IL GIORNO DOPO Brescia-Napoli...Gattuso spiazzato, i cori stupidi ed il San Paolo che tremerà...

Rubriche  
IL GIORNO DOPO Brescia-Napoli...Gattuso spiazzato, i cori stupidi ed il San Paolo che tremerà...

Brescia-Napoli

Ultimissime Calcio Napoli - Il giorno dopo Brescia – Napoli. Diego Lopez “ruba” l’idea a Gattuso e schiera tutta la squadra in difesa con la speranza di affidarsi a Balotelli per una letale ripartenza. Gattuso resta spiazzato. Si aspettava un Brescia garibaldino come da dichiarazioni della vigilia. Ne viene fuori un primo tempo inguardabile. Gli azzurri tengono il pallone e il campo, ma in pratica, di conclusioni pericolose neanche a parlarne. Anzi, su di una dormita generale da azione d’angolo, troveranno anche il modo di andare sotto.

Il giorno dopo Brescia – Napoli. La reazione è inesistente. Evidentemente la gara era stata preparata in tutt’altra maniera e la squadra non riesce a cambiare passo. Senza palla, continua ad abbassarsi. Nullo e non coordinato il pressing alto, per la gioia dei lombardi che continuano a difendersi con ordine senza mai rischiare.

Il giorno dopo Brescia – Napoli. Nella ripresa, tutti o quasi si aspettano cambi nell’intervallo. E invece nulla. Bene così. Invece di cambiare gli uomini, Gattuso, non certo a bassa voce, impone alla squadra di cambiare l’approccio, ed era ora, alla partita. Squadra decisamente più alta e “feroce”. Così nel giro di quindici minuti il Napoli la ribalta. Prima Insigne, ottima la sua prova, con freddezza trasforma un sacrosanto rigore. Si, avete letto bene, un rigore assegnato agli azzurri. Non accadeva da tempo immemore e poi, Fabian Ruiz dalla sua mattonella preferita, infila l’incrocio dei pali con un sinistro splendido e di rara bellezza con il quale zittisce, almeno per qualche istante, gli cori stupidi del Rigamonti. L’arbitro Orsato, non solo non ci vede, come in occasione del rigore, ma non ci sente neanche.

Il giorno dopo Brescia – Napoli. Dopo il vantaggio, per una decina di minuti, gli azzurri provano a chiuderla. Poi, complice anche l’ingresso di Milik, la squadra si abbassa fin troppo. Duole dirlo, ma il polacco non riuscirà a tenere “sopra” un pallone che sia uno e troverà anche il modo di farsi ammonire. Ospina e i suoi compagni di reparto, riprenderanno quel pauroso torello nei propri sedici metri, almeno fino al minuto 85 come accadde a Cagliari nello scorso turno. Poi, finalmente, inizieranno a calciare via il pallone per buona pace delle coronarie dei tifosi.

Il giorno dopo Brescia – Napoli. Con i tre punti di ieri sera, sarebbe stato un delitto non incamerarli contro una squadra destinata a retrocedere con la peggior difesa del campionato, in attesa delle altre partite, gli azzurri si sistemano al sesto posto. La classifica appare meno avvilente e il rammarico per punti gettati via specialmente al San Paolo, aumenta.

Il giorno dopo Brescia – Napoli. Occorreva vincere per presentarsi allo storico appuntamento con il Barcellona. Almeno la vigilia non sarà caratterizzata da polemiche. Gattuso e i suoi prepareranno la partita in maniera tranquilla. Il pubblico ha risposto alla grande, malgrado il costo dei tagliandi non certo alla portata di tutti. Ora tocca alla squadra. Lo stadio tremerà all’urlo di Champions. Una cosa è certa: a Gattuso nessuno ruberà l’idea: potrà giocarla come più preferisce: linee strette ei contro giocate veloci. Ci sarà da divertirsi.

Stefano Napolitano

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    63

    26
    20
    3
    3
  • logo LazioLazioCL

    62

    26
    19
    5
    2
  • logo InterInterCL

    54

    25
    16
    6
    3
  • logo AtalantaAtalantaCL

    48

    25
    14
    6
    5
  • logo RomaRomaEL

    45

    26
    13
    6
    7
  • logo NapoliNapoliEL

    39

    26
    11
    6
    9
  • logo MilanMilan

    36

    26
    10
    6
    10
  • logo VeronaVerona

    35

    25
    9
    8
    8
  • logo ParmaParma

    35

    25
    10
    5
    10
  • 10º

    logo BolognaBologna

    34

    26
    9
    7
    10
  • 11º

    logo CagliariCagliari

    32

    25
    8
    8
    9
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    30

    26
    7
    9
    10
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    29

    24
    8
    5
    11
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    28

    26
    7
    7
    12
  • 15º

    logo TorinoTorino

    27

    25
    8
    3
    14
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    26

    25
    7
    5
    13
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    25

    26
    6
    7
    13
  • 18º

    logo LecceLecceR

    25

    26
    6
    7
    13
  • 19º

    logo SpalSpalR

    18

    26
    5
    3
    18
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    16

    25
    4
    4
    17
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top