Cristiano Giuntoli, il misterioso uomo mercato di un Napoli internazionale

Editoriale  
Cristiano Giuntoli, il <i>misterioso</i> uomo mercato di un Napoli internazionale

Internazionalizzazione. E' questo il punto chiave del progetto della SSC Napoli. Da Benitez a Cavani, passando per Sarri ed Higuain, fino ad Ancelotti e

Internazionalizzazione. E' questo il punto chiave del progetto della SSC Napoli. Da Benitez a Cavani, passando per Sarri ed Higuain, fino ad Ancelotti e Milik. L'opera messa in piedi da Aurelio De Laurentiis ha un criterio ben preciso: essere in grado di poter avere a disposizione tutti i mezzi per farsi strada oltre i confini italiani. Per poterlo fare, però, il patron azzurro si è circondato di consiglieri e dirigenti di tutto rispetto. Uno su tutti, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. L'uomo tenuto nascosto dalla dirigenza, silenzioso e misterioso, quasi mai sotto i riflettori delle telecamere. Ex Spezia e Carpi, l'uomo mercato della scuderia azzurra ha saputo ritagliarsi un ruolo fondamentale per la crescita societaria sportiva ed economica. Uomo di polso, Giuntoli è l'esempio lampante di quanto il sacrificio ripaghi. Una volta finita la carriera da difensore, Cristiano si mette all'opera per dare il meglio da dirigente: prima il patentino B da allenatore poi la laurea a Firenze all'ISEF.

La svolta avviene in Emilia, dietro le scrivanie del Carpi. Il Napoli lo nota e De Laurentiis gli concede subito fiducia. Carta bianca e poche indicazioni: il ds azzurro compie una vera e propra rivoluzione sotto l'ala protrettrice del patron. Sin da subito additato come un predestinato, persona per bene e competente in materia. A poco a poco, campo dopo campo, tanti talenti scovati: una persona competente che non lascia nulla al caso, tanto dall'osservare personalmente ogni calciatore. 

L'avvento di Sarri sulla panchina del Napoli rallenta il suo operato: la città ha bisogno di campioni e gli uomini fidati del mister non entusiasmano i tifosi. Lavoro doppio ma ripagato. Tra droni e picchi di vivacità del presidente, il direttore sportivo riesce a farsi strada. Circondato da uomini di spessore ed uno staff di osservatori, Giuntoli si sdebita con la piazza partenopea e porta sotto l'ombra del Vesuvio calciatori del calibro di Milik, Zielinski, Meret, Fabiàn Ruiz

Nell'ultimo tempo i tifosi e gli addetti ai lavori stanno imparando a conoscerlo sempre di più. L'uomo mercato azzurro sembra ricoprire sempre di più il ruolo da direttore generale, che tanto è mancato a Napoli. Disponibile e deciso dinanzi alle telecamere in Champions League e sempre sul pezzo, resta concentrato sul proprio lavoro. Il passo da egli compiuto è solo il punto di partenza: le prospettive sono cambiate, l'avvento di Ancelotti ha modificato il metodo ed ha spinto il Napoli sotto l'ombra dei riflettori internazionali. Spetta anche ad egli, adesso, riportare il club nell'Olimpo del calcio europeo: la rivoluzione passa anche per le sue mani.

a cura di Simone Guadagno - Twitter: @SimoneGuadagnoo

Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    90

    38
    28
    6
    4
  • logo NapoliNapoliCL

    79

    38
    24
    7
    7
  • logo AtalantaAtalantaCL

    69

    38
    20
    9
    9
  • logo InterInterCL

    69

    38
    20
    9
    9
  • logo MilanMilanEL

    68

    38
    19
    11
    8
  • logo RomaRomaEL

    66

    38
    18
    12
    8
  • logo TorinoTorino

    63

    38
    16
    15
    7
  • logo LazioLazio

    59

    38
    17
    8
    13
  • logo SampdoriaSampdoria

    53

    38
    15
    8
    15
  • 10º

    logo BolognaBologna

    44

    38
    11
    11
    16
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    43

    38
    9
    16
    13
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    43

    38
    11
    10
    17
  • 13º

    logo SpalSpal

    42

    38
    11
    9
    18
  • 14º

    logo ParmaParma

    41

    38
    10
    11
    17
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    41

    38
    10
    11
    17
  • 16º

    logo FiorentinaFiorentina

    41

    38
    8
    17
    13
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    38

    38
    10
    8
    20
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    25

    38
    5
    10
    23
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    17

    38
    2
    14
    22
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Platini arrestato per corruzione, Maradona non si sbagliava: "Lui e Blatter si spartiscono denaro dal 1998"