L'amico geniale

Primo Piano  
Faouzi Ghoulam e Arkadiusz Milik con la maglia della SSC NapoliFaouzi Ghoulam e Arkadiusz Milik con la maglia della SSC Napoli

Fare una premessa non è solo necessario, ma d’obbligo: il Napoli oggi ha stravinto contro un Frosinone umilissimo, che ha fatto da sparring

Fare una premessa non è solo necessario, ma d’obbligo: il Napoli oggi ha stravinto contro un Frosinone umilissimo, che ha fatto da sparring partner e poco altro. Il 4 a 0 di poche ore fa è stato più un allenamento intensivo in vista del Liverpool che una gara, tuttavia complimenti agli azzurri per essere entrati in campo con la giusta mentalità, consci che la ferita inflitta da quel pareggio col Chievo ancora brucia, come ogni monito. La gara interna stravinta al San Paolo, tuttavia, concede non pochi spunti di riflessione.

Ghoulam rientra e lascia il segno

Dopo mesi di inattività dovuti ad un pesante doppio infortunio al ginocchio, Faouzi Ghoulam veste di nuovo la maglia azzurra in una gara ufficiale, tra l’altro da titolare. Solo questo sarebbe già motivo di orgoglio e di giubilo, ma l’algerino ha voluto strafare, giocando come se non avesse mai smesso, come se quel ginocchio non lo avesse mai abbandonato: quantità, qualità, precisione, forza. In molti si aspettavano che sarebbe stato messo in panchina nella ripresa, ed invece ha giocato con la stessa intensità tutti i 92 minuti della gara, diventando addirittura il capitano azzurro dopo l’uscita di Hamsik, nonché mvp del match con due assist. Non solo: con lui in campo, Milik sembra un altro giocatore.

Ghoulam, l’amico geniale di Milik

E’ risaputo, e spesso stucchevole arma per inutili attacchi al polacco, che Arkadiuzs Milik sia un finalizzatore, non certo un attaccante che dribbla e si manda da solo in rete. Il fatto si essere l’unico attaccante alto e fisico della batteria offensiva azzurra, che ha dovuto fare per lunghissimo tempo a meno di lui in favore del gioco palla a terra che premiava e sfruttava le abilità di Mertens, lo ha penalizzato parecchio. Ed ecco che con lui in campo dalle fasce partono cross sbilenchi, imprecisi, inutili e che fanno visibilmente infuriare l’ex Ajax. Alla prima presenza di Faouzi Ghoulam di questa stagione, in cui il polacco sta trovando una certa continuità, ecco che sigla una sontuosa doppietta da rapace puro, che vale diversi record: si era fermato a 5 gol in Serie A in una stagione (a causa delle ginocchia), quest’anno è già a 7 gol; è la sua prima doppietta stagionale; la sua incornata sul cross da calcio d’angolo battuto dall’algerino è il primo gol del Napoli da corner di questo campionato.

Due traiettorie, quelle che partono dai piedi di Ghoulam, che sfruttano al massimo le capacità innate del centravanti polacco, che sfoggia la sua aprte più  animalesa: la forza fisica e l’elevazione nel primo gol, che sfrutta al massimo la palla partita dalla bandierina;

la capacità di inserirsi e battere i difensori nel secondo, l’abilità nel prevedere la traiettoria della sfera, calciata a volo in modo magistrale verso la porta, fatta piombare con velocità e precisione dalle spalle della difesa.

Con Ghoulam, insomma, non solo potremmo vedere un nuovo Napoli, ma anche un nuovo Milik, che finalmente potrebbe diventare quel bomber di razza che cerca la piazza, grazie all’aiuto di un amico (col mancino) geniale.

di Antonio Anacleria - Twitter: @NinoAnacleria

©RIPRODUZIONE RISERVATA

CLICCA SUL VIDEO IN BASSO PER I GOL DI MILIK IN NAPOLI-FROSINONE:

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    66

    24
    21
    3
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    53

    24
    16
    5
    3
  • logo InterInterCL

    46

    24
    14
    4
    6
  • logo MilanMilanCL

    42

    24
    11
    9
    4
  • logo RomaRomaEL

    41

    24
    11
    8
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo LazioLazio

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo FiorentinaFiorentina

    35

    24
    8
    11
    5
  • logo TorinoTorino

    35

    24
    8
    11
    5
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    33

    24
    9
    6
    9
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    30

    24
    7
    9
    8
  • 12º

    logo ParmaParma

    29

    24
    8
    5
    11
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    28

    24
    7
    7
    10
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    24

    24
    5
    9
    10
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    22

    24
    5
    7
    12
  • 16º

    logo SpalSpal

    22

    24
    5
    7
    12
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    21

    24
    5
    6
    13
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    18

    24
    3
    9
    12
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    16

    24
    3
    7
    14
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    9

    24
    1
    9
    14
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Simeone umilia il recidivo Chiellini: "Uno di 1,87 non crolla per un appoggio di mano. Caduta geniale, da 10!"