Iezzo: "Ho rinunciato a Nazionale e Champions League per firmare col Napoli in Serie C"

Le Interviste  
Iezzo: Ho rinunciato a Nazionale e Champions League per firmare col Napoli in Serie C

Sul canale YouTube di Napolità è uscita la video intervista in due episodi realizzata da Salvatore Pengue a Gennaro Iezzo, ex portiere del Napoli – tra gli autori della promozione in Serie A – e allenatore: “Ho sempre sognato di giocare nel Napoli, l’opportunità è arrivata quando avevo 31 anni passati ed ero ad un bivio: un contratto pronto col Cagliari, un po’ di squadre di Serie A che mi avevano contattato, la proposta più forte fu dell’AEK Atene che era in Champions League con un contratto di 4 anni. Dall’altro lato, però, c’era Reja che mi chiamava tutte le settimane per chiedermi in caso di Serie B se fossi andato a Napoli, poi sappiamo com’è andata a finire, si doveva ripartire dalla Serie C. Ho deciso di cogliere comunque l’opportunità di vestire quella maglia”.

IL RICORDO DELLA FIRMA – “Stavo andando verso Castel Volturno col mio procuratore per parlare con Pierpaolo Marino, c’era la possibilità della Nazionale, la Champions League, andando in Serie C sarebbe finito tutto, ma il richiamo di essere tifoso del Napoli annullava ogni cosa. Il procuratore mi continuava a chiedere se fossi sicuro. Quando ho messo la firma si è realizzato il mio sogno che avevo da bambino e mi ha trasmesso mio padre che, da lassù, vedendo le mie gesta sarà rimasto contento. Ho sempre pensato che, nella vita, devi lasciare un ricordo: i soldi vanno e vengono, quello è il percorso della vita. Ciò che lasci da qui a quello che sarà è il ricordo e uno deve avere la fortuna di essere ricordato per ciò che fa in campo e fuori. Va al di là dei contratti, di una vita più o meno agiata". Gennaro Iezzo: “De Laurentiis chiamava noi più anziani per caricarci”

Nel corso dell’intervista realizzata da Sasà Pengue, Gennaro Iezzo ha parlato anche di com’era la società all’epoca: “Pierpaolo Marino era a stretto contatto con noi tutti i giorni. Il presidente veniva a trovarci solo ogni tanto. Con lui si parlava di tante cose, visto che è un uomo di carisma, spesso meno di calcio e più di altro e noi lo ascoltavamo con piacere. Ogni tanto ci faceva qualche telefonata, a noi più anziani. C’era un buon rapporto, lo è sempre stato. Con Marino era diverso perché gestiva tutto e stava sempre a contatto con noi. Pierpaolo è un direttore di altissimo livello. In quella parte di storia del nuovo Napoli ci ha messo tanto”.

EDDY REJA – “Ho avuto la fortuna di vincere 3 campionati col mister. Abbiamo un grandissimo rapporto, è sempre stato quel leader che ti faceva star bene. Caratterialmente si faceva scivolare addosso tutto. Con la sua calma ci ha trasmesso tanta serenità. Resterà sempre nella mia testa e nel mio cuore”.

FESTEGGIAMENTI A NAPOLI – “Dalla Serie C alla Serie B abbiamo festeggiato, ma è stato meno festeggiato rispetto alle altre promozioni. Obiettivamente non si poteva vedere il Napoli in Serie C. Noi e Genoa portavamo dietro un grande seguito, ogni volta che arrivavamo sembrava ci fosse il Real Madrid in campo. Quando poi c’è stato il salto dalla B alla A e arrivammo all’aereoporto di Capodichino, con noi c’era Carmando e quelle situazioni le aveva già vissute, ma lui disse: ‘Mi sembra come quei tempi dove vincemmo gli scudetti’. Queste cose qua restano, sono i ricordi che ti fanno capire che hai fatto qualcosa di importante per la gente”.

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    93

    37
    29
    6
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    63

    37
    18
    9
    10
  • logo LazioLazio

    60

    37
    18
    6
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    54

    36
    15
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    37
    11
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    37
    11
    12
    14
  • 13º

    logo VeronaVerona

    37

    37
    9
    10
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    36

    37
    8
    12
    17
  • 16º

    logo FrosinoneFrosinone

    35

    37
    8
    11
    18
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    34

    37
    5
    19
    13
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    33

    37
    8
    9
    20
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    37
    7
    8
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    37
    2
    10
    25
Back To Top