Colomba a CN24: "Callejon? Il gesto non è da napoletano, presto per bocciare Verdi. Occhio a Pavoletti..."

Esclusive  
Colomba a CN24: Callejon? Il gesto non è da napoletano, presto per bocciare Verdi. Occhio a Pavoletti...

Franco Colomba, ex allenatore del Napoli, è intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24 Live, trasmissione televisiva in onda su CalcioNapoli24 TV (canale 296 del digitale terrestre). Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it.

"Nel finale di stagione si lavora sul cercare di essere professionisti e poi ci saranno parecchi giocatori in odore di mercato, quindi ci sono parecchi calciatori che vogliono dimostrare di meritare il Napoli. Le motivazioni devono trovarle calciatori e allenatore per un finale di stagione dignitoso. Il Napoli ha raggiunto il secondo posto è un dato di merito conquistarlo in anticipo però è anche vero che bisogna continuare a fare il proprio lavoro nei migliori dei modi".

"Gesto di rifiuto della maglia di Callejon? Queste sono cose spiacevoli soprattutto se si pensa bene a quello che ha dato Callejon in questi anni, Callejon ha fatto un gesto d'amore e credo che chi l'ha riportata indietro a mio avviso appena lo ha fatto si sarà reso conto di aver sbagliato. Perché è un gesto non da napoletano, la passione e l'amore per la maglia a Napoli non manca mai".

"A mio avviso attraversare una fase di interdizione non è semplice. Il cambio di allenatore e  l'addio di Hamsik sono fattori importanti. La cessione di Hamsik ha fatto capire che un ciclo era concluso".

"Convinto che gli allenatori riescono ad essere delle guide per i calciatori come lo è Ancelotti ma per vincere occorrono buoni calciatori e leader in campo. Albiol era un leader e quindi è mancato tanto, proprio come Chiellini alla Juventus".

"Chi ha deluso di più del Napoli? Delusione è una parola grossa, quando giochi poco non è facile entrare nell'ottica di una squadra. Verdi era abituato a Bologna ad avere la fiducia di tutti, ha dimostrato poco delle sue qualità. Ha deluso non per mancanza ma dagli infortuni. Poi un conto è giocare a Bologna e un altro a Napoli".

"Verdi ha delle doti uniche, calcia con entrambi i piedi, tira bene le punizioni, corre ed è generoso. Ha tutto per essere un calciatore determinante, bocciarlo dopo una stagione con tante difficoltà è presto".

"Napoli-Cagliari? E' chiaro che il Cagliari ha dei calciatori importanti in attacco, Pavoletti avrà voglia di dimostrare che il Napoli si è sbagliato sul suo conto. Poi ci sono Joao Pedro, Ionita. Il Cagliari è un reparto offensivo che può creare problemi".

Ultimissime Notizie
I più letti
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Dalla Colombia: James Rodriguez in volo verso Madrid! E' combattuto tra Napoli e Atletico