Convention contro la Violenza ad Ischia, presenti grandi campioni del Napoli del passato: Bruscolotti, Giordano, Taglialatela e non solo!

Notizie  
Convention contro la Violenza ad Ischia, presenti grandi campioni del Napoli del passato: Bruscolotti, Giordano, Taglialatela e non solo!

La lotta alla violenza non rappresenta un semplice slogan, per il Coordinamento Fans Partenopei nel Mondo  è un principio fondamentale. 
Sabato 15 Giugno , presso la prestigiosa struttura alberghiera Hotel Terme Italia di Casamicciola – Ischia-  , , si è tenuta la prima convention contro la violenza, il razzismo e la droga,  dal titolo,  “IL TIFO UNISCE LA VIOLENZA DIVIDE”.
 Hanno partecipato a questo evento grandissimi campioni del passato come: Capitan Bruscolotti, Bruno Giordano, Carannante, Taglialatela e il Direttore Sportivo Pavarese.  Ad arricchire ulteriormente la giornata di prestigio e significato, sottoliniamo  la presenza, accompagnato dall’esimio avvocato Enrico Tuccillo, di Monsignor Ambrogio - Arcivescovo di Barcellona –  che, ad inizio giornata, ci ha tenuto a  benedire l'iniziativa e il coordinamento tutto.
I rappresentanti dei Club presenti , hanno valorizzato la Convention, per il tramite di  significativi, e in alcuni casi toccanti, interventi. Si è sottolineato, all’ univoco, il reale valore che il Coordinamento dà allo sport ed in questo caso al calcio in particolare, quello stesso che, di riflesso alla passione viscerale che accomuna ognuno di noi,  deve assolutamente, ergersi  a rappresentante di sentimenti puliti , leali e di pace . 
Tutti gli intervenuti, e non solo, hanno riconosciuto in questa iniziativa , un qualcosa di bello ed importante, ma anche e soprattutto  di propedeutico circa la lungimiranza che si vuol dare a questa nostra passione, in un periodo in cui i tifosi delle squadre sono più che mai nemici e non semplici avversari sportivi, bisogna con tutte le forze, riportare le famiglie allo stadio e dimostrare a tutto il movimento in generale che, il calcio non è , e non può  essere Violenza e Razzismo.
Bisogna educare i nostri figli, affinchè, quello che per noi rappresenta un Tempio del tifo e dalla passione, non venga identificato come un’ arena, all’interno della quale tutto è permesso e tutto passa sotto traccia. Il rispetto delle regole  deve essere uno stile di vita, ed in maniera assoluta e necessaria deve dissociare fortemente il Calcio e lo Sport da Violenza , droga e razzismo.  
 Il Coordinamento ha voluto, attraverso questo  evento,  lanciare diversi appelli: è  fondamentale, per raggiungere obiettivi difficili e complessi come i nostri,  essere uniti quanto più possibile.
 Il tifo, ed in particolare quello partenopeo , non è mai stato così disunito.  I motivi sono molteplici e molto spesso ricadono in quella sfera di soggettività che purtroppo finisce per precludere, il più delle volte, onestà  intellettuale nei giudizi ed in ciò che l’evidenza trasmette.
L’obiettivo del Coordinamento è proprio questo, e cioè unire sotto un’unica bandiera, tutti i tifosi stanchi di queste diatribe. Racchiudere in un’unica voce tutta la fervida volontà di fermare la deriva verso la quale il calcio ed il tifo sta procedendo. L’unità d’intenti ci rende forti e numerosi  ed il nostro progetto, vuole solo ed esclusivamente unire quanto negli anni è stato diviso.
Nello stesso, come sottolineato più volte, non ci sono figure predominanti, non esiste un “capo” e soprattutto non si vuole in alcun modo parlare e/o decidere a nome e per nome di tutti. Qualsiasi iniziativa va discussa , il dialogo e la condivisione rappresentano lo scopo primordiale di questa realtà, insieme ai principi fondamentali della non Violenza, del No alla droga ed al Razzismo.
E' doveroso sottolineare le parole di elogio dei Campioni del passato circa questa sentita e fortemente voluta  iniziativa. In particolare per il mentore di questo Coordinamento , Gennaro Montuori  in arte Palummella.
