Pelillo... nell'uovo - Al teatro San Paolo in scena: "Gennaro non fa miracoli"...

Editoriale fonte : di Marcello Pelillo
Pelillo... nell'uovo - Al teatro San Paolo in scena: Gennaro non fa miracoli...

Non sono bastati tre giorni per la svolta. La grinta di Gattuso non è arrivata a toccare ancora l'animo degli azzurri. Il Napoli malato era e malato rimane, almeno per ora. La sconfitta contro il Parma porta a otto il numero delle gare consecutive senza vittoria in campionato. Una media da retrocessione ingiustificabile per il valore di una rosa che in Champions si qualifica per gli ottavi e che lo scorso anno si piazzava al secondo posto. Il problema è mentale, così come sottolinea anche Gennaro Gattuso. La squadra ha perso autostima e l'energia del nuovo tecnico non è bastata ad accendere la scintilla. Unica reazione positiva si è avuta dopo il gol di Milik, a confermare che la squadra ha bisogno di riacquistare fiducia. Quando la responsabilità diventa un peso - Manca fiducia ma anche forza morale. Il cambio tecnico responsabilizza una squadra perché gli alibi iniziano a mancare, mentre la classifica piange amaramente nel caso specifico degli azzurri. Per il Napoli, invece, la responsabilità è diventata un macigno sulle spalle di un gruppo che non ha leader. La testa è diventata ancora più pesante, soprattutto per coloro che avrebbero dovuto trascinare i compagni. Ecco che gli errori decisivi arrivano soprattutto dai cosiddetti senatori. Koulibaly e Insigne, autori di due errori grossolani, sono stati ben "sostenuti" anche da Zielinski, mentre Allan ad inizio gara commetteva lo stesso svarione del senegalese. La prova della responsabilità non è stata superata. Segno di fragilità che va sanata con il tempo. Troppi scossoni hanno messo a dura prova la solidità di un gruppo che non ha trascinatori, non ha guide al suo interno. Gattuso ha individuato il male ma soltanto il tempo dirà se avrà avuto la ricetta giusta per curarlo. Tre giorni sono davvero pochi. Ci mancava il "teatro" In questa situazione difficile ci sarebbe bisogno del sostegno del pubblico. La spinta del tifo si avverte quando nasce la necessità, ma anche su questo fronte ci sono problemi. Il Napoli, approfittando anche degli strumenti disponibili grazie alle Universiadi della scorsa estate, sta cercando di rendere il San Paolo un luogo di civiltà. Tuttavia, l'effetto immediato dei nuovi regolamenti è la trasformazione dello stadio in un teatro. Dalle curve non partono più i cori di sostegno anche per effetto della protesta contro le ultime regole. In troppi momenti lo stadio rimane in silenzio e il fattore campo sembra quasi nullo. All'estero, dove da tempo esistono delle regole rigide sull'uso degli stadi, si è gestita la situazione creando delle "fan zone" per non perdere l'atmosfera da stadio. Come in tante cose occorre il giusto compromesso tra la necessaria regolamentazione d'uso e il tifo da stadio che caratterizza da sempre l'atmosfera di questo sport... Vedremo...

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    51

    20
    16
    3
    1
  • logo InterInterCL

    47

    20
    14
    5
    1
  • logo LazioLazioCL

    45

    19
    14
    3
    2
  • logo RomaRomaCL

    38

    20
    11
    5
    4
  • logo AtalantaAtalantaEL

    35

    19
    10
    5
    4
  • logo CagliariCagliariEL

    30

    20
    8
    6
    6
  • logo ParmaParma

    28

    19
    8
    4
    7
  • logo MilanMilan

    28

    20
    8
    4
    8
  • logo TorinoTorino

    27

    20
    8
    3
    9
  • 10º

    logo VeronaVerona

    26

    19
    7
    5
    7
  • 11º

    logo NapoliNapoli

    24

    20
    6
    6
    8
  • 12º

    logo BolognaBologna

    24

    20
    6
    6
    8
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    24

    20
    6
    6
    8
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    24

    20
    7
    3
    10
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    22

    20
    6
    4
    10
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    19

    20
    5
    4
    11
  • 17º

    logo LecceLecce

    16

    20
    3
    7
    10
  • 18º

    logo BresciaBresciaR

    15

    20
    4
    3
    13
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    14

    20
    3
    5
    12
  • 20º

    logo SpalSpalR

    12

    19
    3
    3
    13
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Gazzetta - ADL è arrabbiatissimo con Gattuso per due motivi. Il patron avrebbe richiamato Ancelotti se fosse rimasto libero, il retroscena