Lucarelli: "Il bacio di Llorente alla maglia? Solo esultanza al gol. Il Napoli non deve sottovalutare il Lecce..."

Le Interviste  
Lucarelli: Il bacio di Llorente alla maglia? Solo esultanza al gol. Il Napoli non deve sottovalutare il Lecce...

Cristiano Lucarelli, ex calciatore del Lecce e del Napoli, è intervenuto in diretta a “Donne Nel Pallone”:

"Napoli formato Champions? Al di là delle tattiche utilizzate da Ancelotti, le chiavi vincenti di questo Napoli contro il Liverpool sono state la maturità, la sicurezza, la tranquillità e la calma con cui ha affrontato gli avversari. I partenopei hanno giocato contro i campioni d’Europa senza nessun timore reverenziale. Componenti importanti per il proseguimento di questa stagione. Con l’aiuto di Ancelotti questo gruppo sta costruendo una grande forza mentale.

Milik deve preoccuparsi per la titolarità? No, deve essere contento di far parte di un grande gruppo e di una grande squadra con la consapevolezza di poter restare in panchina mandando in campo al suo posto giocatori di altissimo livello e allo stesso modo andare in campo sapendo che in panchina resteranno gli stessi giocatori di altissimo livello. Questo significa che il Napoli ha avuto una grande crescita tecnica negli ultimi anni. Sicuramente Ancelotti sarà in difficoltà nel fare la formazione perché stanno tutti bene e potrebbe avere dubbi su chi far scendere in campo.

Bacio di Llorente alla maglia? Il San Paolo ti trasmette delle emozioni fantastiche perciò è normale che anche un calciatore esperto come lui che ha giocato in tante squadre si lasci andare. Dare il bacio alla maglia è un gesto importante e per uno che è arrivato a Napoli da dieci giorni come lui lo si può interpretare come un gesto di felicità, euforia per il gol segnato. Secondo me è troppo presto per parlare di attaccamento vero e proprio. Ricordiamoci però che Llorente con il Liverpool aveva voglia di rivalsa personale.

Che partita sarà con il Lecce? Avevo già messo in allerta il Torino perché il Lecce è una squadra che è con lo stesso allenatore da tre anni e quindi si conoscono bene,  e possono fare veramente un bel percorso in questo campionato. Domenica ci sarà il grande entusiasmo per l’incontro con una grande squadra come il Napoli. La squadra di Ancelotti deve sfruttare questo entusiasmo a suo favore cercando di far succedere l’esatto contrario di ciò che è successo con il Toro. I partenopei non devono incorrere nell’errore di sottovalutare gli avversari. Ho solo paura che il Napoli non riesca a ricaricarsi dopo la sfida in Champions con il Liverpool di Klopp".

Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo BolognaBologna

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo VeronaVerona

    9

    8
    2
    3
    3
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

CorSera - In Italia 40 episodi da calcio di rigore, è primato in Europa: lo scorso anno soltanto 13