"Mister, scusami". Insigne nel post partita di Bergamo va da Sarri e gli porge le scuse davanti a tutto lo spogliatoio

Rassegna Stampa  
Maurizio Sarri e Lorenzo Insigne in Atalanta - NapoliMaurizio Sarri e Lorenzo Insigne in Atalanta - Napoli

Secondo l'edizione di oggi del Corriere dello Sport, quando è partito l’embolo, ci sarebbe voluto un dribbling secco: e però,

Si è già chiuso di fatto il 'caso' che si è provato a far emergere eccessivamente fra Lorenzo Insigne e Maurizio Sarri. A rivelare come l'attaccante napoletano abbia chiuso la polemica ci ha pensato l'edizione odierna del Corriere dello Sport. Ma facciamo chiarezza, ricordando cos'è successo nel corso di Atalanta-Napoli.

INSIGNE, LA POLEMICA CON SARRI

Lorenzo Insigne al 74' del match, sul risultato di 1-0 per i partenopei, ha visto alzarsi la lavagnetta dei cambi e gli si 'è ostruita la vena'. Cambio per il napoletano, dentro Marek Hamsik a cui Lorenzo ha ceduto la fascia lasciando il campo. Una volta uscito, dal terreno di gioco, qualche parolina di troppo e il volto scuro han fatto scatenare il tecnico azzurro Maurizio Sarri che, come mostrano le immagini inedite girate da un tifoso in Tribuna esattamente dietro la panchina, si è infuriato con il suo attaccante: 'Vai su e stai zitto! M'avete rotto i coglioni'.

LE SCUSE DI INSIGNE A SARRI...

Ma Insigne è un ragazzo che si fa prendere dalla foga del match, e forse dall'amore per questa maglia oltre alla voglia di giocare sempre come capita a tutti, per questo motivo come rivela l'edizione odierna del Corriere dello Sport ha prontamente rimediato: "Quando s’è aperta la porta dello spogliatoio, e ben prima che partissero i cori e si passasse al selfie della «celebrazione», Lorenzino Insigne è riuscito a ritrovare se stesso, a raccogliere le raccomandazioni ricevute dai genitori all’epoca della fanciullezza, è andato incontro a quel signore di 59 anni che merita rispetto (a prescindere dall’età) e ad alta voce, affinché sentissero anche i compagni: «Mister, scusami»". La replica di Sarri? E' e resta un mistero, ma ciò che è successo a Bergamo è finito nel dimenticatoio, in archivio, esattamente come accadde 15mesi fa in un Juventus-Napoli di Torino.

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    66

    24
    21
    3
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    53

    24
    16
    5
    3
  • logo InterInterCL

    46

    24
    14
    4
    6
  • logo MilanMilanCL

    42

    24
    11
    9
    4
  • logo AtalantaAtalantaEL

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo RomaRomaEL

    38

    23
    10
    8
    5
  • logo LazioLazio

    38

    24
    11
    5
    8
  • logo FiorentinaFiorentina

    35

    24
    8
    11
    5
  • logo TorinoTorino

    35

    24
    8
    11
    5
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    33

    24
    9
    6
    9
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    30

    24
    7
    9
    8
  • 12º

    logo ParmaParma

    29

    24
    8
    5
    11
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    28

    24
    7
    7
    10
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    24

    24
    5
    9
    10
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    22

    24
    5
    7
    12
  • 16º

    logo SpalSpal

    22

    24
    5
    7
    12
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    21

    24
    5
    6
    13
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    18

    23
    3
    9
    11
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    16

    24
    3
    7
    14
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    9

    24
    1
    9
    14
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Caso Icardi, Wanda Nara in lacrime: "Gli hanno tolto una gamba, non capiamo la decisione". Interviene Marotta: "Decisioni che vanno prese"