Bombardini: "Con Pioli mi sono trovato bene da calciatore. A Milano è sempre stato in discussione…"

Le Interviste  
Bombardini: Con Pioli mi sono trovato bene da calciatore. A Milano è sempre stato in discussione…

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”  è intervenuto Davide Bombardini, ex calciatore ed è stato allenato da Pioli alla Salernitana: 

“Pioli? Con lui mi sono sempre trovato bene. Era il primo anno che allenava i professionisti e si trovava in una piazza come Salerno molto calda. Si vedeva già che aveva le sue idee e sarebbe diventato un allenatore di spessore. Ma dall’altra parte si vedeva anche la poca esperienza. Ora chiaramente è tutto un altro allenatore. È cambiato sia come uomo che come allenatore. Ha fatto 20 anni di carriera e non è più quel Pioli lì. Quando era a Parma io ero all’Atalanta e mi chiamò chiedendomi di raggiungerlo. 
Pioli appetibile per le squadre di alto rango? Qui a Milano è sempre stato in discussione. Vince tre partite di fila, poi appena perde un paio di partite la gente dice basta. È stato sempre così a Milano con Pioli. Ha alternati buoni risultati a risultati un po’ meno buoni. C’è da capire la società cosa voglia fare con Pioli. Io se fossi nella società direi basta è finito un ciclo e cambio allenatore. Qua a Milano di risultati ne ha portati il mister. È una squadra da secondo o terzo posto. Il risultato giusto è quello. L’Inter è fuori discussione. 
A Napoli ci vuole un allenatore che decida lui tutto. Se c’è Conte preferirei lui perché fa tutto lui. De Laurentiis l’anno scorso l’ho sentito parlare veramente poco. Il Napoli è stata la squadra che ha ‘ammazzato’ tutti quanti. Non è un caso. Non ce l’ho con De Laurentiis, ma il presidente deve fare il presidente, l’allenatore deve fare l’allenatore. Spalletti ha gestito lui e ha vinto lo scudetto. Quest’anno ha ripreso a parlare e il Napoli ha fatto un campionato anonimo che non può fare. Uno come Spalletti lo ha tenuto un po’ fuori. Ora devi prendere un altro allenatore che è così. Conte secondo me è su quella falsa riga. Innanzitutto i giocatori se li fa prendere, poi con lui lavori e ognuno svolge il proprio ruolo.
Un calciatore di cui non mi priverei mai del Napoli? Il mio esterno preferito. Ogni volta che ha palla, punta l’uomo: Kvaratskhelia. Per un difensore non è facile stare dietro ad un calciatore così. Fa la differenza.
L’anno scorso è stato fondamentale. Un giocatore così lo voglio sempre nella mia squadra”.

 

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    94

    38
    29
    7
    2
  • logo MilanMilanCL

    75

    38
    22
    9
    7
  • logo JuventusJuventusCL

    71

    38
    19
    14
    5
  • logo AtalantaAtalantaCL

    69

    37
    21
    6
    10
  • logo BolognaBolognaEL

    68

    38
    18
    14
    6
  • logo RomaRomaECL

    63

    38
    18
    9
    11
  • logo LazioLazio

    61

    38
    18
    7
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    57

    37
    16
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    38
    13
    14
    11
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    53

    38
    13
    14
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    49

    38
    12
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    38
    11
    12
    15
  • 13º

    logo VeronaVerona

    38

    38
    9
    11
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    38

    38
    8
    14
    16
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    37

    38
    6
    19
    13
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    36

    38
    8
    12
    18
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    36

    38
    9
    9
    20
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    35

    38
    8
    11
    19
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    30

    38
    7
    9
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    17

    38
    2
    11
    25
Back To Top