Eccolo, finalmente: l'esordio del lussuoso e spregiudicato centrocampo del futuro!

Zoom  

di Manuel Guardasole - Twitter: @MGuardasole

Serviva Napoli-Spezia ad accontentare i tifosi partenopei e gli addetti ai lavori più curiosi: eccoli, finalmente, tutti e tre in campo insieme, in quello che potremo definire il lussuoso centrocampo del futuro. Marko Rog, Amadou Diawara e Piotr Zielinski sono i tre colpi in mediana fatti da Cristiano Giuntoli la scorsa estate: sborsati circa 45 milioni per i tre promettenti centrocampisti, battendo la concorrenza di diversi top club e regalando a Maurizio Sarri delle seconde linee, rispetto al centrocampo titolare dello scorso anno (Hamsik-Jorginho-Allan), che di panchinari hanno ben poco.

NAPOLI-SPEZIA - E' arrivata ieri la prima gara da titolare per questo nuovo terzetto di centrocampo, ma sono già tante le presenze da titolari fino ad oggi di Zielinski e Diawara, che stanno mettendo alle corde Allan e Jorginho nelle rotazioni dell'allenatore campano. Prima da titolare con la maglia del Napoli invece per Rog: prima della sfida allo Spezia, solo tre spezzoni nei finali di gara contro Inter, Benfica e Cagliari. Un assist ieri per il croato, che ha propiziato con un'ottima serpentina il gol del 3-1 di Manolo Gabbiadini.

LUSSUOSO CENTROCAMPO DEL FUTURO - E' davvero così lussuoso, perchè per tutti e tre il Napoli ha fatto un investimento di circa 15 milioni la scorsa estate e i frutti, grazie al lavoro di mister Sarri, si incominciano a vedere. Un terzetto di centrocampo già pronto per fare la differenza nell'immediato, ma che apre grosse prospettive soprattutto per il futuro: oltre a Rog, Zielinski ha già raccolto 24 presenze, con 3 gol e 2 assist mostrando una sopraffina qualità tecnica ed un carattere rilevante che lo vede già imporsi in una piazza difficile come Napoli; c'è poi Diawara, sempre in ballottaggio con Jorginho e titolare addirittura a Torino contro la Juventus: 14 presenze e 885' con la maglia azzurra per l'ex mediano del Bologna.

Ma quel che colpisce di questi ragazzi è il carisma, la personalità e, complice la giovane età, la spregiudicatezza con cui si stanno giocando le loro carte a Napoli pur essendo così giovani e provenienti da piazze meno esigenti: Piotr Zielinski, 22enne, viene da Empoli e Udinese, ed è già pienamente integrato nell'undici titolare, al punto di essere, al pari di Jorginho (1.284'), il secondo più utilizzato in stagione da Sarri dietro Hamsik (2.036'); Amadou Diawara, a soli 19 anni, viene da una stagione di protagonista a Bologna e si sta conquistando poco alla volta la fiducia dell'allenatore, che l'ha schierato poco meno (885') del rivale Jorginho e di Allan (1.266'). Il giovane e lussuoso centrocampo del futuro è apparso pronto e spregiudicato, adesso Sarri lo sa...

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    54

    21
    17
    3
    1
  • JuventusCL

    53

    21
    17
    2
    2
  • LazioCL

    43

    20
    13
    4
    3
  • InterCL

    43

    21
    12
    7
    2
  • RomaEL

    40

    20
    12
    4
    4
  • SampdoriaEL

    33

    20
    10
    3
    7
  • Milan

    31

    21
    9
    4
    8
  • Atalanta

    30

    21
    8
    6
    7
  • Udinese

    29

    20
    9
    2
    9
  • 10º

    Torino

    29

    21
    6
    11
    4
  • 11º

    Fiorentina

    28

    21
    7
    7
    7
  • 12º

    Bologna

    27

    21
    8
    3
    10
  • 13º

    Chievo

    22

    21
    5
    7
    9
  • 14º

    Sassuolo

    22

    21
    6
    4
    11
  • 15º

    Genoa

    21

    21
    5
    6
    10
  • 16º

    Cagliari

    20

    21
    6
    2
    13
  • 17º

    Crotone

    18

    21
    5
    3
    13
  • 18º

    SpalR

    16

    21
    3
    7
    11
  • 19º

    VeronaR

    13

    21
    3
    4
    14
  • 20º

    BeneventoR

    7

    21
    2
    1
    18
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Rai - Grimaldo è il nuovo terzino del Napoli per la prossima stagione. Rifiutati 3 colpi consigliati da Jorge Mendes