Champions ed Europa League, cosa succede in caso di positività al Coronavirus? Con almeno 13 giocatori si gioca

Champions League fonte : uefa.com
Champions ed Europa League, cosa succede in caso di positività al Coronavirus? Con almeno 13 giocatori si gioca

Il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato regole speciali per la fase a gironi di UEFA Champions League e UEFA Europa League riguardanti l'organizzazione delle partite alla luce della pandemia di COVID-19. Di seguito le regole speciali applicabili alla fase a gironi della competizione a causa di COVID-19.

J.1 Restrizioni relative a sede e paese

  • Tutti i club qualificati per la fase a gironi devono garantire che le partite possano essere giocate nelle sedi approvate dalla UEFA in conformità con il calendario pubblicato e cooperano con la loro federazione nazionale al fine di ottenere dalle autorità competenti esenzioni dalle restrizioni di viaggio esistenti, come come chiusura delle frontiere e requisiti di quarantena, affinché la partita si svolga come da programma.
  • Se, tuttavia, tale esenzione non può essere ottenuta, il club in questione dovrà confermare per iscritto all'amministrazione UEFA eventuali restrizioni di viaggio che potrebbero influire sull'allestimento o sul viaggio verso una delle partite della fase a gironi entro le seguenti scadenze :

• al più tardi il 5 ottobre 2020 (24:00 CET) per le giornate 1-3 della fase a gironi;

• al più tardi il 9 novembre 2020 (24:00 CET) per le giornate 4-6 della fase a gironi. I club devono informare immediatamente la UEFA di qualsiasi modifica alle restrizioni di viaggio o alle esenzioni garantite dopo i termini di cui sopra.

  • Di norma, le partite si giocano nella sede approvata dalla UEFA del club di casa. Se le restrizioni imposte dalle autorità nazionali / locali potrebbero far sì che la partita non si svolga come previsto, si applica quanto segue:

(i) Se al club ospitante si applicano restrizioni imposte dalle autorità nazionali / locali del paese del club di origine, il club di casa deve proporre una sede alternativa adeguata che può essere in un paese neutrale (all'interno del territorio di una federazione membro della UEFA) che consentirebbe lo svolgimento della partita senza alcuna restrizione per entrambi i club. La società di casa rimarrà responsabile dell'organizzazione della partita e di tutti i relativi costi. Se la squadra di casa non riesce a proporre tale sede alternativa adeguata e una riorganizzazione della partita in una sede e / o data alternativa non è possibile, la squadra in questione sarà ritenuta responsabile per la partita che non si svolge e la partita sarà dichiarata da l'Organo Disciplinare, Etico e di Controllo UEFA verrà incamerato dalla squadra di casa, che si considererà persa per 3-0.

(ii) Se le restrizioni imposte dalle autorità nazionali / locali del paese del club ospite si applicano al viaggio della squadra ospite per giocare la partita o al suo ritorno a casa dopo la partita, la squadra di casa deve proporre un luogo alternativo adatto che può essere neutrale paese (all'interno del territorio di una federazione membro UEFA) che consentirebbe lo svolgimento della partita e non causerebbe al club ospite alcuna restrizione in nessuna direzione di viaggio. Se la squadra di casa non propone tale sede alternativa adeguata, l'amministrazione UEFA prenderà una decisione finale sulla sede della partita e / o sulla data della partita. La società di casa rimarrà responsabile dell'organizzazione della partita ed entrambe le società condivideranno i relativi costi in egual misura. Inoltre, un importo pari al 10% della quota fissa di partenza ricevuta nella competizione (ai sensi del Paragrafo 61.06 del regolamento della UEFA Champions League e del Paragrafo 58.06 del regolamento della UEFA Europa League) verrà detratto dai pagamenti dovuti al club ospite. e pagato al club di casa come compenso. Se una delle squadre si rifiuta di prendere parte alla partita, sarà ritenuta responsabile per la mancata svolgimento della partita e la partita sarà dichiarata annullata dall'Organo Disciplinare, Etico e di Controllo UEFA da tale club, che sarà considerata ha perso 3-0.

Allegato J - Regole speciali applicabili alla fase a gironi della competizione a causa di COVID-19 3

  • Ove possibile, i club dovrebbero cercare di utilizzare come sede alternativa la sede approvata dalla UEFA utilizzata nella fase a gironi da un altro club. La UEFA si riserva il diritto di considerare il luogo alternativo proposto come non adatto e di prendere una decisione finale sul luogo della partita e / o sulla data della partita. Tutti i club che partecipano alla fase a gironi faranno del loro meglio per rendere disponibile la loro sede approvata dalla UEFA, quando possibile, come sede neutrale per altre partite della competizione.
     
  • In tutti i casi, i club possono concordare - previa approvazione della UEFA - un'inversione di sede o una sede neutrale (all'interno del territorio di una federazione membro della UEFA e in conformità con il paragrafo J.1.3), a condizione che non si applichino restrizioni. e nessuno scontro tra città o stadio è causato con altre partite della UEFA.
     
  • Se, a parere dell'amministrazione UEFA, le informazioni fornite dai club sulle restrizioni imposte dalle loro autorità nazionali / locali (in conformità con il paragrafo J.1.2) non sono accurate o sono insufficienti o ricevute troppo tardi, o il le restrizioni non sono sufficienti per richiedere la riorganizzazione della partita in un paese neutrale (all'interno del territorio di una federazione membro UEFA), l'amministrazione UEFA prenderà una decisione finale sul luogo della partita e / o sulla data della partita, nonché su quale club ha sostenere le spese relative alla riorganizzazione della partita. In ogni caso, la società di casa resterà responsabile dell'organizzazione della partita. Se una delle squadre si rifiuta di prendere parte alla partita, sarà ritenuta responsabile per la mancata svolgimento della partita e la partita sarà dichiarata annullata dall'Organo Disciplinare, Etico e di Controllo UEFA da tale club, che sarà considerata ha perso 3-0.
     
  • Se un club non informa l'amministrazione UEFA di qualsiasi restrizione esistente che influisce sull'organizzazione di una partita e di conseguenza la partita non può aver luogo o essere riprogrammata, la squadra in questione sarà ritenuta responsabile per la non partita. e la partita sarà dichiarata decaduta dalla Commissione Disciplinare, Etica e di Controllo UEFA dal club in questione, che sarà considerata persa per 3-0.

J.2 Test e idoneità del giocatore

  • Se uno o più giocatori o dirigenti di un club risultano positivi al COVID-19 nei test richiesti dal Protocollo UEFA Return to Play, la partita si svolgerà come da programma a meno che le autorità nazionali / locali di uno o di entrambi i club coinvolti o del luogo in cui si svolgerà la partita (in caso di un paese neutrale) richiedono che un grande gruppo di giocatori o l'intera squadra vadano in quarantena. Se sono disponibili almeno 13 giocatori iscritti alla lista A (incluso almeno un portiere), la partita deve andare avanti nella data prevista. Se meno di 13 giocatori iscritti nella lista A o nessun portiere registrato sono disponibili, la UEFA può consentire una riprogrammazione della partita, se l'autorità nazionale / locale competente richiede nuovi test per consentire un numero sufficiente di giocatori (almeno 13, incluso almeno un portiere) per partecipare alla partita. In alternativa, il club può schierare giocatori che non sono stati registrati presso la UEFA entro i termini stabiliti nel presente regolamento, a condizione che questi giocatori

(i) siano debitamente registrati presso la loro federazione nazionale come giocatori per il club in questione in conformità con le regole proprie della federazione. e quelli della FIFA e

(ii) sono risultati negativi nell'Allegato J

Regole speciali applicabili alla fase a gironi della competizione a causa del COVID-19 4 in conformità con il Protocollo UEFA Return to Play.

  • Se non è possibile riprogrammare la partita entro il termine finale di cui al paragrafo J.3.1, il club che non può giocare l'incontro sarà ritenuto responsabile per la partita non in corso e la partita sarà dichiarata dal Controllo UEFA, Etica e Commissione Disciplinare a decadere dalla Società, che si considererà persa per 3-0.
     
  • Se un membro della squadra arbitrale designata per una partita risulta positivo per COVID-19, la UEFA può eccezionalmente nominare ufficiali di gara sostitutivi che (i) possono essere della stessa nazionalità di uno dei club, e / o (ii) potrebbe non essere nell'elenco FIFA.

J.3 Completamento della fase a gironi

  • In ogni caso, l'amministrazione UEFA può riprogrammare le partite se questo garantisce che una partita venga giocata e consente di completare la fase a gironi di conseguenza. Ciò non dovrebbe compromettere il programma delle prossime partite della competizione o di altre competizioni UEFA. Tali decisioni dell'amministrazione UEFA sono definitive. Tutte le partite della fase a gironi devono terminare entro il 28 gennaio 2021 al più tardi.
     
  • Se, per qualsiasi motivo, la fase a gironi non può essere completata in conformità con il presente Allegato J, il Comitato Esecutivo UEFA deciderà i principi per determinare i club qualificati per gli ottavi di finale di UEFA Champions League e / o UEFA Europa Sedicesimi di finale di campionato.
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    43

    18
    13
    4
    1
  • logo InterInterCL

    40

    18
    12
    4
    2
  • logo RomaRomaCL

    37

    19
    11
    4
    4
  • logo NapoliNapoliCL

    34

    17
    11
    1
    5
  • logo JuventusJuventusEL

    33

    17
    9
    6
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    33

    18
    9
    6
    3
  • logo LazioLazio

    31

    18
    9
    4
    5
  • logo SassuoloSassuolo

    30

    18
    8
    6
    4
  • logo VeronaVerona

    27

    18
    7
    6
    5
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    23

    18
    7
    2
    9
  • 11º

    logo BeneventoBenevento

    22

    19
    6
    4
    9
  • 12º

    logo BolognaBologna

    20

    18
    5
    5
    8
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    18

    18
    4
    6
    8
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    18

    19
    4
    6
    9
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    17

    18
    4
    5
    9
  • 16º

    logo GenoaGenoa

    15

    18
    3
    6
    9
  • 17º

    logo CagliariCagliari

    14

    18
    3
    5
    10
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    14

    19
    2
    8
    9
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    13

    18
    2
    7
    9
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    12

    18
    3
    3
    12
Back To Top