La Stampa su Higuain: "Scurdammoce ’o passato? Per lui non vale! E' legatissimo a Napoli e Sarri, con De Laurentiis solo frecciate"

Rassegna Stampa  

Juventus-Napoli si avvicina, e con essa l'incontro di Gonzalo Higuain con la sua vecchia squadra. Ne parla ampiamente l'edizione odierna de La Stampa, della cui analisi vi proponiamo uno stralcio:

"Scurdammoce ’o passato. Per Higuain non vale. Ogni suo incrocio agita emozioni, sentimenti e risentimenti. Era il simbolo della ribellione alla Juventus ed è diventato un’icona bianconera. Pipita, sinteticamente, è castigatore seriale della squadra di Maurizio Sarri, vecchio maestro al quale resta legatissimo. Con il presidente De Laurentiis, solo scintille. Incomprensioni, tensioni, frecciate. Alla città, all’allenatore, alla squadra resta affezionato"

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • AtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • BolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • CagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • ChievoCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • EmpoliEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • FiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • Frosinone

    0

    0
    0
    0
    0
  • Genoa

    0

    0
    0
    0
    0
  • Inter

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    Juventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    Lazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    Milan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    Napoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    Parma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    Roma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    Sampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    Sassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    SpalR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    TorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    UdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Gazzetta - Grassi-SPAL: cessione definitiva con recompra in favore del Napoli, entro mercoledì si chiude. Nuova plusvalenza per gli azzurri