Pelillo... nell'uovo - A Verona si decide chi ha ragione...

Rubriche fonte : di Marcello Pelillo per CalcioNapoli24

Delusione è dir poco a Napoli, e non conta chi fosse l'avversario. Il tifoso non vuole perdere, mai, ed è giusto e giustificato il sentimento. I diecimila cuori e oltre hanno invaso Madrid, per loro resta l'esperienza fantastica e quei venti minuti da sogno degli azzurri. Insigne l'ha fatta grossa stavolta, un gran gol al Bernabeu. Ha regalato un'emozione forte a milioni di tifosi che hanno gioito per un po'. A due giorni dalla gara tengono fin troppo banco le inopportune dichiarazioni tattiche dell'amministratore. A caldo spesso si va oltre il proprio campo. La tifoseria, che aveva accettato con sportività e onore la sconfitta, lo stesso non ha replicato con le polemiche post partita, ingigantite dai media. Sarri ha schierato il miglior Napoli possibile e il più coraggioso, quello che bene sta facendo da settimane, escludendo il passo falso con il Palermo. La squadra, invece, è stata inspiegabilmente poco reattiva nella ripresa. Il pareggio avrebbe dovuto caricare gli uomini di Sarri in vista della ripresa e invece... Il Napoli ha mostrato la sua scarsa abitudine a certi palcoscenici. Sotto il profilo tattico è mancato l'apporto della prima punta. Mertens, che ben si sta calando nel ruolo nel mediocre campionato italiano, ha perso sicurezza in uno dei monumenti del calcio. Il belga non è ancora padrone del ruolo fino ad affrontare con padronanza anche il Bernabeu. La squadra, così, ne ha risentito. Le trame si sono perse perché il calcio non può prescindere dai movimenti delle punte. Mertens era messo così male da costringere Sarri a chiamare Milik per la prima dopo l'infortunio proprio a Madrid. Un peccato enorme se si pensa alla superficialità con la quale i campioni del mondo hanno affrontato gli azzurri. Ronaldo, il Pallone d'Oro, ha avuto giusto il tempo di spedire in curva due palle gol per assentarsi poi nell'intero match. Avrebbero potuto farne più di tre contro il Napoli inerme della ripresa ed hanno concesso ripartenze da Napoli, puntualmente fallite dagli azzurri. Sorprendente in negativo la prestazione di Koulibaly se si pensa ai corteggiamenti estivi del Chelsea. Ora agli azzurri tocca dimostrare di avere testa. Reina ha difeso il gruppo dalla giusta ramanzina del gestore e a Verona devono decidere a chi dare torto tra i due... Vedremo...

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    63

    25
    21
    0
    4
  • RomaCL

    56

    25
    18
    2
    5
  • NapoliCL

    54

    25
    16
    6
    3
  • InterEL

    48

    25
    15
    3
    7
  • AtalantaEL

    48

    25
    15
    3
    7
  • Lazio

    47

    25
    14
    5
    6
  • Milan

    44

    25
    13
    5
    7
  • Fiorentina

    40

    25
    11
    7
    7
  • Torino

    35

    25
    9
    8
    8
  • 10º

    Sampdoria

    34

    25
    9
    7
    9
  • 11º

    Chievo

    32

    25
    9
    5
    11
  • 12º

    Sassuolo

    30

    25
    9
    3
    13
  • 13º

    Udinese

    29

    25
    8
    5
    12
  • 14º

    Cagliari

    28

    25
    8
    4
    13
  • 15º

    Bologna

    27

    25
    7
    6
    12
  • 16º

    Genoa

    25

    25
    6
    7
    12
  • 17º

    Empoli

    22

    25
    5
    7
    13
  • 18º

    PalermoR

    14

    25
    3
    5
    17
  • 19º

    CrotoneR

    13

    25
    3
    4
    18
  • 20º

    PescaraR

    12

    25
    2
    6
    17
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Gazzetta - "Me ne vado". Sarri e Giuntoli avevano minacciato le dimissioni nel post-Palermo! Urla ed insulti di ADL, il racconto