Lecce, Sticchi Damiani: "Stipendi? Un accordo lo si trova senza pretese esagerare! Questo tipo di crisi non può gravare solo sui calciatori"

Le Interviste  
Lecce, Sticchi Damiani: Stipendi? Un accordo lo si trova senza pretese esagerare! Questo tipo di crisi non può gravare solo sui calciatori

Lecce, Sticchi Damiani parla del taglio stipendi Serie A

Notizie Serie A - A Radio Kiss Kiss Napoli, durante Radio Goal, è intervenuto il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani, rilasciando alcune dichiarazioni:

“Un nuovo fronte in Lega? Si sta ricominciando a ragionare con maggiore compattezza, è finito quell’esercizio da parte di alcuni nel prospettare date per ripartire: non è un tema che tocca a noi presidenti.

Non c’è più una divisione tra chi vuole continuare e chi no, perchè si prestava ad una lettura in relazione alla cristallizzazione della classifica poco sportivo. Ora siamo tutti compatti, a disposizione della FIGC e della UEFA sul come e quando riprendere. Siamo tutti allineati: sarei potuto essere uno che auspicava l’interruzione del campionato per avere un beneficio di classifica.

Tornando a giocare il Lecce è una delle possibili candidate a retrocedere, le percentuali aumenterebbero: ma se tornare a giocare serve all’intero sistema calcio, siamo pronti a rischiare sul campo il risultato stagionale.

La discussione con l’Assocalciatori sugli stipendi? Mentre tutti facevamo ipotesi sul fermarci o meno, si sono perse energie su questo e non sui rapporti economici con i calciatori. La Lega ha posto una linea guida che presupporrà la discussione singola con i calciatori: la prestazione è diventata impossibile per qualcosa non imputabile ad ognuno di noi, un caso di forza maggiore. È utile ribadirlo: quando i club parleranno con i giocatori, è un bene che sia chiaro il quadro giuridico e la regolamentazione. Per far capire il quadro di riferimento, insomma. Questo tipo di crisi non può gravare solo sui calciatori, graverà anche sui club: partendo da questo presupposto, si può arrivare a qualche intesa basata sul buonsenso. A fine stagione ci saranno calciatori con contratti pluriennali, con i quali si può parlare di spalmare l’ingaggio, oppure altri che andranno via a fine prestito. Un accordo lo si trova senza pretese esagerate”

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    63

    26
    20
    3
    3
  • logo LazioLazioCL

    62

    26
    19
    5
    2
  • logo InterInterCL

    54

    25
    16
    6
    3
  • logo AtalantaAtalantaCL

    48

    25
    14
    6
    5
  • logo RomaRomaEL

    45

    26
    13
    6
    7
  • logo NapoliNapoliEL

    39

    26
    11
    6
    9
  • logo MilanMilan

    36

    26
    10
    6
    10
  • logo VeronaVerona

    35

    25
    9
    8
    8
  • logo ParmaParma

    35

    25
    10
    5
    10
  • 10º

    logo BolognaBologna

    34

    26
    9
    7
    10
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    32

    25
    9
    5
    11
  • 12º

    logo CagliariCagliari

    32

    25
    8
    8
    9
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    30

    26
    7
    9
    10
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    28

    26
    7
    7
    12
  • 15º

    logo TorinoTorino

    27

    25
    8
    3
    14
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    26

    25
    7
    5
    13
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    25

    26
    6
    7
    13
  • 18º

    logo LecceLecceR

    25

    26
    6
    7
    13
  • 19º

    logo SpalSpalR

    18

    26
    5
    3
    18
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    16

    26
    4
    4
    18
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top