Clientela e pretese: c'era una volta il dodicesimo uomo in campo...

Editoriale  
Stadio San Paolo, NapoliStadio San Paolo, Napoli

Lo Stadio San Paolo di Napoli è sicuramente uno degli impianti maggiormente conosciuti del panorama calcistico. Non è bastato però l'arrivo di Ancelotti per risvegliare i tifosi dal torpore: i dati

"Se tratti i tifosi da customer, è ovvio che poi il risultato indirizzi la fidellizzazione del cliente". Non c'è modo migliore per descrivere l'evolversi del tifoso moderno, in particolare quello del Napoli. Dopo l'annata trionfale di Maurizio Sarri, culminata con uno scudetto solamente sfiorato, il club partenopeo ha deciso di rilanciare l'entusiasmo dell'ambiente affidandosi ad uno degli allenatori più vincente della storia moderna: Carlo Ancelotti.

Stadio San Paolo, stagione 2018/19: media spettatori in calo

La scommessa, quando mancano poche settimane al termine della stagione, ha portato alti e bassi: centrati gli obiettivi societari ma l'entusiasmo attorno alla squadra è andato via via scemando. A dimostrazione che c'è bisogno di altro per riaccendere la passione, c'è il dato dei tifosi presenti al San Paolo: in Serie A l'affluenza media al San Paolo è di appena 30mila spettatori, cifra che colloca il Napoli solamente al settimo posto in classifica (ultima tra le big) anche dietro a Lazio e Fiorentina. Contro l'Atalanta il dato scenderà ulteriormente, visti gli appena 15mila tagliandi venduti: numeri decisamente negativi se si parla dei vice campioni d'Italia, che appena 12 mesi fa facevano registrare oltre 43mila spettatori di media (terzo posto alle spalle delle milanesi, 5mila in più della Juventus). Nella tabella potrete vedere l'andamento dell'era Aurelio De Laurentiis, con la stagione attuale che si assesta al penultimo posto: 

Cosa è cambiato da allora? Sicuramente una stagione meno entusiasmante, con i soli match di Champions (con Liverpool e PSG) a far registrare oltre 50mila tifosi sulle gradinate. In Serie A le statistiche sono impietose, con medie di poco più alte rispetto agli anni della Serie C del primo Napoli di De Laurentiis.  Ad incidere sono diversi fattori: caro biglietti, un impianto desueto con lo stancante braccio di ferro con il Comune che da anni ha fatto perdere ulteriore tempo, oltre ad una delusione generale dopo lo Scudetto perso lo scorso anno ed una stagione (quella attuale) di transizione e poco competitiva per la conquista di un trofeo. 

Il tifoso azzurro, complice una politica societaria atta a "clientizzare" i supporters, si è dunque allontanato fisicamente dall'impianto di Fuorigrotta, scegliendo con oculatezza i match da seguire dal vivo: la tensione tra il tifo organizzato e la società si è poi particolamente inasprita dopo il caro biglietti ed alcuni striscioni (il "Pretendiamo la Coppa Uefa" ne è solo l'ultimo esempio) hanno reso ulteriormente isolata la squadra in mezzo ai due fuochi. 

La stagione volge al termine ed in molti già sono orientati a capire in che direzione voglia orientarsi il secondo anno Ancelotti: un mercato importante, con una rivoluzione che ormai sembra necessaria, riporterebbe quell'entusiasmo che in questa annata fin troppo presto si è esaurita. Il Napoli  per competere ai massimi livelli ha bisogno del suo tifo, di quel San Paolo che per tradizione ha sempre rappresentato il dodicesimo uomo in campo inibendo le formazioni avversarie a prescindere dal blasone: per il bene del calcio il tifoso resti tifoso, mentre la società lo tratti da tale e non come un cliente... in questa realtà storico-economica, remare dalla stessa parte è imprescindibile se si vuole cambiare un vento che da troppi anni spira in un'unica direzione. 

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo AtalantaAtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInterCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo MilanMilanEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo RomaRomaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo TorinoTorino

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo BolognaBologna

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo SpalSpal

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo ParmaParma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo FiorentinaFiorentina

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo LecceLecceR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo H.VeronaH.VeronaR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare