Il Napoli nel mito al MANN, Formisano: "Una mostra del calcio fortemente desiderata per i tifosi azzurri"

Sport e Spettacolo fonte : sscnapoli.it
Il Napoli nel mito al MANN, Formisano: Una mostra del calcio fortemente desiderata per i tifosi azzurri
Una squadra, una città, le memorie che divengono emozione e rinnovano attraverso le generazioni una passione fortemente identitaria dei napoletani,  quella per il calcio: si apre al pubblico dal 22 dicembre  'Il Napoli nel mito- storie, campioni e trofei mai visti, in mostra al MANN'  esposizione nata dalla collaborazione tra il MANN diretto da Paolo Giulierini e la SSC Napoli che già ha prodotto, lo scorso anno, un originale calendario con i calciatori azzurri  ritratti tra i capolavori del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

 

 

Accanto a memorabilia e cimeli, in occasione della prima mostra ufficiale della SSC Napoli (fino al 28 febbraio 2018, aperta tutti i giorni, tranne il martedi, dalle 09.00 alle 19.30)  saranno esposti insieme, per la prima volta, tutti i trofei vinti dalla squadra partenopea nel corso della sua storia.

 

 

 
''L'iniziativa rientra nel processo di ricerca delle identità di Napoli, e quindi nel ciclo di mostre 'Il MANN e la città'  di cui questa esposizione segna la prima tappa - spiega Paolo Giulierini - Il MANN, che custodisce capolavori assoluti della statuaria antica legata allo sport, come i corridori della Villa dei Papiri, vuole dialogare con lo sport dei giorni nostri, con quel calcio che racchiude i valori del riscatto, della sana competizione, del senso di squadra e dell'aggregazione civica. Tali valori,  hanno spesso ispirato anche l'arte, basti pensare ai Futuristi, la poesia e la letteratura, trasformando questa disciplina in un fenomeno sociale e, dunque, culturale''.

 

 

 
La mostra “Il Napoli nel Mito” è stata ideata da Alessandro Formisano, Head of Operations, Marketing and Sales SSC Napoli; una mostra del Calcio Napoli fortemente desiderata, per mostrare ai tifosi azzurri “memorie mai viste” nel solco di una consolidata strategia di marketing che da oltre dieci anni distingue il Napoli nel panorama competitivo del calcio europeo. Il primo appuntamento di un percorso espositivo in evoluzione che racconta alcuni personaggi e tappe fondamentali nella storia del club, ma che non esaurisce l’intero bagaglio di calciatori, campioni ed eventi che caratterizzano il Calcio Napoli, costituendo solo l’inizio di una narrazione che proseguirà in futuro.
 

 

 

Progettata dall’architetto Andrea Mandara, per la parte grafica da Francesca Pavese, con testi di Serena Venditto,  propone nelle tre sale espositive del piano terra affacciate sul giardino delle camelie,  un percorso cronologico, dagli albori del calcio a Napoli ai giorni nostri.

 

 

La storia del club azzurro viene riscostruita e raccontata in particolare attraverso i materiali ed i cimeli di Momenti Azzurri, associazione nata 10 anni fa da un'idea di Dino Alinei e Giuseppe Montanino. I due professionisti napoletani, medico radiologo uno ed ingegnere l’altro, appassionati tifosi e veri e propri 'storici' dello sport partenopeo e del calcio in particolare, faranno entrare i visitatori nel meraviglioso mondo delle loro collezioni private ricche di testimonianze di oltre un secolo di passione sportiva a Napoli e in Campania. Insieme a Chrystian Calvelli, storico dell'età pionieristica del calcio a Napoli, Alinei e Montanino hanno selezionato materiali eterogenei e affascinanti: dai primi anni del ’900 a oggi, magliette, palloni, giornali gagliardetti, fotografie, calendari, gadget di ogni genere, figurine, biglietti, cimeli rarissimi e introvabili, tutti accomunati da un unico colore, l’Azzurro.

 

 

La mostra si avvale di preziosissime collaborazioni del mondo editoriale e giornalistico. La Rai, partner televisivo unico della mostra, ha fornito video e filmati storici che animano il percorso espositivo. Il Corriere dello Sport, con Alessandro Vocalelli, Direttore Responsabile, Sergio Acciarino, Direttore Commerciale, ed Antonio Giordano, giornalista, che ha fornito esclusivo materiale fotografico sulla squadra nel corso di tutta la sua storia. L’Archivio fotografico Carbone, che ha messo a disposizione il suo patrimonio di immagini storiche della città e della squadra.

 

 

Uno sguardo periferico ma profondo quello del Prof. Guido Trombetti, già Rettore dell’Università degli studi di Napoli Federico II, eminente matematico, gran tifoso del Napoli che ha dato un contributo sulle capacità didattiche della mostra verso un pubblico trasversale dai tifosi storici alle nuove generazioni che si affacciano con passione al mondo azzurro.

 

 

Vittorio Dini, filosofo, Università degli studi di Salerno e Oscar Nicolaus, psicologo, Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, hanno collaborato alle qualità narrative del percorso storico della mostra e alla raccolta di alcune citazioni significative riferite al calcio.

 

 

La  mostra è organizzata in collaborazione con: Electa (bookshop) e Coopculture (biglietteria).

 

 

Il percorso espositivo è organizzato in sette stazioni che corrispondono ad altrettanti periodi cronologici della storia del club, e permette un percorso attraverso i momenti più significativi della storia della squadra e della città. Un vero e proprio viaggio nel tempo che ha inizio nei primi del Novecento, dal «Napoli prima del Napoli» dell’età pionieristica del calcio in città, ad Achille Lauro, dal Napoli Boom degli anni ’60 a Ferlaino, dagli scudetti dell’epoca di Maradona negli anni ’80, alle vittorie dell’era De Laurentiis.

 

 

La storia di una squadra e di una tifoseria è raccontata attraverso maglie indossate e palloni storici, giornali e figurine rappresentanti giornate e campioni indimenticabili, cimeli rarissimi e oggetti incredibili che raccontano la passione di una città verso la propria squadra. Inoltre, per la prima volta saranno esposti i trofei conquistati nella storia azzurra. Tutto il percorso è contestualizzato da immagini storiche della città di Napoli, che si intrecciano con l’evoluzione del club.

 

 

La mostra è arricchita da filmati storici introvabili e fotografie d’epoca che consentono di rivivere e ricordare le gesta dei campioni che hanno fatto grande il Napoli, da Attila Sallustro a Marek Hamsik.

 

 

L’esperienza di visita è ampliata dalla App “Museo SSC Napoli”, scaricabile da Apple Store e Play Store, che consentirà di navigare in maniera interattiva lungo la mostra anche attraverso le fotografie storiche ed i testi di noti giornalisti e scrittori. Inoltre, inquadrando i QRcode, sarà possibile rivivere le emozioni delle partite associate ai trofei esposti.

 

 

Per tutti i visitatori è disponibile una guida gratuita della mostra, arricchita dai preziosi racconti di Francesco De Luca, Mimmo Malfitano, Antonio Giordano, Monica Scozzafava, Massimo Ugolini, Valter De Maggio, Raffaele Auriemma e Maurizio De Giovanni, che, ciascuno con una propria originale visione, hanno raccontato gli oltre 90 anni di storia del Napoli.

 

 

Il Napoli nel mito, quando il calcio diventa arte.
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    43

    15
    14
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    35

    15
    11
    2
    2
  • logo InterInterCL

    29

    15
    9
    2
    4
  • logo MilanMilanCL

    26

    15
    7
    5
    3
  • logo LazioLazioEL

    25

    15
    7
    4
    4
  • logo TorinoTorinoEL

    22

    15
    5
    7
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    21

    15
    6
    3
    6
  • logo RomaRoma

    21

    15
    5
    6
    4
  • logo SassuoloSassuolo

    21

    15
    5
    6
    4
  • 10º

    logo ParmaParma

    21

    15
    6
    3
    6
  • 11º

    logo SampdoriaSampdoria

    20

    15
    5
    5
    5
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    19

    15
    4
    7
    4
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    17

    15
    3
    8
    4
  • 14º

    logo EmpoliEmpoli

    16

    15
    4
    4
    7
  • 15º

    logo GenoaGenoa

    16

    15
    4
    4
    7
  • 16º

    logo SpalSpal

    15

    15
    4
    3
    8
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    13

    15
    3
    4
    8
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    11

    15
    2
    5
    8
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    8

    15
    1
    5
    9
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    3

    15
    0
    6
    9
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top