Castellacci, presidente medici sportivi italiani: "Calciatori dovranno rifare visite mediche e cardiologiche. Ripresa a maggio? In Cina ancora non hanno deciso, quindi..."

Le Interviste  
Enrico CastellacciEnrico Castellacci

L'opinione di Enrico Castellacci

Ultime notizie calcio. Enrico Castellacci, storico medico della Nazionale di calcio italiana e presidente Medici del Calcio italiani, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it:

“Informativa ai medici sportivi? Ho fatto presente quanto sia importante la loro figura, anche in termini di disponibilità. Un medico legale di una società assume un ruolo fondamentale, dovendo creare un ambiente idoneo per i tesserati che si allenano. Questo del Covid-19 è un problema serio che investe e soprattutto investirà in futuro il loro ruolo. Ci saranno dei protocolli ben precisi da seguire per garantire l’incolumità di tutti”.

Sulla possibilità di tornare a giocare: “Da ottimista mi auguro che si possa tornare a giocare a maggio, così come stanno dicendo le varie istituzioni. Però devo dire che il problema più serio è che l’esperienza cinese ci porta ad essere molto guardinghi. Loro hanno chiuso immediatamente tutto a livello sportivo, ed ancora oggi le squadre lì hanno iniziato a riallenarsi ma ancora non hanno stabilito una data valida per la ripresa delle attività. Da noi serve il buonsenso, tutti stanno pensando alla salute e non a calcio giocato". 

Sulle visite mediche e cardiologiche alla ripresa: “Da esami autoctoni, deceduti per Covid-19, erano state riscontrate problematiche anche al cuore. Questo può essere collegato anche agli stress fisici degli sportivi professionistici, per questo tali esami saranno doverosi per escludere complicazioni”.

Sulla quarantena: “Non è una regola certa, ma i virologi hanno sempre detto che c’è un lasso di tempo per la manifestazione del virus. Ovvio però che non si tratta di una soluzione matematica perché ci possono essere casi particolari di falsa positività o falsa negatività. Mascherine? In futuro dovremo adattarci ad un nuovo regime di vita, anche con l’utilizzo costante delle mascherine. In Cina si parla di vita normale, ma non è affatto così perché continuano a vigere gli obblighi di mascherina e distanza. Questo virus non scompare dall’oggi al domani”.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    72

    29
    23
    3
    3
  • logo LazioLazioCL

    68

    29
    21
    5
    3
  • logo InterInterCL

    64

    29
    19
    7
    3
  • logo AtalantaAtalantaCL

    60

    29
    18
    6
    5
  • logo RomaRomaEL

    48

    29
    14
    6
    9
  • logo NapoliNapoliEL

    45

    29
    13
    6
    10
  • logo MilanMilan

    43

    29
    12
    7
    10
  • logo VeronaVerona

    42

    29
    11
    9
    9
  • logo CagliariCagliari

    39

    29
    10
    9
    10
  • 10º

    logo ParmaParma

    39

    29
    11
    6
    12
  • 11º

    logo BolognaBologna

    38

    29
    10
    8
    11
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    37

    29
    10
    7
    12
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    31

    29
    7
    10
    12
  • 14º

    logo TorinoTorino

    31

    29
    9
    4
    16
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    31

    29
    8
    7
    14
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    29

    29
    8
    5
    16
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    26

    30
    6
    9
    15
  • 18º

    logo LecceLecceR

    25

    29
    6
    7
    16
  • 19º

    logo SpalSpalR

    19

    29
    5
    4
    20
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    18

    29
    4
    6
    19
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top