Che fine ha fatto... Mario Santana?

Rubriche  
La presentazione di Mario Alberto Santana al NapoliLa presentazione di Mario Alberto Santana al Napoli

Alla ricerca degli azzurri perduti, dei volti dimenticati che a Napoli sono stati solo di passaggio o che comunque non hanno lasciato il segno. Una rubrica, in programma ogni mercoledì, che punta a ripescare bidoni e delusioni dell'era De Laurentiis in Serie A. Oggi tocca a lui: che fine ha fatto... Mario Alberto Santana?

Il primo acquisto a parametro zero dell'era De Laurentiis. Anche un buon affare in teoria, considerata la dimensione di quel Napoli. Tecnico, duttile e soprattutto d'esperienza. Otto anni in Serie A prima di approdare in azzurro, con preziose parentesi anche in Europa tra Palermo e Fiorentina nella splendida gestione Prandelli. Così la firma, anche grazie al consigliere Lavezzi a cui aveva chiesto informazioni in precedenza, per un contratto triennale pieno di speranze e aspettative. Oltre 100 le presenze in Toscana, con numeri importanti. Un solo neo: tanti, troppi, infortuni rimediati nella fase finale della sua esperienza in viola nonché il motivo principale del mancato rinnovo. 

All'ombra del Vesuvio, un flop totale. Oltre ogni aspettativa: da possibile uomo chiave, a esubero. Un solo anno effettivo in maglia azzurra, con appena 11 presenze e zero gol (mai 90 minuti). L'esordio a Cesena, poi la rapida discesa tra una condizione fisica non ideale, qualche acciacco nel percorso e il dogma dei titolarissimi che lascia pochi spiragli da approfittare. Nel mezzo, anche un'espulsione non gradita da Mazzarri a Catania quando lo adottò da interno di centrocampo. Così a fine stagione, dopo essere finito addirittura a giocare due partite con la Primavera, l'uscita su richiesta dello stesso giocatore per ottenere continuità. Un primo prestito secco a Cesena, un successivo al Torino dove non fu riscattato. Nel 2013 la cessione definitiva al Genoa, per poi finire fuorirosa. 

Oggi, a 36 anni, è un punto di riferimento dell'Aurora Pro Patria. E' ripartito dalla Serie D, dopo un periodo da svincolato dopo le esperienze poco felici all'Olhanense e al Frosinone. Ed ora si è agli sgoccioli, in attesa di chiudere un carriera amara ma non negativa. Magari proprio al San Lorenzo, la squadra che l'ha lanciato. La stessa del Pocho, quel divo a cui avrebbe dovuto fare da vice senza mai esserci riuscito davvero. "Napoli è un paradiso, sono contento", disse all'arrivo. Peccato si sia strasformato velocemente in un inferno, il punto iniziale della fase calante. L'affetto per la città, però, è andato al di là di tutto: "Ragazzi grazie, sono emozionato dalle cose che scrivete... Napoli è un sogno e lo porterò sempre nel cuore. La gente ha fatto sentire a casa me, mia moglie e i miei figli. Grazie, grazie e grazie ancora", fu il messaggio d'addio alla piazza. 

di Pasquale Edivaldo Cacciola - @PE_Bahia

©RIPRODUZIONE RISERVATA 

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Repubblica - De Laurentiis non aspetta la cessione di Jorginho, ha voluto Fabian Ruiz a tutti i costi