Anche Di Vaio nel processo calcioscommesse: "Ci ha rassicurato, finisce pari la partita"

Scommesse fonte : Goal.com
Anche Di Vaio nel processo calcioscommesse: Ci ha rassicurato, finisce pari la partita

Il suo nome era già transitato nel processo Scommessopoli in occasione di Bologna-Bari 0-4, ma poi Marco Di Vaio era stato prosciolto dalla FIGC. Oggi, però, l'ex capitano del Bologna è stato nuovamente tirato in ballo.

A gettare ombre su Di Vaio è stata una chat tra 'Toto (nome nuovo nell'inchiesta)' e Manlio Bruni(commercialista di Beppe Signori) resa nota dall'incidente probatorio dopo la seconda udienza di Cremona. 

La partita incriminata è Bologna-Parma del 6 maggio 2011, terminata 0-0: a 48 ore dal fischio d'inizio, Toto e Bruni si scambiano messaggi frequenti per ufficializzare la combine.

"Ho mandato sms a Beppe - le parole di Bruni riportate dal 'Corriere dello Sport'  - . Lui 10 giorni fa era col capitano (Di Vaio) e lui gli aveva detto... a 41 (punti) ci siamo già... ".

 

"Ok, quindi è X", risponde Toto, che poi chiede a Bruni notizie di Beppe Signori: "Domani torna dal capitano in ritiro e ci dà l’ufficialità", assicura il commercialista.

E l'indomani, effettivamente, arriva la conferma di Bruni: "Dice che ha parlato col capitano che lo ha rassicurato. Con gli altri non si parlano da mercoledì quando si sono incontrati. Tieni conto che anno scorso Parma ha mollato al Bologna. Quindi per me viene sicuro. Al Bologna va bene". Quest'ultima frase, peraltro, getta ombre anche sulla vittoria al Dall'Ara sui gialloblù della stagione precedente che mise al sicuro il Bologna.

A due ore dal fischio d'inizio, le ultime rassicurazioni: "Che fa posso andare (cioè piazzare la scommessa)?", scirve Toto. "Sì. Non l’ho più sentito (Signori) - ribatte Bruni - , ma ieri Moras (allora difensore del Bologna) ha confermato a un mio amico".

Tra i nomi nuovi usciti dalle chattate tra i due c'è anche quello di Fabio Grosso, tirato in mezzo per Genoa-Lecce finita 2-4 per i pugliesi: "Massimo (Erodiani) dice Lecce sicura. Dice che glielo ha detto Grosso. Che tu sappia lo conosce davvero?", domanda Toto a Bruni, che risponde: "Anche a me ha detto che conosce Grosso ma non mi fido".

Il coinvolgimento di Grosso nell'inchiesta è quindi tutto da dimostrare, anche perché già in passato sono stati tirati in mezzo nomi eccellenti senza che poi ci fosse un fondo di verità. Bruni e Toto parlano infine del pari sicuro tra il Siena allenato da Conte Torino (che valse la promozione in A ai toscani) e di due combine fallite: Palermo-Napoli e Catania-Cagliari. Dovevamo finire entrambe Over 3,5.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo AtalantaAtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo CagliariCagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo ChievoChievoCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo EmpoliEmpoliEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FrosinoneFrosinone

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo GenoaGenoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo JuventusJuventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo MilanMilan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo NapoliNapoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo ParmaParma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo RomaRoma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo SpalSpalR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo TorinoTorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo UdineseUdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Iannicelli: "La Lega e le pay tv fanno schifo, bastava rimandare tutte le gare a domenica! Intervenga il CONI, che i tifosi puniscano questa gente..."