De Sanctis alla Digos: "I tifosi mi hanno impensierito. Pjanic colpito da un accendino", ma per i giudici è tutto regolare

Rassegna Stampa  
«Mi sono sentito intimorito dalla loro veemenza», dichiara De Sanctis«Mi sono sentito intimorito dalla loro veemenza», dichiara De Sanctis

Dal timore patito dall’ex portiere Morgan De Sanctis fino a quel «non mi sono impensierito» pronunciato da Francesco Totti. Parlando con la Digos, i giallorossi riportano dichiarazioni discordanti. I giocatori «sono stati evidentemente reticenti e spinti solo dalla volonta' di sminuire l’accaduto» ribattevano gli inquirenti parlando di dichiarazioni «omertose». E ancora: «Solo il portiere Morgan De Sanctis appare esaustivo nella narrazione dei fatti, probabilmente anche in conseguenza dell'importante ruolo rivestito nell'Assocalciatori e degli impegni assunti pubblicamente alcuni giorni prima della verbalizzazione». Il portiere, attuale team manager giallorosso, aveva affermato: «Mi hanno gridato piu' volte napoletano di m...a, mi sono sentito intimorito dalla veemenza con la quale i tifosi si sono rivolti verso di noi. Pjanic venne colpito da un accendino». Ma il Tribunale del riesame, cosi' come la difesa e (ieri) i giudici chiamati a emettere una sentenza, non la pensano allo stesso modo: le «dichiarazioni rilasciate dai calciatori Totti, De Rossi, e De Sanctis appaiono assolutamente credibili e, nel confermare in modo univoco la dinamica dei fatti sopra ricostruita, escludono di essere oggetto di minacce e intimidazioni». Secondo il giudice del riesame infatti «dalla visione delle immagini non vi e' evidenza che le condotte perpetrate abbiano costretto i calciatori medesimi a portarsi sotto la curva sud, a togliersi la maglia o a subire alcuna forma di pressione».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • InterCL

    40

    16
    12
    4
    0
  • NapoliCL

    39

    16
    12
    3
    1
  • JuventusCL

    38

    16
    12
    2
    2
  • RomaCL

    35

    15
    11
    2
    2
  • LazioEL

    32

    15
    10
    2
    3
  • SampdoriaEL

    27

    15
    8
    3
    4
  • Milan

    24

    16
    7
    3
    6
  • Torino

    23

    16
    5
    8
    3
  • Fiorentina

    22

    16
    6
    4
    6
  • 10º

    Bologna

    21

    16
    6
    3
    7
  • 11º

    Chievo

    21

    16
    5
    6
    5
  • 12º

    Atalanta

    20

    15
    5
    5
    5
  • 13º

    Udinese

    18

    15
    6
    0
    9
  • 14º

    Cagliari

    17

    16
    5
    2
    9
  • 15º

    Sassuolo

    14

    16
    4
    2
    10
  • 16º

    Genoa

    13

    15
    3
    4
    8
  • 17º

    Crotone

    12

    16
    3
    3
    10
  • 18º

    SpalR

    11

    16
    2
    5
    9
  • 19º

    VeronaR

    10

    16
    2
    4
    10
  • 20º

    BeneventoR

    1

    16
    0
    1
    15
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Seredova: "Buffon? Di corna non è mai morto nessuno, si può andare avanti e stare anche meglio"