Così è ora e così sarà per (quasi) sempre...

Editoriale  
Così è ora e così sarà per (quasi) sempre...

Cosa è mancato? Il goal sicuramente, e poi? Nessuno si aspettava che il Chievo arrivasse al San Paolo a strappare un punto alla squadra che, sin da inizio

Cosa è mancato? Il goal sicuramente, e poi? Nessuno si aspettava che il Chievo arrivasse al San Paolo a strappare un punto alla squadra che, sin da inizio anno, si è candidata ad essere la vera e propria anti Juventus. Eppure ci è riuscita. E non si è solo chiusa in difesa, anzi. In determinate circostanze ha messo anche paura alla troupe di Ancelotti che si aspettava fosse una passeggiata, ma così non era. E' mancato sicuramente un pizzico di fortuna, perchè i due pali colpiti da Insigne e Koulibaly sarebbero potuti finire in rete. Diverse le occasioni da rete per gli azzurri, ma prima Sorrentino e la cattiva sorte poi, hanno negato al Napoli la rincorsa, almeno per il momento, alla Juventus. 

COSA VA - Bene Karnezis, il portiere greco si è districato bene quando gli hanno calciato forte dalla distanza. Bene, anzi, molto bene anche il francesino Malcuit che, dalle sue parti ha incontrato un calciatore non di gamba come Barba. L'ex Lille si sta candidando, giornata dopo giornata, ad essere il titolare in questa difesa a quattro. In ripresa netta anche Diawara che, seppur non sembrasse quello apprezzato a Bologna, si è preso le chiavi del centrocampo ed ha combattuto contro la dinamicità di Radovanovic, Hetemaj ed Obi. 

COSA NON E' ANDATO - Sui social si scrive di Ounas come non in grado di poter giocare in questo Napoli. Sbagliato. Qui, e non solo qui, dai più giovani ci si aspetta sempre qualcosa come fossero già stelle del calcio mondiale. L'algerino ha qualità, tanta, ma a Napoli, più che da qualsiasi altra parte, o segni ogni partita oppure sei da dare in prestito al Bari di Luigi De Laurentiis. Ce ne faremo una ragione. Gara senza lode per l'esterno ex Bordeaux. Ha provato ad accendere la miccia, ma raramente si è reso pericoloso. Ma Ancelotti aveva il dovere di dare spazio a chi ha giocato di meno. Se non l'avesse fatto contro il Chievo...Poi basta un momento 'no' anche da parte di Milik ed ecco che torna di moda il tormentone Edinson Cavani. Milik non è Cavani, nè tantomeno Benzema o Aguero. Milik non è nemmeno Mertens, che ad oggi appare nettamente più lucido e più abituato ad interpretare il ruolo di attaccante centrale con Insigne di spalla.

Non c'è nulla di cui allarmarsi. La Juve resta la capolista, al Napoli non resta che inseguire. E inseguire, più che acciuffare, questa Juventus...non è roba da tutti. Mentre si pensava che la Juve potesse frenare, con un calendario un po' più complicato rispetto a quello degli azzurri, chi ha frenato è stato proprio il Napoli. Tra lo stupore di tutti, pure del Chievo. La lotta è per il secondo posto. Così è ora e così sarà per sempre. A meno che...qualcuno non decida di autoescludersi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA (c)

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    90

    38
    28
    6
    4
  • logo NapoliNapoliCL

    79

    38
    24
    7
    7
  • logo AtalantaAtalantaCL

    69

    38
    20
    9
    9
  • logo InterInterCL

    69

    38
    20
    9
    9
  • logo MilanMilanEL

    68

    38
    19
    11
    8
  • logo RomaRomaEL

    66

    38
    18
    12
    8
  • logo TorinoTorino

    63

    38
    16
    15
    7
  • logo LazioLazio

    59

    38
    17
    8
    13
  • logo SampdoriaSampdoria

    53

    38
    15
    8
    15
  • 10º

    logo BolognaBologna

    44

    38
    11
    11
    16
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    43

    38
    9
    16
    13
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    43

    38
    11
    10
    17
  • 13º

    logo SpalSpal

    42

    38
    11
    9
    18
  • 14º

    logo ParmaParma

    41

    38
    10
    11
    17
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    41

    38
    10
    11
    17
  • 16º

    logo FiorentinaFiorentina

    41

    38
    8
    17
    13
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    38

    38
    10
    8
    20
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    25

    38
    5
    10
    23
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    17

    38
    2
    14
    22
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Incredibile gaffe Lega Serie A su Twitter: "Il Milan purtroppo non riesce a centrare la Champions League"