Lunedi 22 Dicembre 2014, 19:22

Rassegna Stampa | pubblicato da il

Le pagelle del CDS - Entra Pandev e si vede, prova incolore del Pocho. Dzemaili show

Il macedone cambia la partita perché con lui il Napoli trova il grimaldello per far saltare la cassaforte catanese.

stampa l'articolo riduci la dimensione del testo ingrandisci la dimensione del testo
Il macedone cambia la partita perché con lui il Napoli trova il grimaldello per far saltare la cassaforte catanese.

7 Pandev – In campo dopo meno di un’ora di gioco. Cambia la partita perché con lui il Napoli trova il grimaldello per far saltare la cassaforte catanese.

7 Dzemaili – Bella partita del ragazzo, al suo terzo gol con la maglia del Napoli. Una rete spettacolare.

6,5 Fernandez – In campo dall’inizio. Qualche piccola sbavatura ma nel complesso la sua prova appare convincente.

6,5 Gargano – Solito gran combattente. Qualche appoggio sbagliato ma dal punto di vista della quantità proprio nulla da dire.

6 Aronica – Comincia maluccio, punteggiando la sua prova con alcune disattenzioni. Poi, però, ha il gran merito di salvare sulla linea un gol fatto.

6 Cavani – Il gol del raddoppio salva una prestazione decisamente deludente.

5,5 Campagnaro – Non era andato male sino alla rimonta avviata dalla conclusione di testa di Spolli di cui perde le tracce.

5,5 P. Cannavaro – Entra nel momento più delicato e viene coinvolto in una rimonta che costa al Napoli qualcosa nella corsa verso la Champions.

5,5 Dossena – Non particolarmente arrembante sulla fascia e, soprattutto, molto impreciso quando si tratta di mettere le palle in area.

5,5 Lavezzi – Una prestazione decisamente in e. Non riesce a creare nulla di determinante.

5,5 Mazzarri (all) – La rimonta è figlia di un paio di problemi cronici della squadra: difficoltà a gestire il risultato, lacune difensive sul gioco aereo.

5 De Sanctis – Pessima prestazione. Perde un pallone in uscita che poteva trasformarsi in un gol (anche nel primo tempo era apparso in difficoltà).

5 Zuniga – Prestazione sbiadita piena più di ombre che di luci. Non riesce a dare profondità sulla fascia destra.

5 Hamsik – Pomeriggio da dimenticare per lo slovacco. Resta in campo meno di un’ora e riesce a sbagliare quasi tutto.

Fonte : Corriere dello Sport

Diventa subito fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!

 
 » Classifiche
  • Juventus

    39

  • Roma

    36

  • Lazio

    27

  • Napoli

    27

  • Sampdoria

    27

  • Genoa

    26

  • Milan

    25

  • Fiorentina

    24

  • Udinese

    22

  • Palermo

    22

  • Inter

    21

  • Sassuolo

    20

  • Empoli

    17

  • Torino

    17

  • H.Verona

    17

  • Chievo

    16

  • Atalanta

    15

  • Cagliari

    12

  • Cesena

    9

  • Parma

    6

  • Carlos Tévez

    10

  • Antonio Di Natale

    8

  • José Callejón

    8

  • Mauro Icardi

    8

  • Jérémy Menez

    8

  • Manolo Gabbiadini

    7

  • Gonzalo Higuaín

    7

  • Paulo Dybala

    7

  • Filip Djordjevic

    6

  • Keisuke Honda

    6

  • Alessandro Matri

    6

  • Adem Ljajic

    6

  • Stefano Mauri

    6

  • Antonio Cassano

    5

  • Pablo Osvaldo

    5

  • Franco Vazquez

    5

  • Arturo Vidal

    5

  • Cyril Théréau

    5

  • Luca Toni

    5

  • Simone Zaza

    5