Napoli-Roma dalla A alla Z: l'abbraccio significativo e il dejà vu, il pallone nascosto ed una domanda semplice semplice...

Rubriche  
Napoli-Roma dalla A alla Z: l'abbraccio significativo e il dejà vu, il pallone nascosto ed una domanda semplice semplice...

A bbraccio quello tra Insigne e Totti: significativo per due tifoserie che negli ultimi tempi non si sono di certo amate tanto.

B orbottio, quello di Mertens per la nuova panchina. Intanto segna da subentrato…

C opertura su Dzeko, quella di Hysaj con Koulibaly in ritardo: poi El Shaarawy…

D eja vu. Fabian Ruiz ha saltato con una certa facilità almeno un paio di avversari poi, alla Michu, passa ad Insigne nell’area piccola: un film già visto…

E mpoli, prossimo avversario. Non c’è tempo per piangere sul latte versato. Testa a venerdì sera, di nuovo al San Paolo.

F alciato. Povero Mertens! Quella entrata di N’Zonzi fa davvero male

G oleador. Tre gol nelle ultime tre partite: Mertens è tornato definitivamente.

H amsik, entra nella storia: raggiunge per numero di presenze la bandiera Bruscolotti

I spirazione quella che è mancata ad Insigne: tante occasioni sprecate con scelte discutibili.

L iberazione. Dopo tante occasioni e gol in fuorigioco, l’ultima occasione è quella buona e suona come una liberazione.

M eraviglia sempre più il buon Fabiàn. Dribbling e geometrie in mezzo al campo: è un piacere per gli occhi.

N ascosto è il pallone quando incrociava la divisa della Roma: c’era un problema cromatico o no?

O stacoli. Quando giochi in questo modo e non trovi quel pizzico di fortuna c’è davvero poco da fare: nulla da dire.

P alle alte, quelle che continuavano ad arrivare in area della Roma nonostante l’uscita di Milik e per la felicità di N’Zonzi.

Q uesito semplice: partita iniziata in ritardo, non funzionava il Var. Siamo sicuri che sugli altri campi ha funzionato?

R egia, quella di Hamsik senza sbavature ma senza lampi particolari

S olo, come è stato lasciato inspiegabilmente El Shaarawy sul primo gol

T esta, con la quale Albiol salva sulla linea: è un pareggio amaro ma poteva anche essere altro…

U scita quella decisiva di Ospina su Dzeko che ha evitato il raddoppio dei giallorossi: giusto per non dimenticare.

V entidue punti in classifica, a sei dalla Juve e bisogna guardarsi le spalle da Inter e Lazio, in attesa di domani.

Z elo. Con tenacia e dedizione assoluto, il Napoli non snatura la filosofia di gioco per agguantare il pari, sino all’ultimo minuto.

@riproduzione riservata

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    34

    12
    11
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    28

    12
    9
    1
    2
  • logo InterInterCL

    25

    12
    8
    1
    3
  • logo LazioLazioCL

    22

    12
    7
    1
    4
  • logo MilanMilanEL

    21

    12
    6
    3
    3
  • logo RomaRomaEL

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    18

    12
    5
    3
    4
  • logo FiorentinaFiorentina

    17

    12
    4
    5
    3
  • 10º

    logo TorinoTorino

    17

    12
    4
    5
    3
  • 11º

    logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • 12º

    logo SampdoriaSampdoria

    15

    12
    4
    3
    5
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    14

    12
    3
    5
    4
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    14

    12
    4
    2
    6
  • 15º

    logo SpalSpal

    13

    12
    4
    1
    7
  • 16º

    logo BolognaBologna

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    7

    12
    1
    4
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    0

    12
    0
    3
    9
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Gazzetta - Giallo Meret, problemi durante l'operazione: tornerà in campo nel 2019