La follia del 17 giugno: poi non prendetevela coi tifosi...

Zoom  
La follia del 17 giugno: poi non prendetevela coi tifosi...

Finale Coppa Italia, la data del 17 giugno fa discutere tutto il mondo del calcio italiano

Dopo oltre 3 mesi il campionato di calcio in Italia è pronto a ripartire. In questo lasso di tempo l'Italia e il mondo intero hanno vissuto una delle crisi sanitarie più importanti della storia, seguita di pari passo anche da una forte crisi economica che purtroppo porterà strascichi ancora per molto tempo. Soprattutto nel nostro paese. Ed è proprio per questioni economiche che in Italia, così come in Germania, Spagna e Inghilterra, i campionati di calcio della massima serie sono ricominciati o sono pronti a ricominciare. 

A partire prima di tutti è stata la Germania il 16 maggio scorso, con la Spagna pronta a ricominciare il campionato l'11 giugno, mentre in Inghilterra l'avvio è previsto per il 17 giugno. Tra le big four, l'ultima a tornare in campo con il campionato sarà l'Italia il 20 giugno. Ma il pallone tornerà a rotolare già una settimana prima in terra italica, grazie alla Coppa Italia

Coppa Italia stadio Olimpico

Finale Coppa Italia 2020, la data fa discutere

La competizione che inizialmente sembrava essere destinata addirittura ad essere annullata per la stagione 2019-2020, o per lo meno ad essere disputata a fine luglio/inizio agosto, sarà invece la prima ad essere giocata e conclusa. Ebbene sì, perché non solo saranno disputate le due semifinali di ritorno con Napoli-Inter e Juventus-Milan (in programma il 12-13 o 13-14 giugno, data ufficiale ancora da definire), ma anche la finale in cui sarà assegnato il trofeo in programma il 17 giugno. Decisione, quella della Lega e del Governo, che ha suscitato sconcerto in tutto il mondo del calcio. I motivi sono molteplici, nonché banali. Anche un bambino arriverebbe a capire che assegnare un trofeo alla seconda partita utile dopo 3 mesi di stop forzato causato da una pandemia non è un'idea felice. 

Inoltre c'è un problema che sembra nessuno si sia posto. Il fatto che si disputi una finale, tra l'altro a porte chiuse senza la possibilità di assistere al match dal vivo, creerà notevole interesse nel match in tutta la popolazione di tifosi italiani, soprattutto ovviamente per le tifoserie delle squadre ipotetiche finaliste (Napoli, Juve, Milan e Inter).

Tifosi che quindi saranno tentati dal creare gli ormai noti assembramenti nelle piazze, nelle strade e fuori a locali, bar, pub, ristoranti con la speranza di poter vedere la partita insieme ad amici e altri tifosi della propria squadra del cuore. Inoltre, si è pensato a cosa potrà succedere dopo il fischio finale della gara con l'assegnazione del trofeo? Pensare, ad esempio, che la tifoseria napoletana non scenda in strada a festeggiare la vittoria di una Coppa Italia è utopia. Soprattutto dopo i gli oltre 2 mesi e mezzo di lockdown e gli oltre 3 mesi di astinenza da calcio. Lo stesso dicasi anche per i tifosi di Inter e Milan, discorso diverso invece (oggettivamente) per i tifosi della Juve che ormai già da qualche anno quasi non festeggiano le vittorie in Coppa Italia. 

Insomma, tutto sembra fuorché una decisione saggia quella di far giocare la finale di Coppa Italia il 17 giugno. Poi non prendetevela con i tifosi se dovessero crearsi situazioni che andranno in contrasto con le disposizioni anti Covid-19...

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    72

    29
    23
    3
    3
  • logo LazioLazioCL

    68

    29
    21
    5
    3
  • logo InterInterCL

    64

    29
    19
    7
    3
  • logo AtalantaAtalantaCL

    57

    28
    17
    6
    5
  • logo RomaRomaEL

    48

    28
    14
    6
    8
  • logo NapoliNapoliEL

    45

    28
    13
    6
    9
  • logo MilanMilan

    43

    29
    12
    7
    10
  • logo VeronaVerona

    42

    29
    11
    9
    9
  • logo CagliariCagliari

    39

    29
    10
    9
    10
  • 10º

    logo ParmaParma

    39

    29
    11
    6
    12
  • 11º

    logo BolognaBologna

    38

    29
    10
    8
    11
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    37

    29
    10
    7
    12
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    31

    29
    7
    10
    12
  • 14º

    logo TorinoTorino

    31

    29
    9
    4
    16
  • 15º

    logo SampdoriaSampdoria

    29

    29
    8
    5
    16
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    28

    28
    7
    7
    14
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    26

    30
    6
    9
    15
  • 18º

    logo LecceLecceR

    25

    29
    6
    7
    16
  • 19º

    logo SpalSpalR

    19

    29
    5
    4
    20
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    18

    29
    4
    6
    19
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top