Venerdi 31 Ottobre 2014, 15:51

Rubriche | pubblicato da il

LDT - Gianello, vergognati: hai tradito il calcio, hai messo in difficoltà chi ti ha dato tanto!

Riceviamo e pubblichiamo. Dopo il coinvolgimento nell'ambito del calcioscommesse e relative confessioni, alla nostra redazione sono arrivate tante 'lettere' per Matteo Gianello

stampa l'articolo riduci la dimensione del testo ingrandisci la dimensione del testo
Riceviamo e pubblichiamo. Dopo il coinvolgimento nell'ambito del calcioscommesse e relative confessioni, alla nostra redazione sono arrivate tante 'lettere' per Matteo Gianello

Salve a tutti. Seguo il Napoli da sempre, da 30 anni e passa, di questa squadra conosco storia, successi, patimenti, gioie, dolori incredibili. Ci sono sempre stato, allo stadio sia in casa che in trasferta, ma anche a casa, sul divano, quando non potevo andare a seguire da vicino. A memoria, non ricordo di aver perso una partita. Anche quando ho festeggiato la Comunione di mio figlio, ho seguito Genoa-Napoli, partita che decretò il nostro ritorno in A. Matteo Gianello è stato tra i protagonisti di quella cavalcata partita dal baratro della serie C. Credo che per lui, nativo di Bovolone, provincia di Verona, il Napoli abbia rappresentato la svolta della carriera, anche perchè dopo il Napoli non ci sono notizie di lui in categorie che contano. La tifoseria gli ha voluto bene sia quando giocava alla grande che quando si macchiava di errori increbili. Ha avuto la fortuna di indossare la nostra maglia e ora scopriamo che rischia di sporcarla mettendo a rischio l'intero club. E' una situazione inaccettabile, si deve solo vergognare se anche in minima parte si dimostrerà che ha commesso reati che minano in qualunque modo il progetto di De Laurentiis. Tutto questo è inaccettabile.

Poi sulla storia dell'omessa denuncia, come si fa a punire i calciatori che si rifiutano di partecipare a queste vergognose combine? E' un assurdo controsenso. Invece di indagare, se la prendono con chi dice no alle combine senza pensare che chi dice no potrebbe anche rischiare ripercussioni avendo inoltre il peso di rovinare un compagno di squadra seppure indegno. Cannavaro e Grava che colpe hanno??? I nostri capitani non si toccano, nè umanamente nè professionalmente. Poi che prova c'è che gli è stato veramente chiesto??? Gianello, una sola cosa: vergognati!

Carlo R.

Diventa subito fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!

 
 » Classifiche
  • Juventus

    22

  • Roma

    19

  • Udinese

    16

  • Sampdoria

    16

  • Lazio

    15

  • Milan

    15

  • Napoli

    14

  • Inter

    12

  • Genoa

    12

  • H.Verona

    11

  • Fiorentina

    10

  • Cagliari

    8

  • Torino

    8

  • Empoli

    7

  • Sassuolo

    7

  • Atalanta

    7

  • Cesena

    6

  • Palermo

    6

  • Chievo

    4

  • Parma

    3

  • José Callejón

    7

  • Keisuke Honda

    6

  • Carlos Tévez

    6

  • Antonio Cassano

    5

  • Antonio Di Natale

    5

  • Filip Djordjevic

    5

  • Manolo Gabbiadini

    4

  • Pablo Osvaldo

    4

  • Fabio Quagliarella

    4

  • Alessandro Matri

    4

  • Lorenzo Tonelli

    3

  • Albin Ekdal

    4

  • Jérémy Menez

    3

  • Marco Sau

    4

  • Mauro Icardi

    4

  • Manuel Pucciarelli

    3

  • Franco Vazquez

    3

  • Daniele Gastaldello

    2

  • Danilo Avelar

    3

  • Mauricio Pinilla

    2