Bellinazzo: "In estate nessuna italiana avrà la forza economica del Napoli! Ecco le cifre nel dettaglio"

Le Interviste  
Bellinazzo: In estate nessuna italiana avrà la forza economica del Napoli! Ecco le cifre nel dettaglio

Ultime news calcio Napoli - Marco Bellinazzo parla della forza economica del club di De Laurentiis

Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, uno dei massimi esperti di economia applicata al calcio in Italia, è intervenuto nel corso de 'Il Napoli su Telecapri', trasmissione in onda su Telecapri:

"Potrà sembrare strano, visto il fatturato più alto, ma il Napoli sta meglio delle altre. Il Milan è messo un po' meglio di Juventus e Inter, ma tutti e tre i club hanno risorse inferiori rispetto al Napoli in questo momento, portandosi dietro il successo economico, oltre che sportivo della scorsa stagione. Ha molto fieno in cascina il Napoli. Il Napoli ha una proprietà che negli anni non ha immesso nulla nel club, perché il club ha scelto la linea dell'autofinanziamento, quindi la società si è retta sulle sue gambe, ossia sui tifosi, sui diritti tv, sulle plusvalenze, sulla capacità di valorizzare i calciatori acquistati. Questo lo sottolineo perché evidentemente ogni mossa del Napoli deve sempre rispondere a un principio di oculatezza e di equilibrio, perché quando il Napoli ha fatto il passo più lungo della gamba e non ha avuto gli introiti Champions è andato in rosso. Nei due anni antecedenti al 2023 il Napoli ha fatto due rossi in bilancio, per oltre 100 milioni di rosso, che hanno bruciato il tesoretto che aveva prima. Nessuna società in Europa ha vinto abbassando il monte-ingaggi, è stato una sorta di miracolo".

Se ADL attingerà dalle riserve economiche (secondo il presidente pari a 150 milioni, ndr)? Il Napoli ha anche quest'assegno in bianco chiamato Victor Osimhen, che probabilmente andrà a Parigi e il Qatar ha le risorse necessarie per sborsare l'intera cifra della clausola, che dovrebbe essere di 120-130 milioni di euro. Anche se dovesse essere pagata a rata, l'entrata di competenza e la plusvalenza la iscrivi a bilancio nell'anno in cui vendi, la rateizzazione poi è un discorso di disponibilità liquida. Se Osimhen andrà via per l'intera cifra della clausola il Napoli fa una plusvalenza superiore ai 100 milioni di euro perché il Napoli utilizza un movimento diverso dagli altri club sugli ammortamenti e il costo del cartellino di Osimhen è stato quasi completamente ammortizzato.

Il Napoli ha sempre viaggiato sull'equilibrio. Da un lato i costi e dall'altro le entrate strutturali, ossia ricavi da stadio e commerciale, che dovevano sempre essere bilanciate tra loro. Il Napoli viaggia a una media tra 150 e 170 milioni per entrate strutturali. L'anno dello Scudetto è stato importante da questo punto di vista perché le politiche sullo stadio hanno cominciato a funzionare, per la prima volta i ricavi strutturali sono cresciuti fino a oltre 200 milioni. I nostri calcoli bisogna farli su questo dato, non sui ricavi superiori a 350 milioni perché lì ci sono anche i ricavi Champions, le plusvalenze e quindi non degli introiti fissi.

Questo valore va confrontato con quello dei costi certi. I costi certi sono quelli legati alla rosa. Gli ingaggi ma anche gli ammortamenti. L'Inter, ad esempio, fa una politica di parametri zero, lì non si compra il cartellino e quindi ammortamento zero. Il risparmio non è totale, perché poi comunque dei soldi devi darli all'agente in termini di commissioni. Nei costi del lavoro rilevanti devi considerare anche le commissioni perché il giochetto è stato scoperto. Il Napoli oggi si trova sui 200 milioni tra ingaggi e ammortamenti, considerando anche il rinnovo di Osimhen a 10 milioni avvenuto a stagione in corso. Il Napoli ha una forza economica enorme in termini di cassa, di liquidità, che non ha né l'Inter né la Juventus né il Milan".

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    92

    36
    29
    5
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    60

    36
    17
    9
    10
  • logo LazioLazio

    59

    36
    18
    5
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    54

    36
    15
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    36
    11
    13
    12
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    36
    11
    12
    13
  • 13º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 14º

    logo VeronaVerona

    34

    36
    8
    10
    18
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    33

    36
    5
    18
    13
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    33

    36
    7
    12
    17
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    32

    36
    8
    8
    20
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    32

    36
    7
    11
    18
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    36
    7
    8
    21
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    36
    2
    10
    24
Back To Top