Giuntoli story - Castori: "Mi convinse al casello di Modena Sud: prese Lasagna perché usciva fuori dai video! E' un guru della fisioterapia, se spegnevi il cellulare di notte..." [ESCLUSIVA]

Primo Piano  
<i>Giuntoli story</i> - Castori: Mi convinse al casello di Modena Sud: prese Lasagna perché usciva fuori dai video! E' un guru della fisioterapia, se spegnevi il cellulare di notte... [ESCLUSIVA]

Castori racconta l'incontro con Giuntoli ai tempi del Carpi

Ultimissime Napoli - Tra le figure più legate a Cristiano Giuntoli c'è sicuramente Fabrizio Castori, l'uomo della promozione in serie A del Carpi: "Gli sono affezionato, è un ragazzo davvero che merita tanto: gli voglio davvero molto bene Si vedeva che voleva arrivare in alto, ma aveva, anzi ha, l'umiltà di chi viene dalle categorie inferiori ed ha fatto la gavetta per arrivare lì dove è oggi. E' rimasto riconoscente. Sono stato fortunato nell'averlo conosciuto, ma sfortunato nell'averlo perso perché andò al Napoli. Secondo me, ci saremmo salvati anche in serie A se fosse rimasto. Ricordo aveva già bloccato quattro calciatori, i migliori di B: Improta, Ragusa, Melchiorri e Gavazzi. Giuntoli ha grande competenza: sfido chiunque a fare tutte quelle promozioni con un budget praticamente vicino allo zero"

Come è nata la scelta Castori-Carpi?

"Il primo incontro con Cristiano fu al casello di Modena Sud. Conosceva il mio modo di lavorare,  mi disse che Carpi sarebbe stato l'ambiente giusto per me. La prima cosa da parte sua fu: "Non ho un euro a disposizione: dobbiamo fare una squadra solo di giovani motivati provenienti da categorie inferiori". Gli dissi di non preoccuparsi perché "Non voglio fighetti, ma gente che corre e sputa l'anima". Mi fa capire che in quella realtà sportiva, bisognava fare di necessità virtù poiché non c'erano grosse risorse economiche da investire. Rimasi colpito dalla sua empatia naturale: Cristiano è un trascinatore, è uno che ti coinvolge. Mi convinse, ma avevo una sola perplessità..."

Ovvero?

"Non erano ammessi collaboratori esterni con me. In pratica dovevo accettare lo staff tecnico che c'era lì da anni. Questa cosa mi spiazzò creandomi dei dubbi perché non avendo persone mie all'interno poteva rappresentare un problema, pensai di poter avere qualche difficoltà. Giuntoli mi disse di non avere dubbi poiché sarei andato d'accordo con questi collaboratori 'sconosciuti' sul piano professionale. Devo dire che azzeccò la previsione: il mio rapporto con quel gruppo di lavoro fu davvero eccezionale"

Giuntoli e Castori

Tra i tanti punti forti di Cristiano c'è la curiosità anche per argomenti non inerenti al ruolo tecnico

"E' uno molto preparato sulla condizione fisica dei calciatori e soprattutto sulla fisioterapia: ha studiato quest'ultima disciplina da ragazzo andando, se non erro, anche negli Stati Uniti ad approfondire le conoscenze. E' un professionista a 360° ed in una società come il Carpi è stato l'autentico motore di tutto. Non assisteva solo agli allenamenti, ma seguiva i ragazzi anche nella vita fuori dal campo. E' stato un supporto straordinario per me".

Il direttore è un divoratore di video riguardanti calciatori provenienti da tutte le parti del mondo. So però che hai una chicca inedita su Lasagna...

"Aveva preso una quindicina di ragazzi dall'Eccellenza e tra questi c'era Kevin. Cristiano mi dice: "Prova questo attaccante, dimmi cosa ne pensi". Alla fine lo prendiamo. Qualche giorno dopo, il direttore mi confessa: "Lasagna andava talmente veloce che, nei filmati visionati, mi usciva fuori dall'inquadratura del video!". Chiamò il mio calcio transepocale, quella squadra ricalcava in pieno le nostre caratteristiche fatte di fame e voglia di arrivare in alto"

Con lui guai ad avere il telefono spento

"Una sera eravamo a cena da Danilo in quel di Carpi, si cazzeggiava insieme parlando di calcio e non solo. Dopo cena, torniamo ognuno a casa propria. All'improvviso, erano le 3 di notte, mi squilla il telefonino: è Giuntoli! Mi aveva chiamato per dirmi un dettaglio relativo ad un calciatore uscito fuori durante quella chiacchierata  fatta qualche ora prima! Era una roba davvero incredibile. Se gli viene una cosa in mente ti chiama senza guardare l'orario. Erano cavoli tuoi se per caso decidevi di spegnere il cellulare la sera e lui provava a chiamarti (ride ndr)"

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    12

    4
    4
    0
    0
  • logo SassuoloSassuoloCL

    10

    4
    3
    1
    0
  • logo AtalantaAtalantaCL

    9

    4
    3
    0
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    8

    4
    3
    0
    1
  • logo JuventusJuventusEL

    8

    4
    2
    2
    0
  • logo InterInterEL

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo VeronaVerona

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo RomaRoma

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo SampdoriaSampdoria

    6

    4
    2
    0
    2
  • 10º

    logo BeneventoBenevento

    6

    4
    2
    0
    2
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    4

    4
    1
    1
    2
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    4

    4
    1
    1
    2
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    4

    4
    1
    1
    2
  • 15º

    logo LazioLazio

    4

    4
    1
    1
    2
  • 16º

    logo BolognaBologna

    3

    2
    1
    0
    1
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    4
    1
    0
    3
  • 18º

    logo ParmaParmaR

    3

    4
    1
    0
    3
  • 19º

    logo CrotoneCrotoneR

    1

    4
    0
    1
    3
  • 20º

    logo TorinoTorinoR

    0

    3
    0
    0
    3
Back To Top