La fine inevitabile di un ciclo col primo sguardo al futuro

Zoom  
Calciomercato SSC Napoli, Ancelotti e GiuntoliCalciomercato SSC Napoli, Ancelotti e Giuntoli

Dopo un girone d'andata al di sopra delle più rosee aspettative della scorsa estate, con il primo Napoli di Carlo Ancelotti

Dopo un girone d'andata al di sopra delle più rosee aspettative della scorsa estate, con il primo Napoli di Carlo Ancelotti che ha ottenuto 44 punti, è tempo di bilanci e di guardare già al futuro del club partenopeo. Con un cammino quasi in linea rispetto all'era Sarri, che l'anno scorso si laureò campione d'inverno con soli 4 punti in più della SSC Napoli di Ancelotti, il tecnico ex MilanBayern è riuscito a non far rimpiangere il tanto amato allenatore di origini campane, con un compito non semplice: riuscire a trattenere tutti i big a Napoli e, senza proporre il famoso Sarrismo, ottenere risultati in campionato e in Europa.

Ma questa volta però un ciclo sembra esser terminato, inutile nascondersi. Potrebbe (e dovrebbe) essere infatti l'ultimo anno napoletano di tanti pilastri di questa squadra, che già lo scorso anno poteva vedere perder pezzi. Che sia un bene o un male lo si vedrà in futuro, certamente i tifosi dovranno abituarsi a vedere a breve un Napoli diverso. Perchè il ciclo sembra esser finito? Perchè tanti calciatori son stati vicini alla cessione, hanno accarezzato l'idea di cambiare casacca e di aver concluso il loro corso a Napoli. Sono stati due i fattori a rinviare, dalla scorsa estate alla prossima, la fine di un ciclo importante (ma al momento non vincente, che però ha emozionato, fatto sognare e reso orgogliosi i tifosi):

  • l'arrivo di Carlo Ancelotti ha sicuramente convinto tanti azzurri della bontà del progetto della società di Aurelio De Laurentiis, convincendo tutti a restare almeno un altro anno per provare a vincere nonostante il grossissimo ostacolo chiamato Juventus;
  • la richiesta arrivata proprio dal neotecnico azzurro di affidarsi ad una squadra già rodata e pronta, con cui lavorare quest'anno per il presente e per programmare il futuro.

In tal senso, dopo un girone e con le prime insistenti voci di mercato, nuove o derivanti dalla scorsa estate, si possono iniziare a delineare i possibili scenari futuri per il Napoli di Carlo Ancelotti, fra cessioni ipotizzabili ed obiettivi del club per rinforzare e ringiovanire la rosa. Di proposte certe o concrete, in entrata e in uscita, non ci sono, ma le prime ipotesi di come potrebbe cambiare il Napoli (ed eventualmente migliorare) si fanno già insistenti.

CALCIOMERCATO SSC NAPOLI IN USCITA

Sembra infatti inevitabile parlare della fine già annunciata di un lungo ciclo, iniziato con il triennio di Maurizio Sarri e prolungato di un anno con l'arrivo di Carlo Ancelotti: molti giocatori sono stati vicini all'addio già in estate e sembra essere arrivato il momento di un grosso cambio in rosa, oltre che tecnico alla ricerca anche di calciatori di maggiore carisma e mentalità. I nomi che potrebbero figurare fra quelli in uscita, per motivi diversi sono:

