Arsenal, il fashion sponsor: "Ho Napoli nel sangue, vedrò entrambe le partite. Vi racconto la mia storia..."

Le Interviste  
Arsenal, il fashion sponsor: Ho Napoli nel sangue, vedrò entrambe le partite. Vi racconto la mia storia...

Giuseppe Cavallaro, proprietario del brand Cavallaro Napoli che è fashion sponsor dell'Arsenal, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni dell'edizione odierna de Il Mattino. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli24.it.

La prima domanda è d'obbligo: per chi tiferà? "Come posso dirlo? Napoli è il sangue. L'Arsenal è stato forte a credere in me".

Vabbè, allora passiamo alla seconda: vedrà le partite al San Paolo o all'Emirates? "Le vedrò entrambe. Ormai da anni mi sono avvicinato al calcio. Un bell'ambiente. Ho conosciuto giocatori dell'Arsenal, come Cech, il portiere, o Laurent Koscielny, il capitano. Persone perbene, disponibili".

Come si è avvicinato al mondo del calcio? "Io gioco ancora a calcio. Come molti nella mia azienda. Conobbi qualche anno fa John van den Brom, allenatore dell'Az Alkmaar. C'è stato subito feeling ed è iniziata una partnership con la società". 

Poi è arrivato l'Arsenal. "Una storia curiosa".

Ce la racconti. "Loro avevano finito il contratto. Era il 2017. Ci mandarono una email su Linkedin. Avevano selezionato attentamente i fornitori di tutti i campionati europei e ci avevano scelto in una rosa di candidati".

Quindi? "Quindi ci invitarono e pensai: ma un caffè a Londra che male fa? Esposi la mia collezione. Feci una proposta, loro una controproposta".

Poi? "Poi tornai in Olanda. E non ci pensai più. Sino a che un paio di mesi dopo mi arrivò la email che mi disse che ero stato scelto come fashion sponsor. I miei vestiti, le mie idee erano piaciuate anche a tanti giocatori. Fornisco il total look al club".

Fashion sponsor anche dell'Olanda. "Si. Altra bella sfida vinta. E ora in tanti mi hanno chiamato, da Barcellona al Real Madrid. Ho parlato con un sacco di squadre. Naturalmente ne sono più che orgoglioso". 

Insomma una bella svolta. "Devo ammettere che in Olanda giornali, tv e radio hanno iniziato a seguirmi. Ho partecipato a diversi talk show. Piaceva l'idea di un ragazzo che si era fatto da solo e che era partito vendendo venti cravatte".

È una bella storia in effetti. Ce la racconti. Partendo dalle sue origini. "Mio padre viene da Torre Annunziata. Sposò una ragazza olandese. Io sono nato qui. Ma sento forte il richiamo di Napoli. Che in effetti ha avuto un ruolo fondamentale nella mia vita".

Perché? "A me è sempre piaciuta la moda. Ero attratto dall'abbigliamento. Conobbi un rappresentante di cravatte. Venni a Napoli. Me lo ricordo ancora. Comprai venti cravatte in un laboratorio di piazza Garibaldi. Le ho messe nel cofano dell'auto. Sono tornato in Olanda e le ho vendute tutte. La volta dopo erano cento cravatte. Poi sono passato alle camicie".

Ispirazione sempre napoletana. "Si. I primi abiti erano prodotti in fabbriche napoletane. Adesso ho diversificato tutto. Anche se alcune cose, come pelletteria e cravatte, a Napoli sono sempre il top".

Quindi è tornato spesso a Napoli? "Scelgo la Campania per i photoshoot delle mie collezioni. Le bellezze di questa terra non hanno paragoni". 

L'ultima volta che è venuto? "A ottobre. A Positano abbiamo fotografato l'ultima collezione. E in quei giorni c'era Napoli-Liverpool. Amici mi hanno preso il biglietto e ho visto la partita al San Paolo. Chissà, forse una premonizione".

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo BolognaBologna

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo VeronaVerona

    9

    8
    2
    3
    3
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Cassano: "Nessuno lo dice, Ancelotti ha fatto di tutto per far andare via Insigne e non ci è riuscito. Ibra? Al Napoli per vincere lo scudetto"