Giovedi 23 Ottobre 2014, 15:03

Rassegna Stampa | pubblicato da il

FOTO - La curva del Torino contro Andreotti: i tifosi espongono l'immagine di Falcone e Borsellino

Durante il minuto di silenzio le foto dei giudici assassinati dalla mafia.

stampa l'articolo riduci la dimensione del testo ingrandisci la dimensione del testo
Durante il minuto di silenzio le foto dei giudici assassinati dalla mafia.

L’hanno ricordato così, Giulio Andreotti. Con centinaia di fotografie di Falcone e Borsellino esposte durante il minuto di silenzio più fischiato e contestato della storia del calcio. I tifosi granata prima di Toro-Genoa hanno dato vita ad una manifestazione tanto unica e spontanea di dissenso, mostrando nelle due curve dell’Olimpico l’immagine simbolo di chi lotta contro la mafia nel momento in cui lo speaker dello stadio chiedeva di ricordare il senatore a vita. Un po’ flash mob e un po’ protesta civile, ma l’immagine ha fatto il giro del web. Ritornando, alla fine, da dove era partita. Perché tutto è nato su Facebook e quasi per caso, quando un tifoso del Toro ha lanciato l’idea dopo l’ufficializzazione da parte del Coni di ricordare il 7 volte presidente del Consiglio. «Se in ogni stadio d’Italia, durante il minuto di silenzio per Andreotti, ogni spettatore esponesse la foto di Falcone e Borsellino sarebbe fantastico! Sono senza vergogna».

La proposta lanciata da Massimo Cambiano, storico esponente della Maratona che attualmente vive all’estero, è stata subito rilanciata da tanti tifosi granata ed è diventata realtà. C’è chi ha trovato l’immagine, chi la spedita ad altri contatti, chi l’ha stampata in centinaia di copie e chi l’ha distribuita allo stadio mercoledì. Soprattutto nella curva Primavera, dove il cuore del tifo era tappezzato dalla foto dei due giudici amici, e anche nella Maratona grazie a esponenti dell’ex gruppo ultrà dei Viking. Tutto in silenzio e in gran segreto per fare la sorpresa e spiazzare l’opinione pubblica. Andreotti è stato ricoperto di fischi e insulti in tutti gli stadi, ma a Torino ha trovato anche l’esposizione dell’icona più potente e simbolica. In quello stadio che tra i suoi tifosi vede in prima fila il procuratore capo Caselli. Tifosissimo granata, primo accusatore di Andreotti nel processo per mafia e soprattutto collega e amico di Falcone e Borsellino che morirono nel 1992 negli attentati di Palermo. «Il silenzio è mafia» c’era scritto sotto quella foto esposta dai tifosi del Toro. Loro, Andreotti l’hanno ricordato così.

(Gianluca Oddenino - La Stampa)

Diventa subito fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!

FOTO ALLEGATE
 
 » Classifiche
  • Juventus

    19

  • Roma

    18

  • Sampdoria

    15

  • Milan

    14

  • Udinese

    13

  • Lazio

    12

  • H.Verona

    11

  • Napoli

    11

  • Inter

    9

  • Genoa

    9

  • Fiorentina

    9

  • Torino

    8

  • Empoli

    7

  • Atalanta

    7

  • Cesena

    6

  • Palermo

    6

  • Cagliari

    5

  • Chievo

    4

  • Sassuolo

    4

  • Parma

    3

  • Carlos Tévez

    6

  • José Callejón

    6

  • Keisuke Honda

    6

  • Filip Djordjevic

    5

  • Antonio Di Natale

    4

  • Antonio Cassano

    4

  • Fabio Quagliarella

    4

  • Manolo Gabbiadini

    4

  • Pablo Osvaldo

    4

  • Lorenzo Tonelli

    3

  • Jérémy Menez

    3

  • Alessandro Matri

    3

  • Albin Ekdal

    3

  • Marco Sau

    3

  • Mattia Destro

    3

  • Manuel Pucciarelli

    3

  • Daniele Gastaldello

    2

  • Franco Vazquez

    3

  • Mauricio Pinilla

    2

  • Mauro Icardi

    3