Mughini: "Sarri? Non so se le sue mani siano giuste per la Juve. Mi spiacerebbe se non si presentasse in tuta"

Le Interviste  
Mughini: Sarri? Non so se le sue mani siano giuste per la Juve. Mi spiacerebbe se non si presentasse in tuta

A Radio Marte nella trasmissione Si gonfia la rete è intervenuto Giampiero Mughini.

"Che Sarri sia uno dei migliori uomini di calcio italiani di questo ultimo periodo è fuori discussione, dico però che un allenatore si esprime al meglio quando trova le condizioni ideali per lavorare e le ha trovate nel Napoli insieme ad un clima favorevole della società, ma non è detto che tutto questo avvenga miracolosamente anche a Torino dove c'é una squadra che ha una sua storia. L'intelligenza calcistica di Sarri non è in discussione, non so invece se le sue mani siano giuste a modellare la Juventus e questo discorso che vale per tutti".

"Sarri deve lavorare col materiale che ha arricchito da un paio di giocatori, non molto di più, ma credo sia entusiasta di questa rosa".

"Il fatto che un pezzo di Juve sia andata all'Inter crea in me un allarme pazzesco. Già l'anno scorso pensavo che l'Inter sarebbe stata una competitor vista la rosa per lo scudetto".

"Non aumentano le possibilità di vincere la Champions per la Juve con Sarri nè diminuiscono le possibilità di vincere lo scudetto, forse con Guardiola sarebbero aumentate le chance in Europa".

"Per la bellezza del romanzo calcio e per la passione per il football dobbiamo augurarci un combattimento più grande anche perchè il calcio italiano sta attraversando un momento importante e dopo anni abbiamo una Nazionale competitiva e tutto il progetto è in crescita".

"Mi spiacerebbe se Sarri non si presentasse in tuta alla presentazione perchè Sarri è elegantissimo con la sua tuta".

Ultimissime Notizie
I più letti
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Atlético Madrid, il presidente: "James? Buoni rapporti col Real, ci piacciono quelli bravi. Ad oggi non so, la ciliegina sulla torta manca sempre..."