San Paolo in versione "Anfield", ecco come sono stati accolti i tre esordienti del Napoli

Rassegna Stampa fonte : FT - Il Roma
San Paolo in versione Anfield, ecco come sono stati accolti i tre esordienti del Napoli

Il primo giorno che avvicina il Natale i tifosi hanno deciso di spenderlo al San Paolo per seguire il Napoli. Non c’è il pienone, nonostante la politica dei prezzi, ma lo stadio brilla ugualmente, è colorato, accoglie famiglie e amici, in totale 34.631 spettatori per una partita che la squadra azzurra vince divertendosi scortata da tanti amici. Segna subito Zielinski, contro il Frosinone, ma i tifosi s’esaltano con la perla di Ounas all'imbrunire del primo tempo. Nella ripresa show di Milik, che esulta due volte sotto la Curva B bissando la bella prova contro l’Atalanta. A fine gara abbracci e sorrisi per una vittoria ritrovata, al San Paolo, dopo l’ultimo pareggio di campionato contro il Chievo Verona.

IL TRIPLO DEBUTTO

I tifosi elogiano e sostengono Meret e Ghoulam, entrambi titolari dopo tanto tempo. Applausi ad ogni tocco del pallone, riassaporando emozioni speciali a distanza di mesi. Destini differenti per i due: l’algerino, subito autore dei due assist per Milik, mancava da una gara ufficiale da oltre 400 giorni. L’ultima il 1 novembre 2017 col City in occasione del suo primo infortunio al ginocchio. Meret, arrivato in estate, aveva subito la frattura dell’ulna in ritiro a Dimaro e poi, ad un passo dal rientro, aveva avvertito nuovamente dolore alla spalla sinistra, fastidio legato alla sua esperienza alla Spal. Nel finale di gara c’è anche spazio per Younes alla sua prima presenza in azzurro.

PREMIATO MERTENS

Prima della partita, mentre lo stadio si riempie, c’è spazio per celebrare Mertens - che resta in panchina per novanta minuti - con una maglia speciale, che gli consegna il compagno Callejon, per festeggiare le cento reti in azzurro, traguardo realizzato grazie all’ultima doppietta in Champions League contro la Stella Rossa. Mertens, ora, è a tre lunghezze di distanza da Vojak e a quattro reti da Cavani. Lontano, per ora, Hamsik a centoventuno sigilli in azzurro.

TUTTI PER MAURO

In Curva B c’è un tifoso speciale: si chiama Mauro, ha dodici anni, è tifosissimo del Napoli ed ha bisogno di cure per vincere la sua partita più importante. I tifosi gli hanno dedicato uno striscione (“Tutti per Mauro”) e, prima della partita, hanno fatto girare un comunicato all’esterno dello stadio al fine di aiutare la sua famiglia nella raccolta fondi necessaria per volare a Boston, in America, per sconfiggere la sua malattia. Un gol oltre il campo per una causa importantissima.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    56

    20
    18
    2
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    47

    20
    15
    2
    3
  • logo InterInterCL

    40

    20
    12
    4
    4
  • logo MilanMilanCL

    34

    20
    9
    7
    4
  • logo RomaRomaEL

    33

    20
    9
    6
    5
  • logo LazioLazioEL

    32

    20
    9
    5
    6
  • logo AtalantaAtalanta

    31

    20
    9
    4
    7
  • logo SampdoriaSampdoria

    30

    20
    8
    6
    6
  • logo ParmaParma

    28

    20
    8
    4
    8
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    27

    20
    6
    9
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    27

    20
    6
    9
    5
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    26

    20
    6
    8
    6
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    21

    20
    4
    9
    7
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    20

    20
    5
    5
    10
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    18

    20
    4
    6
    10
  • 16º

    logo SpalSpal

    18

    20
    4
    6
    10
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    17

    20
    4
    5
    11
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    14

    20
    2
    8
    10
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    10

    20
    1
    7
    12
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    8

    20
    1
    8
    11
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top