SSC Napoli, l'impatto di acquisti e cessioni su bilancio corrente e monte ingaggi: la mano invisibile del Decreto Crescita e quella polizza da quasi 100 milioni

Editoriale  
Aurelio De LaurentiisAurelio De Laurentiis

Tutte le cifre del bilancio corrente e del monte ingaggi del Napoli dopo la chiusura del calciomercato estivo

Si chiude la sessione estiva di calciomercato ed è subito tempo di bilanci. Molti ci chiameranno 'ragionieri del pallone' perché amiamo analizzare cifre in entrata ed in uscita del Napoli anziché spingere la passione del tifo verso la squadra, ma il calcio è azienda e come tale, l'aspetto economico diventa di primaria importanza. In questo articolo andremo a sottolineare l'impatto degli acquisti e delle cessioni dal punto di vista contabile e del monte ingaggi. Calcionapoli e napoli24 l'analisi del bilancio del calcionapoli1926.

ACQUISTI E CESSIONI DEL NAPOLI

I tifosi si aspettavano tutti il famoso top player (James o Icardi) per potersi avvicinare alla rivale Juventus ed ora puntano il dito contro De Laurentiis per non aver mantenuto le promesse. Al di là del discorso tecnico-tattico, c'è un dato incontestabile: il Napoli con Hirving Lozano ha fatto l'acquisto più caro della sua storia pagando i 42 milioni di clausola al PSV in un'unica soluzione.  Gli altri colpi a titolo definitivo, quindi che vanno subito nella voce uscite in bilancio, sono stati: Manolas 36, Elmas 16, Di Lorenzo 9 e lo svincolato Llorente per un totale di 105.5 milioni. A questa somma vanno aggiunti: il riscatto di Ospina (4) ed i colpi 'minori' Folorunsho (1), Filippo Costa (1.5), Ferrari (1). Il totale definitivo è dunque: 110.5 milioni.

Hirving Lozano

La voce relativa alle cessioni è quella più cospicua. Va però sottolineato un aspetto determinante per comprendere meglio tutto. Il club quest'anno ha chiuso la maggior parte delle operazioni in uscita con la formula del prestito con obbligo di riscatto: cosa vuol dire? In termini di bilancio questa formula comporta che la società incassi, in questo esercizio, solo la cifra del prestito oneroso mentre la somma del riscatto definitivo entrerà a far parte del prossimo bilancio. In questa ottica, rientrano le seguenti operazioni: Inglese (2+18), Rog (2+13), Verdi (2+23), Chiriches (2+10), Sepe (2+4), Grassi(1+4). Infine Ounas ceduto con la formula del prestito oneroso a 2.5 milioni con diritto di riscatto a 25.

Le entrate effettive da contabilizzare per queste cessioni sono pari a 13.5 milioni. Dal prossimo bilancio queste operazioni, grazie all'obbligo di riscatto, frutteranno 72 milioni che potrebbero diventare 97 milioni (se il NIzza deciderà di riscattare il cartellino di Ounas). Una sorta di polizza certa da riscuotere tra dodici mesi.

Per quanto riguarda invece gli addii a titolo definitivo, cioè quelli che hanno impatto immediato in questo esercizio contabile, troviamo: Hamsik 15, Albiol 5,  R. Insigne 1.5, Diawara 21, Vinicius 17 per un totale di 59.5 milioni. Sommando questo importo a quello dei soli prestiti onerosi in uscita, il Napoli ha incassato 73 milioni. Il saldo di mercato corrente è negativo di 37.5 milioni.


IMPATTO CALCIOMERCATO SUL MONTE INGAGGI

Lo scorso monte stipendi del Napoli era, compreso Ancelotti, di 117 milioni lordi. Le cessioni hanno portato ad un taglio di 21 milioni  portando la somma iniziale a 96. I nuovi arrivi hanno avuto un impatto importante anche se alcuni calmierati con il decreto crescita (in vigore dal prossimo gennaio). Manolas e Di Lorenzo peseranno rispettivamente 8 e 2.6 milioni lordi al club, Ospina 3. Diversa è la situazione di Elmas, Lozano e Llorente perchè il Napoli applicherà gli sgravi previsti. I tre costeranno rispettivamente: 1.5 l'ex Fenerbahce, 4.8 El Chucky ed infine 2.8 per l'ex Tottenham. Va ricordato che il Decreto Crescita permette alle aziende, anche quelle di calcio, di risparmiare sul lordo finale poichè viene tassato al 43% solo il 50% dell'imponibile netto. Tornando dunque al discorso monte ingaggi, il club ad oggi staziona sui 119 milioni. In definitiva la società ha migliorato la qualità dell'organico mantenendo pressoché immutato il costo salari.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    9

    3
    3
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo JuventusJuventusCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo TorinoTorinoEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo MilanMilan

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo RomaRoma

    5

    3
    1
    2
    0
  • logo LazioLazio

    4

    3
    1
    1
    1
  • 10º

    logo VeronaVerona

    4

    3
    1
    1
    1
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    3

    3
    1
    0
    2
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    3

    3
    1
    0
    2
  • 14º

    logo BresciaBrescia

    3

    3
    1
    0
    2
  • 15º

    logo ParmaParma

    3

    3
    1
    0
    2
  • 16º

    logo SpalSpal

    3

    3
    1
    0
    2
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    3
    1
    0
    2
  • 18º

    logo LecceLecceR

    3

    3
    1
    0
    2
  • 19º

    logo FiorentinaFiorentinaR

    1

    3
    0
    1
    2
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    0

    3
    0
    0
    3
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Llorente bacia la maglia del Napoli, da Torino: "Forse ci siamo persi qualcosa..."