CorSport - Napoli, Ancelotti può contare su altri tre 'acquisti': Chiriches, Ghoulam e Younes ristabiliti

Rassegna Stampa  
CorSport - Napoli, Ancelotti può contare su altri tre 'acquisti': Chiriches, Ghoulam e Younes ristabiliti

Carlo Ancelotti potrà contare su altri tre tasselli, che l'anno scorso non hanno potuto dare il loro contributo se non davvero in pochissime occasioni. Hanno lavorato col freno a mano tirato ultimamente, ma l'auspicio per il Napoli e per i tre azzurri è che adesso possano voltare pagina finalmente: stiamo parlando di Vlad ChirichesFaouzi GhoulamAmin Younes, su cui l'edizione odierna del Corriere dello Sport ha messo la lente d'ingrandimento:

Napoli, Ancelotti può contare su altri tre 'acquisti'

Uno trio di sicuro affidamento, se non fossero incappati in un’annata vissuta a scartamento ridotto, plausibile conseguenza di infortuni d’una certa gravità. Tre storie parallele con risvolti sovrapponibili, e col beffardo esito d’aver tutti figurato (più o meno) come comparse nel primo Napoli di Ancelotti. Pronti però a rilanciarsi, da subito, alla stregua di novelli acquisti.

  •  Vlad ChirichesAnnata davvero disgraziata quella del romeno, letteralmente bersagliato nel corso dell’intero arco stagionale, tanto che alla fine il contascatti dei minuti in campo s’era fermato su un irrisorio 372. Quasi niente. Prima la rottura del crociato (ginocchio sinistro) in nazionale durante Romania-Montenegro di Nations League, il 7 settembre scorso; poi il 14 marzo la distrazione al bicipite femorale contro il Salisburgo in Europa League (era rientrato pochi giorni prima con lo Zurigo, dopo cinque mesi e passa di stop); infine lo scontro con l’ex azzurro Zapata in Napoli-Atalanta del 22 aprile, e quella spalla lussata (la sinistra) da accomodare successivamente in sala operatoria. Due interventi rilevanti nel giro di otto mesi, ma Vlad non ha mai mollato, Ancelotti l’ha già (ri)provato (anche col Barcellona), cosicché le sue quotazioni sono da valutare in netto rialzo.
  • Faouzi Ghoulam. Anche sul franco-algerino andrebbe scritto un romanzo fra il thriller e l’horror. Basti solo pensare che i due infortuni molto gravi nei quali s’è imbattuto nel momento di massima espressione, gli hanno pregiudicato ben due stagioni. Nell’ultima, in particolare, è riuscito a scendere in campo per un totale di 1500 minuti, parecchi in più rispetto ai due compagni di sventura. Riemergendo lentamente e logicamente a fatica dai due terribili “uppercut”. Identificabili nella rottura del crociato del ginocchio destro (1 novembre 2017 col City in Champions), ed in quella rotula saltata in allenamento il 9 febbraio 2018. Dopo di che, olio di gomito e pedalare sempre a fondo nei lunghi periodi riabilitativi (compresa anche la pulizia del ginocchio, luglio 2018). Ha tra l’altro rinunciato alla recente Coppa d’Africa con la sua Algeria (vinta poi da Ounas), al fine di ritrovare se stesso per intero. E ci siamo quasi…  
  • Amin Younes. Una storia oltremodo travagliata quella del tedesco, vittima in principio di notevoli esitazioni su di un trasferimento (in azzurro) già ratificato nel gennaio 2018, per poi incappare nella rottura del tendine d’Achille a fine giugno, allorché la querelle con se stesso s’era definitivamente ricomposta. L’esterno di Düsseldorf è riuscito a fare comunque di necessità virtù, risalendo la china con ostinazione, sino a convincere Ancelotti. Il tecnico l’ha restituito al campo gradatamente, e gli ultimi due mesi di Amin (545 minuti in toto) erano stati degni di nota: tre gol, altrettanti assist e una finestra finalmente spalancata sul futuro (azzurro).
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    9

    3
    3
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo JuventusJuventusCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo TorinoTorinoEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo MilanMilan

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo RomaRoma

    5

    3
    1
    2
    0
  • logo LazioLazio

    4

    3
    1
    1
    1
  • 10º

    logo VeronaVerona

    4

    3
    1
    1
    1
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    3

    3
    1
    0
    2
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    3

    3
    1
    0
    2
  • 14º

    logo BresciaBrescia

    3

    3
    1
    0
    2
  • 15º

    logo ParmaParma

    3

    3
    1
    0
    2
  • 16º

    logo SpalSpal

    3

    3
    1
    0
    2
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    3
    1
    0
    2
  • 18º

    logo LecceLecceR

    3

    3
    1
    0
    2
  • 19º

    logo FiorentinaFiorentinaR

    1

    3
    0
    1
    2
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    0

    3
    0
    0
    3
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

"Ma a cosc e Shaqiri è normal?". Liverpool sul lungomare, tifoso incredulo [VIDEO]