Importanti ed emozionanti le parole di Capitan Bruscolotti che con la sua Associazione dei calciatori è pronta ad aderire alle iniziative del Coordinamento e no solo, il nostro Capitano ha sottolineato con forza  come lui si senta  parte dei tifosi e per il bene ed il futuro degli stessi, condivide a pieno gli intenti e gli obbiettivi posti in essere dal Coordinamento.
Anche il Direttore Pavarese è intervenuto rappresentando tutta la propria vicinanza ad ideali come quelli che il coordinamento sottilinea, lo stesso oltre a rappresentare un pezzo di storia del glorioso Napoli Campione d’Italia ha sempre mostrato grandissima contiguità ad ogni qualsivoglia manifestazione atta alla rivalsa sociale e al grande sentimento che contraddistingue la napoletanità nel Mondo.
 Ricco invece di aneddoti è stato l'intervento del bomber Giordano, la sua umiltà e la voglia di mettersi sempre al servizio dei tifosi, ha meravigliato tutti i presenti; dell'intervento di Carannante ci piace sottolineare la sua voglia di trasmettere ai giovani quella passione che oggi forse sta sfumando ,ma che caratterizzava in assoluto i tempi in cui lo stesso è cresciuto come uomo prim’ancora che come grande calciatore . 
Altro momento importante si è avuto con l'intervento di Isaia della Ragione, che per il tramite della sua associazione -  La Luigi della Ragione Angelo Azzurro – sta regalando, con iniziative meravigliose, speranza e futuro ai bambini meno fortunati. Non solo, ma insieme alla Sezione di Bacoli, che un tempo era del C.U.C.B, porta nuova linfa in direzione della cultura e della voglia di vivere. E’ stato questo il momento in cui il Coordinamento , nella persona del nostro presidente Onorario, ha ricordato chi per lo sport ha perso la vita, come Sergio Ercolano e Ciro Esposito . Oltre a rimembrare le figure storiche dei compianti Giorgio Ciccarelli e Sandro Sanges , Intervento questo, che ha emozionato e fatto riflettere tutti i presenti in sala. Palummella ha ribadito spesso e con forza, come la violenza non debba appartenere a questo Mondo, e proprio in virtù del rispetto e della memoria di chi è tragicamente scomparso per una partita di calcio, tutti noi dobbiamo perseguire un intento comune, quello all’interno del quale, episodi simili non si ripetano mai più. Ci preme citare e ringraziare ogni singolo Club presente a questa iniziativa, partire dai punti di riferimento, nello Stadio, del Coordinamento ovvero gruppi storici dei Blue Tigers, Respiro Azzurro e di Sangue Azzurro, per passare ai Club fondatori del Coordinamento: club Napoli Verona, ultra Girls , una rappresentanza dal Brasile del seguitissimo Club di Rio de Janeiro, rappresentanza pervenutaci anche dal Club “Mano de Dios Forza Napoli Club Havana di Cuba, il club Respiro Azzurro sezione di Diamante, naturalmente il club Napoli Golfo dei Poeti La Spezia e il club Napoli Bergamo Partenopea, il club Napoli Osteria San Paolo, erano altresì presenti club Napoli Omignano, neo entrato nel coordinamento, il club Napoli Cava dei Tirreni che alla fine della convention, nella persona del suo presidente, ha annunciato che, previa riunione col proprio direttivo, chiederanno di entrare ufficialmente nel coordinamento. Altra presenza familiare e gradita è stata quella di due rappresentanti delle sezioni di Torino e di Bolzano che hanno portato il loro saluto, la stima e l’affetto che ci lega a questi due prestigiosi Club tra i fondatori del coordinamento. Il Coordinamento fans Partenopei nel Mondo ringrazia tutti i presenti all’iniziativa e tutti coloro che danno forza e voce ai nostri ideali. Forza Napoli Sempre.

Ultimissime Notizie
I più letti
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Clamoroso da Siviglia - Betis su Milik! Accordo già in inverno, l'affare saltò per il 'no' del Napoli [FOTO]