che cadde dagli spalti e perse la vita, il presidente ci raccontava ogni anno una balla diversa. Fu una stagione infernale. Sono stato l'acquisto più importante quell'anno, ho un brutto ricordo dal punto di vista calcistico, non sono riusciuto ad esprimermi. L'unico ricordo non buono che ho lasciato da calciatore è stato a Napoli, ci sono stati troppi fattori esterni che hanno condizionato i nostri rendimenti. Oggi la prima cosa che si nota nelle squadre è che si gioca col possesso palla dfensivo, prima c'era il rinvio lungo del portiere. Poi sicuramente oggi c'è molta più televisione, si studia molto di più l'avversario con tutte le telecamere che ci sono oggi. Diatriba legale col Napoli? Sì, come tutti gli altri calciatori, abbiamo messo in mora il Napoli facendo causa come tutti gli altri e come suggeritoci dall'associazione calciatori. Anche col Parma, da allenatore, abbiamo fatto lo stesso. Ci sono gli organi preposti che consigliano quello che è giusto fare. Naldi non è stato in grado di pagare gli stipendi, abbiamo pagato noi calciatori e tutta la città che ha vissuto un anno infernale e ha visto il fallimento. I tifosi non meritavano la Serie C, la fortuna è che è arrivato De Laurentiis che ha riportato il Napoli in Serie A. Non sarà il massimo della simpatia per molti tifosi azzurri, ma dal punto di vista imprenditoriale non gli si può dire nulla. Il mio futuro? Lavoro con mister Donadoni da diversi anni, sto collaborando con lui dall'Italia per la Cina. Vedremo se riusciremo a vincere il campionato di B in Cina".

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    51

    20
    16
    3
    1
  • logo InterInterCL

    47

    20
    14
    5
    1
  • logo LazioLazioCL

    45

    19
    14
    3
    2
  • logo RomaRomaCL

    38

    20
    11
    5
    4
  • logo AtalantaAtalantaEL

    35

    19
    10
    5
    4
  • logo CagliariCagliariEL

    30

    20
    8
    6
    6
  • logo ParmaParma

    28

    20
    8
    4
    8
  • logo MilanMilan

    28

    20
    8
    4
    8
  • logo TorinoTorino

    27

    20
    8
    3
    9
  • 10º

    logo VeronaVerona

    26

    19
    7
    5
    7
  • 11º

    logo NapoliNapoli

    24

    20
    6
    6
    8
  • 12º

    logo BolognaBologna

    24

    20
    6
    6
    8
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    24

    20
    6
    6
    8
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    24

    20
    7
    3
    10
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    22

    20
    6
    4
    10
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    19

    20
    5
    4
    11
  • 17º

    logo LecceLecce

    16

    20
    3
    7
    10
  • 18º

    logo BresciaBresciaR

    15

    20
    4
    3
    13
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    14

    20
    3
    5
    12
  • 20º

    logo SpalSpalR

    12

    19
    3
    3
    13
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Rai, Venerato: "Il Napoli vuole Petagna, ma la Spal non lo cede fino a giugno. Negli ultimi giorni di mercato occhio a Piatek"