Dolce & Gabbana, la sfilata a Napoli gli costa caro: arriva la denuncia di Maradona [FOTO]

Sport e Spettacolo  

Diego Armando Maradona denuncerà gli stilisti italiani Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I proprietari del noto marchio D&G sono accusati dall'ex Pibe de Oro di aver illegittimamente utilizzato il nome di Maradona, in associazione al numero 10, nell'ultima campagna di sponsorizzazione del marchio girata nella città di Napoli. 

Nell'ultima sfilata in pieno centro storico, infatti, tra i vestiti esibiti da Dolce e Gabbana c'era anche una maglia azzurra, col nome di Maradona, proposta al pubblico per fini commerciali. La vicenda, che ha avuto una eco importante a livello internazionale, non poteva certo passare in silenzio. E adesso Dolce e Gabbana saranno chiamati in giudizio da Maradona di fronte al Tribunale di Milano.

FOTO ALLEGATE
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    35

    13
    11
    2
    0
  • JuventusCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • RomaCL

    30

    12
    10
    0
    2
  • InterCL

    30

    12
    9
    3
    0
  • LazioEL

    28

    12
    9
    1
    2
  • SampdoriaEL

    23

    11
    7
    2
    2
  • Milan

    19

    13
    6
    1
    6
  • Torino

    17

    12
    4
    5
    3
  • Fiorentina

    16

    12
    5
    1
    6
  • 10º

    Atalanta

    16

    12
    4
    4
    4
  • 11º

    Chievo

    16

    12
    4
    4
    4
  • 12º

    Bologna

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    Udinese

    12

    11
    4
    0
    7
  • 14º

    Cagliari

    12

    12
    4
    0
    8
  • 15º

    Crotone

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    Spal

    9

    12
    2
    3
    7
  • 17º

    Sassuolo

    8

    11
    2
    2
    7
  • 18º

    GenoaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 19º

    VeronaR

    6

    12
    1
    3
    8
  • 20º

    BeneventoR

    0

    12
    0
    0
    12
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Sky, Adani attacca: "Il problema del calcio italiano sono anche i genitori: si devono togliere dalle palle!"