Rinnovo Sarri, i dubbi sul futuro: fra top player e ingaggio, si attende l'incontro decisivo ma non dopo la Juve

Rassegna Stampa  
Sarri, allenatore del NapoliSarri, allenatore del Napoli

Sarri preferisce prendere tempo, anche se dopo Milan-Napoli ha detto apertamente di avere tutte le intenzioni di restare. Vuole capirlo, pero', questo progetto. Nonostante siano tre anni che è qui, fa intende- re di non aver ben compreso quello che ha in mente il presidente per il Napoli del futuro. Maurizio Sarri, con piglio determinato, dice che non e' una questione economica perche' l’aumento proposto dal club gli basta. De Laurentiis dice di aspettare una risposta da Sarri mentre Sarri prova a ribaltare il tavolo, facendo intuire che e' lui ad attendere una risposta da De Laurentiis.

I dubbi di Sarri

Come riporta Il Mattino: "E la prima delle domande e' questa: se dovesse partire qualcuno dei big (per esempio i vari Koulibaly, Mertens, Callejon o Albiol) il patron pensa di fronteggiare con innesti giovani, di prospettiva oppure con altri big, gia' pronti per il suo gioco? Sarri sarebbe felice se qui arrivassero top player la prossima estate. Evidentemente i nomi sul tavolo del prossimo Napoli non devono piacergli molto. Per esempio, Sarri non farebbe follie per Chiesa. Al contrario di De Laurentiis. Sarri davvero e' convinto che il club debba fare una serie di passi in avanti: non gli piace, dunque, l’idea di un mercato di basso profilo, e non lo convince l’asticella degli ingaggi che ritiene troppo bassa per il salto di qualita' e per recuperare il gap con la Juventus e per essere competitivi anche in Champions come De Laurentiis si augura.

Gli investimenti De Laurentiis

A Sarri non convince neppure il piano di crescita della societa', che non prevede eccessivi investimenti sul centro tecnico di Castel Volturno e sul settore giovanile. Al prossimo summit tra De Laurentiis e Sarri che difficilmente si terra' subito dopo il big match con i bianconeri, ci dovra' per forza essere una fumata: bianca o nera. E De Laurentiis avra' due assi nella manica per dimostrare che il futuro del Napoli e' roseo: ieri era a Castel Volturno, con l’head of operation Alessandro Formisano, per un sopralluogo ai terreni di gioco del centro sportivo. A maggio inizieranno i lavori di ampliamento della struttura: nuovi campi e tutti rifatti. E lavori anche negli uffici e nella palestre al coperto. Sul mercato difficile che il patron azzurro rivoluzioni la sua politica: vuole giocatori giovani e di prospettiva, come Milik, Zielinski, Hysaj. E il tetto agli ingaggi e' un dogma inviolabile. Ora tra le due posizioni occorre trovare una convergenza: perche' Sarri a Napoli resterebbe ancora. E volentieri".

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Zola, l'agente: "Un onore per lui servire il maestro Sarri, non so se avrebbe fatto lo stesso con Ancelotti"