  • Elseid Hysaj, che nelle ultime settimane sembra essere uscito dalle rotazioni di Carlo Ancelotti e e il cui rinnovo stenta a decollare. Sulle sue tracce c'è sempre quel Chelsea di Sarri pronto a tentare il Napoli con un'offerta difficilmente rinunciabile;
  • Raul Albiol, che già la scorsa estate, prima del rinnovo fino al 2021, aveva pensato di riavvicinarsi alla sua Valencia, tentato dall'offerta del Villareal, per cui tra l'altro l'età avanza e chissà che il Napoli non tenti di svecchiare un po' il reparto arretrato;
  • Dries Mertens, legatissimo a Napoli città e squadra, ma che potrebbe essere alla ricerca dell'ultima grande avventura della sua carriera. Lo stesso Napoli poi potrebbe fare scelte diverse per il reparto avanzato sacrificando il belga. Proprio qualche mese fa ha dichiarato"Per ora non ne abbiamo parlato, ma ho 31 anni. Forse qualcuno lo dimentica perché sembro più giovane, ma ormai sono un vecchietto...".
  • Josè Maria Callejon, a Napoli ormai dal 2013 e che rientra fra quei calciatori che, forse, hanno ormai dato tutto alla maglia azzurra, quasi ormai senza grossi stimoli, dopo tante annate di lotta alla Juventus finite tutte allo stesso modo. Della stessa 'cerchia' fan parte gli stessi Mertens, Albiol e il capitano slovacco del Napoli;
  • Marek Hamsik infatti, oltre a rientrare in quest'ultimo discorso, ha poi quelle sirene cinesi che non ha mai disdegnato, almeno per ascoltare le proposte derivanti dall'Oriente. Nel cambio generazionale e non solo del Napoli, potrebbe rientrare anche il capitano dopo 11 anni e mezzo sotto Partenope;
  • c'è poi quell'insostituibile Marques Allan: insostituibile sì, ma se son vere quelle cifre derivanti da Parigi (si parla di un'offerta da 70-80 milioni di euro), allora sembrerebbe davvero difficile rinunciare alla sua cessione, così come accaduto la scorsa estate con Jorginho;
  • ci sono infine i più giovani, Amadou Diawara soprattutto e Marko Rog che stentano a trovare spazio e per loro il futuro potrebbe cambiare prospettive.

CALCIOMERCATO SSC NAPOLI IN ENTRATA

In base ai nomi in uscita, poi si delineeranno anche le strategie del calciomercato in entrata della SSC Napoli. I primi nomi già circolano, nomi che poi dimostrano di fatto anche e come il club di De Laurentiis sta muovendosi per il futuro tecnico della rosa azzurra. Se per l'attacco si parla di Kouamé su tutti, con i tentativi per PiatekChiesa del patron in persona, per il centrocampo il Napoli ci prova per Barella, per cui presumibilmente partirà un'asta non indifferente di circa 50 milioni di euro, ma soprattutto lavora sottotraccia per Jordan Veretout: il centrocampista della Fiorentina può essere un obiettivo molto significativo per il mercato estivo (il procuratore è appena diventato Giuffredi, lo stesso di HysajMario Rui tra gli altri). Piace infine il talentuoso Almendra, del Boca Juniors. Poi bisognerà pensare al futuro delle fasce, soprattutto in caso di addio di Elseid Hysaj: nomi concreti al momento non ce ne sono, ma occhio a quell'interesse mai nascosto (neanche dalla SPAL) del Napoli per Manuel Lazzari.

Difficile prevedere che Napoli sarà fra 6 mesi, ma il club partenopeo ci lavora seriamente e prevedere un grosso cambio all'interno della rosa, con la fine di un ciclo lungo, sembra possibile, se non addirittura inevitabile.

di Manuel Guardasole

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
  • #1

  • #2

  • #3

  • #4

  • #5

Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    75

    28
    24
    3
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    60

    28
    18
    6
    4
  • logo InterInterCL

    53

    28
    16
    5
    7
  • logo MilanMilanCL

    51

    28
    14
    9
    5
  • logo RomaRomaEL

    47

    28
    13
    8
    7
  • logo AtalantaAtalantaEL

    45

    28
    13
    6
    9
  • logo LazioLazio

    45

    27
    13
    6
    8
  • logo TorinoTorino

    44

    28
    11
    11
    6
  • logo SampdoriaSampdoria

    42

    28
    12
    6
    10
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    37

    28
    8
    13
    7
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    33

    28
    8
    9
    11
  • 12º

    logo ParmaParma

    33

    28
    9
    6
    13
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    32

    28
    7
    11
    10
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    30

    28
    7
    9
    12
  • 15º

    logo SpalSpal

    26

    28
    6
    8
    14
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    25

    27
    6
    7
    14
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    25

    28
    6
    7
    15
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    24

    28
    5
    9
    14
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    17

    28
    3
    8
    17
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    11

    28
    1
    11
    16
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare