Sabato 4 Luglio 2015, 17:18

Rassegna Stampa | pubblicato da il

PROVA DEL 9 - Bruscolotti: "A Firenze una vittoria che va oltre i 3 punti. Ma attenzione al Chelsea"

Il Napoli per me è guarito. Ha ritrovato il giusto smalto dei vecchi tempi e può dire ancora la sua in una stagione dove c'è tutto in palio. Da tifoso azzurro mi auguro sempre il meglio

stampa l'articolo riduci la dimensione del testo ingrandisci la dimensione del testo
Il Napoli per me è guarito. Ha ritrovato il giusto smalto dei vecchi tempi e può dire ancora la sua in una stagione dove c'è tutto in palio. Da tifoso azzurro mi auguro sempre il meglio

A prescindere dai tre punti di Firenze, voglio evidenziare la prestazione di tutta la squadra. È stata molto convincente. Il Napoli si presenta alla Champions con il piglio giusto così come era capitato anche nella fase a gironi della competizione europea. Se proprio deve dare un consiglio ai ragazzi dico che non si devono fidare del momento difficile del Chelsea. Gli avversari vanno sempre rispettati. La Coppa ha un fascino particolare e tutti daranno il 110% per potersi mettere in mostra. Non dimentichiamo che Villas Boas ha a disposizione dei campioni che se sono in giornata possono fare veramente male. Ognuno di loro pensa al proprio orto. E se riusciranno ad imporsi in Champions potranno avere dei ritorni importanti. Si sapeva che prima o poi il Napoli sarebbe tornato a vincere. La squadra ha avuto un semplice periodo di appannamento. Forse non ci aveva abituato. In passato aveva avuto qualche problema ma la domenica successiva vinceva e metteva tutto a tacere. Stavolta con le piccole ha avuto delle difficoltà enormi. Tanti, troppi i pareggi incassati. Con i tre punti in palio con uno non si va da nessuna parte. La crescita, però, c’è stata.

Col Chievo si era vinto senza troppi lustrini, con la Fiorentina la prova del nove è andata bene. Il Napoli per me è guarito. Ha ritrovato il giusto smalto dei vecchi tempi e può dire ancora la sua in una stagione dove c’è tutto in palio. Da tifoso azzurro mi auguro sempre il meglio. Il calcio non è una scienza esatta, certo quando ti trovi di fronte il Barcellona è difficile sognare ma mai dire mai. Consentitemi di fare i complimenti a Grava. Non gicoare per molto tempo e presentarsi in quel modo agli appuntamenti è davvero bello. È fondamentale il fatto che il Napoli non prende gol da quattro partite consecutive in serie A. Quando si subisce una rete non è sempre colpa dei difensori. C’è stato qualche errore dei singoli, ma rientra nella normalità. Il Napoli è mancato nel collettivo. Colpe e meriti vanno divisi sempre con tutti. A me Hamsik è sempre piaciuto. È una valida alternativa se non una scelta utilizzarlo come rifinitore. L’allenatore vede e valuta tutto. Possiamo solo apprezzare le prestazioni del ragazzo. È un atleta molto intelligente, sa dettare i tempi. Non lo scopriamo adesso. Mi auguro che possa essere fondamentale anche in un palcoscenico importante come la Champions. Qualsiasi calciatore vorrebbe essere al posto degli azzurri in questo momento. Cavani è un bomber eccezionale. Bisogna tenere presente che fare tanti gol dopo due anni di continua attività non è facile. Anche lui ha avuto qualche settimana sotto tono ma si vede che è guarito assieme a tutto il gruppo. Sotto porta è sempre lui che risolve la partita. Oggi non saprei immaginare un Napoli senza il Matador. Ma neanche senza Lavezzi. Il Pocho è fondamentale per attacco azzurro. Quando ci si trova di fronte una difesa ermetica lui riesce sempre a trovare il varco giusto per entrare. La cosa importante è che in quel momento si approfitti e si faccia gol. Altrimenti poi diventa tutto più difficile come è accaduto nei turni in cui non si è vinto.

Fonte : il Roma

Diventa subito fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!

 » Classifiche
  • Juventus

    87

  • Roma

    70

  • Lazio

    69

  • Fiorentina

    64

  • Napoli

    63

  • Genoa

    59

  • Sampdoria

    56

  • Inter

    55

  • Torino

    54

  • Milan

    52

  • Palermo

    49

  • Sassuolo

    49

  • H.Verona

    46

  • Chievo

    43

  • Empoli

    42

  • Udinese

    41

  • Atalanta

    37

  • Cagliari

    34

  • Cesena

    24

  • Parma

    19

  • Mauro Icardi

    22

  • Luca Toni

    22

  • Carlos Tévez

    20

  • Gonzalo Higuaín

    18

  • Jérémy Menez

    16

  • Manolo Gabbiadini

    15

  • Domenico Berardi

    15

  • Antonio Di Natale

    14

  • Fabio Quagliarella

    13

  • Miroslav Klose

    13

  • Paulo Dybala

    13

  • Iago Falque

    13

  • José Callejón

    11

  • Simone Zaza

    11

  • Franco Vazquez

    10

  • Cyril Théréau

    10

  • Massimo Maccarone

    10

  • Felipe Anderson

    10

  • Marco Parolo

    10

  • Antonio Candreva

    10