Chiariello: "Centro sportivo? Sono disposto ad aspettare anche 10 anni, basta che arrivi! Ho iniziato un’opera di tessitura perché le parti si parlino..."

Le Interviste  
Chiariello: Centro sportivo? Sono disposto ad aspettare anche 10 anni, basta che arrivi! Ho iniziato un’opera di tessitura perché le parti si parlino...

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio Umberto Chiariello, è intervenuto con il suo editoriale: "Eravamo i padroni delle Coppe Europee. La Coppa dei Campioni è nata nel 1995 e le prime cinque edizioni le ha vinte il Real Madrid. Negli anni ’60, l’Italia è stata protagonista con il Milan e l’Inter. Gli anni ’70 sono, poi, sono l’insegna dell’autarchia: chiuse le frontiere agli stranieri, in Italia potevano rimanere quelli che già c’erano. Negli anni ’70, quindi, si seminò tanto, con il ciclo dei messicani che finì. Nell’anno 72-73, la Juventus arrivò in finale di Coppa dei Campioni e perse 1-0. L’anno dopo, ci provò l’Inter di Mazzola. Le uniche due finali di quegli anni ’70. L’Italia crebbe tanto. Negli anni ’80 nasce il Milan di Sacchi, quello che vince due Coppe dei Campioni consecutive, il Napoli vince la Coppa UEFA. Negli anni ’90 dominio assoluto tra Milan e Juventus. Nace l’Europa League e sono 25 anni che non vinciamo. Ci riproveremo con Roma e Milan, speriamo nel miracolo Atalanta, ma siamo le Cenerentole d’Europa certificate ieri sera da due partite pazzesche. Qual è stato il momento di non ritorno? C’è. Mentre eravamo i padroni d’Europa e tutti ci guardavano, noi ci siamo fermati davanti al mattone. Nel ’90 abbiamo la grande occasione delle notti magiche, ma sul calcio piovono una marea di denari per fare gli stadi. Noi mazzettari, corrotti, tangentopoli alle porte, sprechiamo fiumi di denari per stadi brutti e terribili, perdiamo l’occasione e non siamo stati più capaci di fare niente. Siamo fermi: polemiche a Milano, a Roma, a Napoli. Il mattone ci ferma. Siamo diventati perfieria dell’impero. Ieri abbiamo visto il calcio bello, vero, quello per cui si paga il biglietto, quello che dà emozione, non quel tran tran italiano. Chi l’ha capito tutto ciò? Chi dopo 20 anni ha portato il Napoli alla vittoria e l’anno dopo al disastro. De Laurentiis non vuole prendere una scala verso il paradiso, ma la cazzuola, il secchio, con la malta e fare le strutture. Bagnoli, Maradona, Ponticelli, non me ne frega niente: il centro sportivo è la madre di tutte le battaglie. Ho iniziato un’opera di tessitura perché le parti si parlino e arrivino ad un punto di incontro, non mi arrenderò. Il mio compito non è credere ad A o a B, ma far prendere le responsabilità dichiarando le cose al popolo e trovare una quadra. Piuttosto che darmi del credulone, chiamatemi Penelope, sono disposto ad aspettare anche 10 anni che venga tessuta la tela, basta che si arrivi a dama".

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    93

    37
    29
    6
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    68

    37
    18
    14
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    68

    37
    18
    14
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    63

    37
    18
    9
    10
  • logo LazioLazio

    60

    37
    18
    6
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    57

    37
    16
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    37
    11
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    37
    11
    12
    14
  • 13º

    logo VeronaVerona

    37

    37
    9
    10
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    36

    38
    8
    12
    18
  • 16º

    logo FrosinoneFrosinone

    35

    37
    8
    11
    18
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    34

    37
    5
    19
    13
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    33

    37
    8
    9
    20
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    37
    7
    8
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    37
    2
    10
    25
Back To Top