Un sogno sfumato, un altro fortemente in bilico: la pessima settimana di Allan

Zoom  

Un sogno praticamente sfumato, un altro ormai appeso su un filo. Maledetto lunedì, soprattutto per Allan Marques Loureiro. L'unico titolarissimo di Maurizio Sarri dimenticato dalla patria, nonostante un exploit crescente che gli è valso un meritato quinquennale col doppio dell'ingaggio. Invece è sfumata anche l'ultima possibilità. Non quella ufficiale, ma comunque quasi definitiva. Niente Brasile, niente Coppa del mondo. Anche perché nella terra del joga bonito vige una legge non scritta: non convocare giocatori che non siano stati testati almeno una volta, filosofia che escluse anche un emergente (e utile) Neymar nel 2010. 

Niente Brasile per Allan: ecco chi è stato preferito 

Eppure di sorprese ce ne sono state, ieri. Proprio in mediana, tra l'altro. Giusto per aumentare il sapore dell'amarezza, per rendere ancor più particolare la beffa. Fred dello Shakhtar da una parte, Anderson Talisca dall'altra per la prima volta in assoluto. Profili, a onore del vero, tecnicamente superiori al centrocampista del Napoli. Il vero mistero, piuttosto, è perché l'ex Udinese in 4 anni non sia mai rientrato in una lista di quasi 80 profili testati. Soprattutto considerando un rendimento in crescendo nel campionato più tattico del mondo, specialmente con in alternativa profili solo offensivi in una rosa già ampiamente e storicamente votata all'attacco. Paulinho, Casemiro e Renato Augusto i titolarissimi, poi l'outsider Fernandinho. Restano due posti divisi tra le due novità di ieri o Giuliano, Hernanes, Luan, Diego, Lucas Lima e Arthur.  

Corsa scudetto, resta solo una chance

Parallelamente, anche l'amarezza di un altro sogno fortemente in discussione. Da Roma a Milano, i sette giorni della discordia e le responsabilità di una società che ricadono dritte sulla squadra. Da un potenziale e decisivo +7, se fosse andata diversamente a Fuorigrotta, a un virtuale ma probabile -4 domani. E ora, inevitabilmente, c'è un solo modo per riuscire in un'impresa che diventa ancor più titanica: sbancare Torino, per poi vincerle tutte e sperare in un intoppo bianconero. Una gara di nervi senza precedenti, insomma. Resta l'amarezza per ciò che andava fatto e non è successo, prima a giugno e poi soprattutto a gennaio senza ferocia e programmazione. Ma ora bisogna solo guardare dritto senza mollare, per poi tirare le conclusioni a fine stagione. Allan, intanto, la sua nuova nazionale l'ha scelta. 2023, un matrimonio pieno e intenso con la causa azzurra. Ora bisogna vedere se arriverà la Coppa del mondo, almeno qui. 

di Pasquale Edivaldo Cacciola - @PE_Bahia

©RIPRODUZIONE RISERVATA 

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

CN24 News, il TG targato CalcioNapoli24: segui la diretta per restare informato sulle ultime notizie in casa Napoli