Non possiamo sempre cambiare giudizio...

Editoriale  
Non possiamo sempre cambiare giudizio...

Non possiamo sempre cambiare opinione. Una volta il turn over va bene e sortisce effetti positivi su tutta la rosa, poi si pareggia contro il Chievo ed ecco che

Non possiamo sempre cambiare opinione. Una volta il turn over va bene e sortisce effetti positivi su tutta la rosa, poi si pareggia contro il Chievo ed ecco che 'andrebbero schierati sempre i titolari' per evitare cadute come quella di ieri. Insomma, decidiamoci. Il turn over è un rischio, cambiare non sempre porta risultati nell'immediato. Schierare Ounas anzichè Fabian è una scelta. Con lo spagnolo vai sul sicuro, ma se scegli l'algerino e lo stesso va in rete oppure offre una buona prestazione...ecco che la tua rosa si allarga. Rischiare non è per tutti, Ancelotti è un tecnico coraggioso e certe scelte di formazione le ha fatte per far sì che elementi della rosa avessero, nel tempo, una loro collocazione.

CON L'EMPOLI - Ancelotti schierò sia Rog che Diawara dal primo, rinunciando ad Allan ed ad Hamsik. Il Napoli vinse 5 a 1, nonostante l'Empoli avesse mostrato di saper creare qualche preoccupazione agli azzurri. Andò tutto bene, in quel momento il turn over di Ancelotti non fu azzardato, anzi. "Con Sarri le rotazioni non le vedevamo", "Finalmente qualche volto nuovo, ma quanto meno per farceli vedere",  "Hai visto che questo è buono?". Insomma, i commenti di esperti del settore e dei tifosi convergevano verso la promozione per la gestione della rosa di Ancelotti e la bocciatura per il passato Sarri. 

POI IL CHIEVO - Diawara dal primo al fianco di Zielinski (50 mln e 65 mln, le valutazioni attribuite dalla società ai due centrocampisti), con Ounas sulla fascia sinistra e Hysaj dietro di lui anzichè sulla destra. Finisce 0 a 0 al San Paolo e gli stessi che commentavano felici la vittoria sull'Empoli sono tornati così: "Ma perchè non metti Fabian?". "Ma è normale far giocare Hysaj a sinistra?". "Ounas e Diawara non sono da Napoli". Eccoli qua, li aspettavamo. Ma d'altronde è il loro compito, quello dei tifosi. Parlare, a vanvera oppure no, ma è un loro diritto. Ciò che fa effetto è che certe considerazioni arrivino da ex calciatori, opinionisti tv e giornalisti conclamati. 

"L'equilibrio nel giudizio non esisterà mai. Rassegniamoci. Ma continuiamo sulla nostra strada".

di Fabio Cannavo (Twitter: @CannavoFabio)

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    66

    24
    21
    3
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    53

    24
    16
    5
    3
  • logo InterInterCL

    46

    24
    14
    4
    6
  • logo MilanMilanCL

    42

    24
    11
    9
    4
  • logo RomaRomaEL

    41

    24
    11
    8
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo LazioLazio

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo FiorentinaFiorentina

    35

    24
    8
    11
    5
  • logo TorinoTorino

    35

    24
    8
    11
    5
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    33

    24
    9
    6
    9
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    30

    24
    7
    9
    8
  • 12º

    logo ParmaParma

    29

    24
    8
    5
    11
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    28

    24
    7
    7
    10
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    24

    24
    5
    9
    10
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    22

    24
    5
    7
    12
  • 16º

    logo SpalSpal

    22

    24
    5
    7
    12
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    21

    24
    5
    6
    13
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    18

    24
    3
    9
    12
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    16

    24
    3
    7
    14
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    9

    24
    1
    9
    14
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Gazzetta, Schianchi: “Combine Juventus-Parma della stagione ’96-97? Ci fu tacito accordo, Ancelotti fu espulso”