Mazzarri, il ritornello dei 99 Posse e l'ossessione del copia e incolla

Primo Piano  
Walter MazzarriWalter Mazzarri

L'Atalanta darà il primo feedback a Mazzarri e staff su cosa serve davvero al Napoli.

Affermare che Mazzarri sia cambiato oppure no è quanto mai prematuro. La conferenza stampa di ieri, peraltro gradevole dopo i duelli rusticani che c'erano stati tra Rudi Garcia ed una parte dei giornalisti, ha certamente portato una ventata di serenità in un ambiente che si aspettava di poter difendere lo scudetto con più cazzimma. Tuttavia Mazzarri, in passato soprannominato il Mago Walter riprendendo il testo di una famosa canzone di Luciano Ligabue, non ha la bacchetta magica. Lo ha fatto capire tra le righe senza dover attingere all'enciclopedia degli alibi, un manoscritto costruito negli anni dal tecnico livornese sul quale lo stesso adesso ci scherza su.

Walter Mazzarri

Parliamoci chiaro, Mazzarri ha tutto da perdere e poco da guadagnarci. Ha certamente stimoli e voglia di riscatto dopo il fallimento Cagliari, ma sa bene che, in questo momento, un minimo passo falso non gli verrebbe perdonato. Già convincere con l'etichetta di bollito e pensionato non è il massimo della vita anche se Walter è uno a cui piacciono le sfide impossibili come lo dimostra la sua carriera. Cosa aspettarci allora contro l'Atalanta? Al di là dei moduli, ci aspettiamo almeno un Napoli cazzuto, con l'orgoglio di chi ha sul petto quel tricolore conquistato appena sei mesi fa. 

Mazzarri, prendendo spunto dal suo gesto storico dell'orologio, sa che non ha tempo. Proprio una canzone dei 99 Posse ci viene in soccorso: "Sento che non c'è tempo e allora un po' più in fretta farò cercando di non lasciarmi prendere dalla solita ansia bloccarsi non si può. Cerco tiempo e nun ce ne sta". In questi giorni si è discusso molto sulla possibilità che il tecnico di San Vincenzo possa fare un cosiddetto copia e incolla del gioco di Luciano Spalletti. Ci accontenteremmo già di rivedere un Napoli con un'idea di calcio e soprattutto un'organizzazione, fermo restando che non esistono fotocopie tecnico-tattiche. Mazzarri, ne siamo certi, pur dando uno sguardo al Napoli spallettiano, ci infilerà senza ombra di dubbio qualcosa di suo. A Bergamo inizia un nuovo percorso, si spera meno sofferto del precedente. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    82

    31
    26
    4
    1
  • logo MilanMilanCL

    68

    31
    21
    5
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    63

    32
    18
    9
    5
  • logo BolognaBolognaCL

    59

    32
    16
    11
    5
  • logo RomaRomaEL

    55

    31
    16
    7
    8
  • logo AtalantaAtalantaECL

    50

    30
    15
    5
    10
  • logo LazioLazio

    49

    32
    15
    4
    13
  • logo NapoliNapoli

    49

    32
    13
    10
    9
  • logo TorinoTorino

    45

    32
    11
    12
    9
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    43

    30
    12
    7
    11
  • 11º

    logo MonzaMonza

    43

    32
    11
    10
    11
  • 12º

    logo GenoaGenoa

    38

    31
    9
    11
    11
  • 13º

    logo LecceLecce

    32

    32
    7
    11
    14
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    30

    31
    7
    9
    15
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    28

    31
    4
    16
    11
  • 16º

    logo EmpoliEmpoli

    28

    32
    7
    7
    18
  • 17º

    logo VeronaVerona

    27

    31
    6
    9
    16
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    27

    32
    6
    9
    17
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    25

    31
    6
    7
    18
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    15

    32
    2
    9
    21
Back To Top