Giovani talenti nel mondo - La top 11 del Mondiale Under 20: c'è solo un italiano in squadra

Rubriche fonte : di Rosario Iuliano
Giovani talenti nel mondo - La top 11 del Mondiale Under 20: c'è solo un italiano in squadra

Ucraina-Corea del Sud, verrebbe da pensare a uno scontro tra le due squadre materasso di un girone eliminatorio. Siamo di fronte invece alle finaliste con merito del mondiale U20 appena terminato in Polonia, un torneo che si è rivelato oltremodo avvincente e ricco di sorprese, nonché un'inestimabile vetrina per numerosi giovani talenti. Resta l'amaro in bocca per la prestazione dell ’Italia , di cui si salvano il terzino destro Candela , e un fantastico Plizzari , che sembra essersi lasciato alle spalle il pessimo anno a Terni. Forse troppo poco impiegato Colpani , miglior regista del campionato Primavera, mentre Pellegrini ha salutato il probabile titolo di miglior terzino sinistro per adattarsi da mezz’ala...e così il calcio avrà da oggi più misteri di Giucas Casella .

La nostra top 11 del Mondiale Under 20 in un 4-2-3-1

Portieri - Abbiamo scelto proprio Alessandro Plizzari , decisivo in molte occasioni, salva l’Italia da un tracollo ancora più veloce. Sul podio aggiungiamo l'ucraino Lunin .

La difesa a 4 - Partendo da sinistra, l'ecuadoregno Palacios si è distinto per qualità dei cross, tiro e propensione offensiva. Meno lucido nel fraseggio basso dove un paio di svarioni hanno favorito ripartenze agli avversari. Come centrali hanno ben figurato l'uruguaiano R. Araujo e l’ucraino Popov , entrambi difensori moderni capaci di fare goal ma che conservano l’animo ancestrale dello stopper alla Montero . A destra completiamo la difesa con un altro ucraino, il terzino Konoplia , esordiente a marzo con l’Under 20 fa un figurone realizzando 4 assist di pregevole fattura.

I mediani – Il francese Cuisance non ha bisogno di presentazioni militando già in un campionato importante come la Bundesliga mentre si sono percepite belle possibilità di crescita nell'ecuadoregno Cifuentes , un aspirante nuovo Pogba ancora in evoluzione.

Sulla trequarti – Sono le vere note liete di questo mondiale, un misto di fantasia e tecnica. Partiamo dall'ucraino Buletsa , dotato di un elegante controllo del pallone, pennella punizioni velenose e tatticamente sembra già pronto per una squadra importante. Al centro il genietto coreano Kang In Lee ha sfornato giocate entusiasmanti, colpi imprevisti tipici del campione. Ai dirigenti del Valencia staranno brillando gli occhi. Sulla destra il giocatore che mette più curiosità e cioè il malese Koita è un talento fuori dal normale, per movenze e dribbling difficilmente paragonabile a giocatori del passato.

La punta – il coreano Oh Sehun è la nostra scelta. Il corazziere si è divertito ad umiliare i difensori con una gran fisicità che utilizza nel migliore dei modi per fornire assist e svettare per il goal. Solo in finale se l’è vista brutta contro la miglior coppia di centrali del mondiale, gli ucraini Popov - Bondar . Gli altri che hanno mostrato un buon potenziale: il colombiano Johan Carbonero , funambolo della trequarti. Gli uruguaiani Brian Rodriguez , ala destra alla Suso e Nicolas Schiappacasse , attaccante che ricorda vagamente il Pocho Lavezzi . L’ecuadoregno Leonardo Campana , capocannoniere del sub-20 che non ha avuto fortuna nelle conclusioni, ma che ha lasciato intravedere giocate da bomber. I senegalesi Amadou Sagna , attaccante esterno estremamente pericoloso grazie alla sua rapidità e la freddezza sotto rete e Ibrahima Drame , il più indisciplinato tatticamente tra i giocatori proposti, che tuttavia ha mostrato doti tecniche e di fraseggio che lo rendono un talento simile a Hamed Junior Traoré.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    9

    3
    3
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo JuventusJuventusCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo TorinoTorinoEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo MilanMilan

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo RomaRoma

    5

    3
    1
    2
    0
  • logo LazioLazio

    4

    3
    1
    1
    1
  • 10º

    logo VeronaVerona

    4

    3
    1
    1
    1
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    3

    3
    1
    0
    2
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    3

    3
    1
    0
    2
  • 14º

    logo BresciaBrescia

    3

    3
    1
    0
    2
  • 15º

    logo ParmaParma

    3

    3
    1
    0
    2
  • 16º

    logo SpalSpal

    3

    3
    1
    0
    2
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    3
    1
    0
    2
  • 18º

    logo LecceLecceR

    3

    3
    1
    0
    2
  • 19º

    logo FiorentinaFiorentinaR

    1

    3
    0
    1
    2
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    0

    3
    0
    0
    3
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Probabili formazioni Lecce-Napoli, previsto turnover tra gli azzurri: Ancelotti lancia tre novità dal primo minuto